La settimana del fisco dal 4 all’8 Novembre 2013

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,

Ben ritrovati! Vediamo insieme le principali novità fiscali di questa settimana.

Numerose e importanti le novità riguardanti lo spesometro. L’Agenzia delle Entrate, con un comunicato stampa del 7 novembre 2013, ha infatti informato, in merito alla comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all’anno 2012 (spesometro), che, pur restando invariate le scadenze per l’invio (12 novembre 2013 per chi effettua la liquidazione mensile e 21 novembre 2013 per tutti gli altri), il canale comunicativo Entratel rimarrà aperto fino al 31 gennaio 2014. Entro lo stesso termine si potranno inviare anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii.

Lo stesso prolungamento temporale viene previsto anche per il Sid (sistema interscambio dati), il canale dedicato alla ricezione delle informazioni riguardanti i dati dei saldi e delle movimentazioni dei rapporti finanziari.

Con riguardo, invece, alle operazioni Business To Consumer di importo pari o superiore a 3.600 euro e pagate con moneta elettronica (pagamenti Pos), il Provvedimento direttoriale n. 130406 del 7 novembre 2013 proroga il termine di invio della comunicazione relativa alle operazioni del periodo 6 luglio – 31 dicembre 2011 al 31 gennaio 2014.

Infine, con Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 5 novembre 2013, è stato stabilito che lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni e gli altri organismi di diritto pubblico non devono comunicare le operazioni rilevanti ai fini Iva (spesometro) per gli anni 2012 e 2013. Il provvedimento, che modifica quello del 2 agosto scorso, sposta al 2014 l’obbligo di comunicazione per tali enti, limitandolo alle operazioni non documentate da fattura elettronica.

E’ stato firmato ed è pronto per essere pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto che disciplina le modalità di rateazione dei debiti con Equitalia fino a120 rate, quindi in 10 anni. Per la concessione del tetto massimo di 120 rate verrà adottato un criterio progressivo sulla base del rapporto tra la rata e il reddito mensile del nucleo familiare, per le persone fisiche, ovvero tra la rata e il valore della produzione per le imprese. In particolare, la rata mensile non potrà essere superiore al 20% del reddito mensile del nucleo familiare o al 10% del valore della produzione se si tratta di imprese. Il pagamento in 120 rate potrà essere concesso, inoltre, anche ai piani di rateazione già in corso.

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n. 284/1 del 26 ottobre 2013, è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) del Consiglio n. 1042 del 7 ottobre 2013, che modifica il Regolamento di esecuzione (UE) n. 282/2011 per quanto riguarda il luogo delle prestazioni di servizi. Le modifiche riguardano: i servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione ed i servizi elettronici, che, se prestati a persone che non sono soggetti passivi, devono essere tassati nello Stato membro in cui è stabilito il destinatario (Direttiva 2006/112/CE); l’identificazione dei servizi relativi ai beni immobili. Le novità decorrono dal 1° gennaio 2015.

Con comunicato stampa n. 198 del 31 ottobre scorso, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha voluto precisare, in relazione al dibattito su presunte iniziative normative relative all’uso del contante, che il Disegno di legge di Stabilità 2014 non contiene alcuna norma destinata a modificare l’attuale regolamentazione dell’utilizzo del contante. Il Ministro Saccomanni, nel corso di un’audizione presso le Commissioni riunite V Camera e 5a Senato, ha semplicemente ribadito l’importanza della tracciabilità delle transazioni, senza alcun riferimento a iniziative volte a cambiare la normativa attualmente in vigore.

Un saluto a tutti Voi

Ernesto Zamberlan

 

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *