La settimana del fisco dal 31 Marzo al 4 Aprile 2014

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,

Ben ritrovati!  Eccoci a rivedere insieme le principali novità fiscali di questa settimana.

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il decreto legge sul piano casa. Si tratta del D.L. n. 47 del 28.03.2014, che è entrato in vigore da sabato 29 marzo 2014. Tra le principali novità contenute nel decreto legge: la riduzione dell’aliquota della cedolare secca dal 15% al 10% per i contratti di locazione a canone concordato; resta in vigore il limite introdotto dalla Legge di Stabilità 2014 per la detrazione sui mobili: il costo dei mobili non può superare quello dei lavori di ristrutturazione.

Per il triennio 2014-2016, le famiglie che vivono nelle case popolari, titolari di contratti di locazione, fruiranno di una detrazione Irpef fino a 900 euro se il reddito non supera i 15.493,71 euro, oppure 450 se il reddito è compreso fra 15.493,71 e 30.987,41 euro. Il decreto, inoltre, ha previsto la possibilità per l’inquilino di riscattare l’alloggio sociale dopo un periodo minimo di sette anni dalla stipula del contratto di locazione.

Con la conversione in legge del D.L. n. 4/2014 nella Legge n. 50/2014 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 74 del 29 marzo 2014), sono state introdotte novità importanti in tema di monitoraggio fiscale, sulle quali si attendono ora i chiarimenti ufficiali da parte delle Entrate. E’ stata, in particolare, reintrodotta la soglia di 10.000 euro per l’esonero dall’obbligo di compilazione del modulo RW, ma  l’esonero riguarderà, a partire dal periodo d’imposta 2013, solo i depositi ed i conti correnti bancari costituiti all’estero, il cui valore massimo complessivo non sia superiore a 10.000 euro.

E’ stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale del 31 marzo 2014, il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 24 marzo 2014 con cui sono approvate le modifiche agli studi di settore relativi al periodo di imposta 2013. Il ministero ha individuato, in particolare, i seguenti ulteriori indicatori di coerenza economica: incoerenza nel valore delle rimanenze finali e/o delle esistenze iniziali relative a opere, forniture e servizi di durata ultrannuale; valore negativo del costo del venduto, comprensivo del costo per la produzione di servizi; valore negativo del costo del venduto, relativo a prodotti soggetti ad aggio o ricavo fisso; mancata dichiarazione delle spese per beni mobili acquisiti in dipendenza di contratti di locazione finanziaria in presenza del relativo valore dei beni strumentali; mancata dichiarazione del valore dei beni strumentali in presenza dei relativi ammortamenti; mancata dichiarazione del numero e/o della percentuale di lavoro prestato degli associati in partecipazione in presenza di utili spettanti agli associati in partecipazione con apporto di solo lavoro. Inoltre, è stato “sterilizzato” l’indicatore relativo al “margine per addetto non dipendente”, che non fornirà quindi esiti di coerenza e non sarà presente in Gerico. Sono state anche aggiornate le analisi territoriali a seguito dell’istituzione di nuovi Comuni nel 2013. Inoltre, la Commissione degli Esperti degli Studi di settore ha approvato i correttivi agli studi di settore per il periodo d’imposta 2013.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 77 del 2 aprile il testo del decreto del ministero della Giustizia n. 55 del 10 marzo 2014 che aggiorna i parametri per la determinazione giudiziale dei compensi degli avvocati. Si segnala un aumento medio delle parcelle del 130%, da 2.100 a 4.835 euro.

Il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia ha pubblicato la Circolare n. 1/DF del 31 marzo 2014, con cui vengono forniti chiarimenti in tema di fatturazione elettronica, a seguito del D.L. n. 55 del 3 aprile 2013. Dal prossimo 6 giugno 2014, infatti, la fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione entrerà nel vivo. Il documento di prassi fornisce precisazioni sui termini di caricamento delle anagrafiche nell’Ipa (l’Indice delle Pubbliche Amministrazioni), sulle comunicazioni da effettuare ai fornitori e sulla gestione delle anomalie.

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 75 del 31 marzo 2014 il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 51 del 14 febbraio 2014, con cui è stata data attuazione alla norma di cui all’art. 12 del D.L. n. 201/2011 in materia di riduzione delle commissioni per le transazioni con carte di pagamento. Il regolamento entrerà in vigore dal 29 luglio 2014. In particolare, viene stabilito che gli intermediari bancari e finanziari che sottoscrivono le convenzioni con gli esercenti devono distinguere le commissioni da applicare per ciascuna tipologia di carta di pagamento, per circuito di riferimento e per eventuali specifiche caratteristiche funzionali (es.: carta aziendale, carta chip, circuiti e-commerce). L’importo delle commissioni deve essere, inoltre, proporzionato alle economie di scala collegate ai volumi delle transazioni di importo inferiori ai 30 euro. Il regolamento adottato assume importanza anche alla luce del fatto che dal 30 giugno 2014 scatterà l’obbligo di accettare pagamenti effettuati con carta di debito da parte dei soggetti privati che effettuano attività di vendita di prodotti o prestazioni di servizi, anche professionali.

Infine, la legge di conversione del D.L. salva-Roma ter, in fase di approvazione alla Camera, contiene ora la proroga al 31 maggio della sanatoria delle cartelle di pagamento.

 

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *