La settimana del fisco dal 4 al 8 giugno 2018

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,  buongiorno,  ecco la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana,  tornando nuovamente alla fattura elettronica.

La Fattura elettronica estera sostituisce lo spesometro mensile in vigore dal 2019
Nei chiarimenti che l’Agenzia delle Entrate ha fornito sulla fattura elettronica, in occasione del Videoforum de l’ Esperto Risponde in merito all’adempimento mensile che scatterà dal 1°gennaio 2019 per le fatture emesse e ricevute nei confronti dei soggetti transnazionali,  è stato precisato che:

¨        tale “mini spesometro mensile” è facoltativo per tutte le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale ovvero siano state emesse o ricevute fatture elettroniche;

¨        Per le fatture passive la possibilità di fattura elettronica  attualmente è preclusa poiché non è consentito ad un operatore estero di  interagire direttamente con il SdI; l’unica soluzione prospettabile al momento per risolvere la questione è quella di avvalersi di un intermediario con il compito di normalizzare i flussi attivi e passivi esteri facendoli transitare dal SdI.

Credito di imposta investimenti nel Mezzogiorno: il MISE pubblica le FAQ
Il MISE ha pubblicato le risposte sul credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle regioni del Mezzogiorno: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo.

Ex frontalieri o ex Aire: modello, software e codice tributo per regolarizzarsi
Con la Risoluzione 43/e l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo 8080 per il versamento con il modello F24 ELIDE delle imposte, sanzioni ed interessi ai fini della regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero. Nel corso della settimana le Entrate avevano pubblicato il modello e il software di compilazione per consentire ai lavoratori ex frontalieri o a quelli in precedenza residenti all’estero e iscritti all’Aire (Anagrafe degli italiani residenti all’estero) di regolarizzare le violazioni degli obblighi di monitoraggio fiscale(quadro RW) e dichiarativi connessi alle attività finanziarie e alle somme detenute all’estero su conti correnti e libretti di risparmio.

Regime premiale studi di settore 2017: requisiti per l’ammissione
Con il Provvedimento del 31 maggio 2018 dell’Agenzia delle Entrate sono stati individuati gli studi ammessi alla disciplina di favore introdotta dal decreto legge 201/2011, che prevede una serie di benefici per chi risulta in linea con le risultanze degli studi stessi, sia per ricavi o compensi sia in relazione a specifici indicatori di coerenza e normalità. In particolare, per il 2017 sono 155 gli studi di settore che beneficeranno del regime premiale.

Antiriciclaggio 2018: accesso delle autorità fiscali ai dati
Accesso delle autorità fiscali alle informazioni in materia di antiriciclaggio: pubblicato in Gazzetta il nuovo decreto 60/2018 di recepimento delle disposizioni della direttiva 2016/2258/Ue.  Il decreto prevede che i servizi di collegamento designati a fornire alle autorità richiedenti degli altri Stati membri gli elementi utili per lo scambio di informazioni e la cooperazione amministrativa, oltre a utilizzare i dati e le notizie contenuti nell’anagrafe tributaria o acquisiti dall’Agenzia delle entrate nel corso dei propri accertamenti abbiano accesso anche ai dati e alle informazioni sulla titolarità effettiva di trust e di persone giuridiche.

Adozioni internazionali: al via le istanze di rimborso per adozioni 2012-2017
Dal 1° giugno al 16 luglio 2018 i genitori adottivi di minori stranieri, potranno inviare le istanze di rimborso delle spese sostenute per le adozioni concluse negli anni 2012-2017. In particolare sono coinvolti genitori adottivi entrambi residenti in Italia con reddito complessivo fino a 70.000,00 euro, che hanno concluso un procedimento di adozione o affidamento pre-adottivo di uno o più minori stranieri per i quali sia stato autorizzato l’ingresso e la residenza permanente in Italia nei periodi compresi tra il 1° gennaio 2012 ed il 31 dicembre 2017.
Sanzioni da remissione in bonis in F24 ELIDE
Con la Risoluzione 42 del 01.06.2018 l’Agenzia delle Entrate ha previsto dall’11 giugno 2018 che i codici tributo 8114 e 8115 siano utilizzati esclusivamente nel modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE) e non più con F24. I codici riguardano la remissione in bonis per coloro che pur avendone i requisiti, hanno inviato in ritardo la comunicazione obbligatoria o hanno “dimenticato” adempimenti formali necessari per beneficiare di agevolazioni o accedere a regimi fiscali opzionali, come la trasparenza o l’opzione per il 5 per mille.

Mantenimento dei figli: la ripartizione delle spese extra assegno
Il Consiglio Nazionale Forense ha approvato le Linee Guida in materia di mantenimento dei figli nelle cause di diritto familiare, con particolare riguardo alle c.d. spese straordinarie, atte a facilitare la concreta distinzione tra spese ordinarie e straordinarie e ridurre così in via preventiva il contenzioso.

È necessario distinguere le spese nelle seguenti categorie:

¨        spese comprese nell’assegno di mantenimento;

¨        spese EXTRA assegno obbligatorie, per le quali non è richiesta la previa concertazione;

¨        spese EXTRA subordinate al consenso di entrambi i genitori.

In relazione alle spese straordinarie da concordare, il genitore, a fronte di una formale richiesta scritta avanzata all’altro, dovrà manifestare un motivato dissenso, sempre per iscritto, entro 20 giorni dalla data di ricevimento della richiesta, altrimenti, in mancanza di risposta, il silenzio sarà inteso come consenso alla spesa.

Passando alla recente giurisprudenza segnaliamo la sentenza della Cassazione in base alla quale superando l’interesse storico dell’edificio stesso è legittima l’istallazione di un ascensore per agevolare l’accessibilità nell’edificio ai disabili, previa eliminazione di barriere architettoniche, in quanto costituisce espressione di solidarietà condominiale. (Sentenza del 12 aprile 2018 n. 9101).

Concludiamo informando che è disponibile sul sito del Garante della Privacy il nuovo software gratuito per la valutazione d’impatto sulla protezione dei dati, come previsto dal Regolamento Europeo per il trattamento dei dati divenuto effettivo il 25 maggio 2018.

 



Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *