Trasmissione telematica corrispettivi

La settimana del fisco dal 28 maggio al 1 giugno 2018

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana. Innanzitutto le novità per i distributori di carburanti in vigore dal 1 luglio 2018.

Comunicazione corrispettivi dei distributori di carburanti self service
E’ stato pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il provvedimento del 28 maggio 2018 con le regole per la comunicazione dei corrispettivi giornalieri delle cessioni di benzina e gasolio da parte dei gestori di distributori di carburanti a elevata automazione che entreranno in vigore il 1.7.2018.

La trasmissione dei dati avviene attraverso un unico tracciato      per l’acquisizione dei corrispettivi verso i consumatori finali e  per la successiva digitalizzazione del registro di carico/scarico. Il tracciato unico per la trasmissione dei dati dovrà essere inviato all’Agenzia Dogane e Monopoli con cadenza mensile, entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento.

Nuove disposizioni sul transfer pricing.

Nuove disposizioni sulla disciplina del transfer pricing (prezzi di trasferimento) dopo la recente emanazione del decreto MEF del 14 maggio 2018. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il Provvedimento 108954 del 30 maggio 2018 che:

¨        prevede l’ampliamento delle ipotesi di riconoscimento delle variazioni in diminuzione del reddito.

¨        definisce termini e modalità per la presentazione delle istanze con cui le imprese residenti, appartenenti a un gruppo multinazionale, potranno ottenere il riconoscimento di una variazione in diminuzione della base imponibile a fronte di una rettifica in aumento, definitiva e conforme al principio di libera concorrenza effettuata da uno Stato estero, in materia di transfer pricing.

ZFU Sisma Centro Italia: pubblicati gli elenchi dei soggetti beneficiari 2018
Pubblicati gli elenchi dei soggetti ammessi alle agevolazioni fiscali e contributive previste dai nuovi interventi disposti dalla legge di bilancio 2018 in favore della zona franca urbana istituita nei comuni del Lazio, dell’Umbria delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. Il Ministero dello Sviluppo economico ha infatti pubblicato il decreto direttoriale del 28 maggio 2018 con il quale sono stati approvati gli elenchi dei soggetti ammessi alle agevolazioni di cui sopra.

Impianti da calcio: le regole per il credito d’imposta.
Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.122 del 28/5/2018 il DPCM con le regole per la fruizione del beneficio per chi intende ristrutturare i campi da calcio posseduti a titolo di proprietà o per mezzo di concessione amministrativa.  La finanziaria 2018 attribuisce un credito d’imposta del 12% dell’ammontare degli interventi di ristrutturazione degli impianti medesimi, sino a un massimo di 25.000 euro, realizzati mediante l’impiego delle somme provenienti dalla redistribuzione della mutualità. Dal punto di vista procedurale, le società interessate, devono presentare entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di realizzazione degli interventi, apposita domanda all’Ufficio per lo sport comunicando l’ammontare delle somme ricevute a titolo di mutualità e gli interventi di ristrutturazione realizzati.

Sisma Centro Italia: proroghe e sospensioni versamenti imposte e contributi
Proroga al 16 gennaio 2019, invece del 31 maggio 2018 per la riscossione dei tributi per i soggetti diversi dai titolari di reddito d’impresa, di lavoro autonomo e dagli esercenti attività agricole, residenti nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, colpiti dagli eventi sismici verificatisi dal 24 agosto 2016

¨        senza applicazione di sanzioni e interessi,

¨        con possibilità di rateizzazione fino a un massimo di 60 rate mensili di pari importo, a decorrere sempre dalla nuova data.

Questa una delle proroghe previste dal Decreto Legge del 29 maggio 2018 n. 55, pubblicato in GU del 29.05.2018 n. 123, emanato per assicurare la continuità delle agevolazioni in favore delle popolazioni colpite dal sisma.

Agenti immobiliari: sanzione prevista per mancanza di polizza assicurativa
Dal 1° gennaio 2018, il mediatore immobiliare ed il mediatore a titolo oneroso che dovessero esercitare l’attività di mediazione senza la necessaria copertura assicurativa saranno puniti con la sanzione amministrativa di importo compreso fra euro 3.000 ed euro 5.000 , così come previsto dalla legge di Bilancio 2018. Questo quanto chiarito dal Ministero dello Sviluppo Economico con Circolare del 21 maggio 2018 n. 3705/C.

Super-ammortamento: doppio binario per i beni non ancora consegnati al 31 dicembre
Per poter usufruire dell’ammortamento al 140% è necessario quindi che, entro il 30 giugno 2018, ci sia la consegna del bene o, qualora si tratti di un contratto di appalto, che vi sia l’accettazione definitiva. Il problema sollevato da molti contribuenti riguarda il caso in cui al termine dei lavori di costruzione del bene per il quale si vuole sfruttare l’agevolazione, il valore dello stesso risulti maggiore rispetto a quanto preventivato e quindi l’acconto del 20%, versato entro il 31 dicembre 2017, risulti essere in realtà inferiore al 20% del costo di acquisizione finale. L’Agenzia ha chiarito che in una situazione di questo genere è possibile usufruire dell’agevolazione seguendo una sorta di doppio binario dovuto al fatto che il valore della maggiorazione sia sceso dal 40% al 30%. Pertanto:

  •       sul costo totale pattuito al momento del preventivo sarà possibile fruire dell’agevolazione con maggiorazione del 40%;
  •       sulla parte di costo eccedente, sopravvenuta durante i lavori in corso, sarà possibile fruire dell’agevolazione ma del solo 30%.

 5 per mille 2018: online gli elenchi definitivi
Con un comunicato stampa l’Agenzia delle Entrate ha informato che sono stati pubblicati sul proprio sito

  •      le liste degli iscritti permanenti al 5 per mille
  •      gli elenchi definitivi dei nuovi iscritti alle categorie del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche.  Tali soggetti entro il 2 luglio dovranno presentare alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate (o alla struttura CONI competente per le a.s.d) una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesti i requisiti di ammissione al contributo.

Per gli enti che presentano la domanda d’iscrizione e/o la documentazione integrativa in ritardo è prevista un’altra chance per partecipare alla ripartizione delle quote del 5 per mille, purché la domanda e/o la documentazione siano presentate entro il 1°ottobre.

Concludiamo informando che è stata pubblicata da Assonime la Circolare n. 11 che analizza le novità introdotte dalla legge di Bilancio 2018 sui redditi finanziari, provenienti da partecipazioni qualificate, percepiti da persone fisiche al di fuori dell’esercizio di impresa.



Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *