La settimana del fisco dal 31 agosto al 6 Settembre 2013

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Cari amici buongiorno e bentrovati,

E’ stato pubblicato sul Supplemento ordinario n. 66 della Gazzetta Ufficiale n. 204 di sabato 31 agosto il D.L. n. 102/2013, che cancella la prima rata dell’Imu relativa al  2013 per: abitazioni principali e relative pertinenze (esclusi i fabbricati c A/1, A/8 e A/9); unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie adibite ad abitazione principale  dei soci assegnatari e gli alloggi assegnati dagli Iacp o dagli enti di edilizia residenziale pubblica; terreni agricoli e fabbricati rurali. Dal 2014, inoltre, gli immobili merce, cioè i fabbricati destinati dall’impresa costruttrice alla vendita saranno  esenti dall’IMU fino a quando non risultano locati.  A partire dal periodo d’imposta 2013, infine, la cedolare secca sugli affitti con contratti “a canone concordato” sarà ridotta dal 19% al 15%. Avendo tale novità avuto  effetto già a partire dal periodo d’imposta 2013, è possibile beneficiare della riduzione di aliquota anche in sede di acconto 2013. Salta, invece, almeno per ora, la deducibilità al 50% dall’Ires e dall’Irpef dell’IMU pagata da imprese e professionisti.

Il tetto massimo sul quale calcolare la detrazione Irpef del 19% sui premi assicurativi (rischio morte, invalidità permanente non inferiore al 5%, non autosufficienza ), compresi i premi vita e infortuni stipulati o rinnovati entro il 2000, scende da 1.291,14 a 630 euro già per l’anno 2013, con un’ulteriore riduzione a 230 euro a decorrere dal 2014.

E’ entrata, poi, in vigore dal 4 settembre la Legge europea 2013, ovvero la Legge n. 97 del 6 agosto 2013 che prevede, oltre alla semplificazione della compilazione del modulo RW di UNICO al fine del monitoraggio fiscale, anche l’estensione del campo di applicazione della ritenuta d’acconto del 20% e dell’imposta sostitutiva sui redditi in relazione ad investimenti ed attività finanziarie esteri.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con parere n. 141955 del 29 agosto scorso, si è espresso in merito alle conseguenze per le società (costituite prima del 29.11.2008) che non rispettano l’obbligo di iscrivere il proprio indirizzo PEC nel Registro imprese. Se questo  riceve da una società inadempiente una domanda di modifica della propria posizione, la Camera di Commercio deve sospenderla in attesa dell’invio della PEC . Passati inutilmente tre mesi, la Camera di Commercio invita la società a ripresentare la domanda di modifica completa di PEC. In caso di ulteriore rifiuto, scatta la sanzione di cui all’art. 2630 del codice civile.

Gli uffici dell’Agenzia delle Entrate stanno per inviare ai contribuenti a maggior rischio evasione i questionari con le richieste di chiarimenti ai fini del redditometro. I contribuenti interessati sono quelli per i quali le spese sostenute nell’anno d’imposta 2009 risultano superiori di ben oltre il 20% rispetto al reddito dichiarato. Il questionario richiede la giustificazione delle spese sostenute. La mancata risposta al questionario può comportare l’irrogazione di una sanzione variabile da 258 a 2.065 euro, oltre che una sterilizzazione della possibilità di difesa.

Dal Consiglio Nazionale del Notariato sono giunte  le prime istruzioni sui versamenti per costituire nuove Srl alla luce  del Decreto lavoro (D.L. n. 76/2013, convertito in legge). Secondo il Notariato, non si può usare l’assegno bancario; s può, invece, usare il denaro contante,  per importi inferiori a 1.000 euro, oppure il bonifico bancario a favore di uno degli amministratori nominandi. Il metodo dominante resta, comunque, quello dell’assegno circolare intestato alla  costituenda società oppure a nome dell’amministratore nominando.

 

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *