La settimana del fisco dal 6 al 10.2.2017

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Ben ritrovati! Vediamo insieme le principali notizie fiscali della settimana,  in particolare le risposte fornite dall’Agenzia delle Entrate, nel corso di Telefisco del 2 febbraio 2017.

 Iper e Super Ammortamento 2017
I principali chiarimenti forniti nel corso di Telefisco su l’iper-ammortamento al 250% ed il super ammortamento al 140%, sono stati pubblicati dal MISE il 7 febbraio. In particolare è stato chiarito che:

¨        se il software è embedded, e quindi acquistato assieme al bene, lo stesso è da considerarsi agevolabile con l’iperammortamento al 250%

¨        L’iper ammortamento si applica agli investimenti effettuati nel periodo che va dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017 pertanto l’investimento effettuato nel 2016 può beneficiare solo del super ammortamento;

¨        La maggiorazione del 150% riguarda soltanto i titolari di reddito d’impresa, pertanto sono esclusi gli studi professionali

¨        La perizia deve essere fatta per singolo bene acquisito.

Agricoltura 2017: niente stop Irpef per soci SNC e SAS
La legge di bilancio 2017 ha introdotto l’esclusione, ai fini Irpef, dei redditi dominicale e agrario dei terreni per gli anni 2017-2019 a favore di coltivatori diretti e IAP (imprenditori agricoli professionali). Nel corso di Telefisco è stato chiarito che l’esclusione IRPEF è applicabile esclusivamente per le persone fisiche mentre non possono beneficiarne i soci delle società di persone che abbiano optato per la determinazione del reddito su base catastale.

Ritenute del condominio 2017
La legge di stabilità 2017 ha previsto che la ritenuta del 4% a carico dei condomini non vada versata se l’importo per uno specifico condominio è inferiore a 500 euro, nel qual caso i versamenti dovranno essere effettuati entro il 30 giugno ed il 20 dicembre di ogni anno. A Telefisco è stato specificato che

¨        per calcolare la soglia di 500 euro, si devono sommare mese dopo mese le ritenute e vanno versate il 16 del mese successivo a quello in cui la soglia viene superata

¨       le nuove tempistiche di versamento non sono tassative, infatti il condominio può continuare a effettuare il pagamento delle ritenute con le scadenze previgenti anche se di importo inferiore a 500 euro.

Comunicazioni IVA 2017: esenti i forfettari
A Telefisco 2017 è stato chiarito che dalle comunicazioni IVA oltre ai produttori agricoli situati nelle zone montane, sono esclusi anche i soggetti in regime forfetario e coloro che, sino al 2015, si sono avvalsi, del c.d. “regime dei minimi” e lo manterranno fino alla scadenza.

Nuova Sabatini 2017: cumulabile con super/iper ammortamento e agevolazioni
In merito alla Sabatini-Ter il MISE ha chiarito che è rivolta a tutte le micro, e le PMI presenti sul territorio nazionale, indipendentemente dal settore economico in cui operano. Inoltre, è possibile cumularla con l’iper-ammortamento, il super-ammortamento, il credito d’imposta per attività di Ricerca e Sviluppo, il Patent Box, gli incentivi alla patrimonializzazione delle imprese (ACE) e gli incentivi agli investimenti in startup e PMI innovative.
Fatturazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi 2017
Per le operazioni effettuate dal 1° gennaio 2017, i soggetti passivi IVA possono optare per la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati di tutte le fatture, emesse e ricevute, e delle relative variazioni. Alcuni chiarimenti come l’esenzione per minimi e forfettari sono contenuti nella Circolare n. 1/E dell’Agenzia delle Entrate del 7 febbraio 2017, che contiene anche indicazioni sulle  nuove comunicazioni IVA.

Acquisti senza Iva oltre i limiti del plafond: come regolarizzarsi
Nella risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 16 del 06.02.2017 è stato chiarito che chi beneficia del regime dell’esportatore abituale, in caso di “splafonamento” è sottoposto a una sanzione dal 100 a 200% dell’imposta, oltre al recupero dell’imposta non assolta e degli interessi. Tuttavia la violazione è regolarizzabile con le vecchie procedure, ovvero (alternativamente) con:

¨       Richiesta al cedente/prestatore di effettuare le variazioni in aumento dell’Iva,

¨       Emissione di un’autofattura, in duplice esemplare, con gli estremi identificativi di ciascun fornitore, il numero progressivo delle fatture ricevute, l’ammontare eccedente il plafond e l’imposta che avrebbe dovuto essere applicata; versamento dell’imposta e degli interessi; annotazione dell’autofattura nel registro degli acquisti; presentazione di una copia dell’autofattura al competente ufficio dell’Agenzia delle Entrate; indicazione in dichiarazione di una posta a debito pari all’IVA assolta; versamento della sanzione.

¨       Emissione di un’autofattura (con le caratteristiche sopra richiamate) entro il 31 dicembre dell’anno di splafonamento; assolvimento dell’IVA in sede di liquidazione periodica; presentazione di una copia dell’autofattura al competente ufficio dell’Agenzia delle entrate; versamento della sanzione.

Voluntary disclosure bis: pronta la trasmissione
Le specifiche tecniche per la trasmissione delle istanze di adesione alla “voluntary-bis” sono state approvate in via definitiva con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, venerdì 3 febbraio 2017 e da martedì 7 febbraio 2017 è aperto il canale telematico attraverso il quale inviare le richieste di accesso alla procedura. E’ stato precisato che i contribuenti che nel frattempo hanno inviato il “vecchio” modello, dovranno provvedere a trasmettere il “nuovo” modello barrando la casella “Istanza trasmessa in precedenza”.
Sisma 2017: interventi urgenti per le popolazioni colpite
Il Consiglio dei ministri n. 11 del 2 febbraio 2017 ha approvato un decreto legge per la realizzazione di nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni e delle attività produttive colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. Dal punto di vista fiscale il decreto mira a sostenere il reddito delle popolazioni e delle imprese e rilanciare le attività produttive. In particolare:

¨       Viene prorogata la cassa integrazione ai lavoratori occupati nelle imprese danneggiate dal terremoto.

¨       Viene prorogata la “busta paga pesante” che consente di beneficiare della sospensione del pagamento Irpef da gennaio a settembre 2017.

¨       Si sospendono fino a settembre 2017, i termini per la notifica delle cartelle di pagamento e per la riscossione

¨       Sono previste misure per l’agricoltura: 35 milioni di euro per gli allevatori, agevolazioni per accesso al credito per i giovani agricoltori, estensione del fondo di solidarietà nazionale alle colture assicurabili.

 Sisma 2016-2017: come funziona il credito d’imposta
L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un provvedimento sul funzionamento del credito d’imposta collegato ai soggetti danneggiati dagli eventi calamitosi per far fronte sia ai danni arrecati al patrimonio privato sia alle attività economiche e produttive.

Proprietari di masi chiusi: imposte agevolate
Con la risoluzione 15/E del 1° febbraio 2017 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’atto di trasferimento in comunione a titolo oneroso di un terreno agricolo, a favore di contribuenti proprietari pro quota di un maso chiuso, possa fruire delle agevolazioni previste per la piccola proprietà contadina (imposta di registro ed imposta ipotecaria fissa nella misura di euro 200 ed imposta catastale nella misura dell’1 %) a condizione che detti soggetti si dedichino abitualmente alla coltivazione del maso chiuso.

Concludiamo con il comunicato stampa del 7 febbraio 2017 con cui il MEF ha reso nota la richiesta alla Commissione Europea dell’estensione del regime di split payment fino al 2020. Nella lettera il ministro sottolinea come tale regime abbia riscosso risultati molto soddisfacenti per le entrate erariali, senza effetti indesiderati per i fornitori, grazie al funzionamento efficiente dei rimborsi IVA.

 

 

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *