Chiarimenti in merito al luogo di conservazione dei documenti fiscali

La settimana del Fisco dal 25 al 29 gennaio 2018

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,buongiorno ! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana, iniziamo con il promemoria sulla stampa  registri  contabili.

Stampa registri entro il 31 gennaio 2018
Dal momento che con il DPCM del 15 luglio 2017 il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi è slittato al 31 ottobre, il nuovo termine per la stampa registri e la conservazione sostitutiva scade il 31 gennaio, nel rispetto dei 3 mesi di tempo previsti dal termine per la presentazione della dichiarazione. Pertanto il 31 gennaio 2018 è il termine ultimo (in merito all’anno di imposta 2016) per:

¨        la stampa dei registri contabili;

¨        la conservazione sostitutiva dei documenti registrati su supporti informatici.

Semplificazioni per i registri IVA sono state introdotte nel decreto fiscale 148/2017 collegato alla Legge di stabilità 2018. In particolare, è possibile non procedere alla stampa dei registri Iva delle fatture emesse e degli acquisti, se il contribuente li ha tenuti aggiornati ed è in grado di procedere alla loro stampa in presenza di un controllo fiscale.

Spesometro semplificato 2017 2018: disponibili le bozze del modello

È disponibile la bozza del provvedimento con le regole tecniche semplificate per la trasmissione telematica dello spesometro, il cui termine di invio, previsto per il 28.02.2018 (per il 2° semestre 2017), è stato spostato al 60° giorno successivo alla pubblicazione del Provvedimento definitivo. Tra le principali semplificazioni:

¨        facoltativo compilare i dati anagrafici di dettaglio delle controparti e possibilità di comunicare solo i dati del documento riepilogativo registrato, anziché i dati dei singoli documenti, per le fatture emesse e ricevute di importo inferiore a 300 euro;

¨        pubblicati sul sito dell’Agenzia, due pacchetti software gratuiti per il controllo dei file delle comunicazioni e per la loro predisposizione;

¨        termini per l’invio della comunicazione allineati a quelli della comunicazione obbligatoria;

¨        anche chi esercita l’opzione potrà decidere se inviare con cadenza trimestrale o semestrale le comunicazioni delle fatture riferite alle operazioni del 2018.

Dichiarazioni 2017: online le bozze Redditi PF Redditi Società, IRAP e consolidato
Pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate le bozze dei modelli mancanti per le dichiarazioni dei redditi 2018 (anno di imposta 2017). Tali modelli sono Redditi persone fisiche (Pf), Redditi enti non commerciali (Enc), Redditi società di persone (Sp), Redditi società di capitali (Sc); Irap e Consolidato nazionale e mondiale (Cnm). Tra le principali novità per le persone fisiche:

¨        nuova disciplina fiscale prevista per le “locazioni brevi”;

¨        nuove disposizioni in materia di premi di risultato e welfare aziendale;

¨        nuovo quadro LC dedicato alla liquidazione della cedolare secca;

¨        percentuali di detrazione più ampie per le spese sostenute per gli interventi antisismici effettuati su parti comuni di edifici condominiali, per il sismabonus e per l’ecobonus.

Per quanto riguarda la determinazione del reddito d’impresa le principali novità riguardano:

¨        proroga del super e dell’iper ammortamento;

¨        aliquota Ires al 24%;

¨        nuove modalità applicative del regime di branch exemption di imprese residenti;

¨        apposito prospetto del patent box riferito ai marchi d’impresa;

¨        nuova modalità di determinazione del reddito d’impresa improntata al “criterio di cassa”.

 

Bonus alberghi 2017: 26 febbraio termine per tax credit riqualificazione
Il decreto Mibact individua le disposizioni applicative per l’attribuzione del credito d’imposta. Alle imprese e gli agriturismi esistenti alla data del 1° gennaio 2012 è riconosciuto un credito d’imposta pari al 65% delle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31.12.2018, ripartito in 2 quote annuali di pari importo. Il credito tuttavia, è alternativo e non cumulabile, in relazione a medesime voci di spesa, con altre agevolazioni di natura fiscale. In merito all’istanza, questa va presentata esclusivamente online insieme all’attestazione di effettività delle spese sostenute, attraverso il Portale dei Procedimenti del Mibact. Click day dalle ore 10:00 del 26 Febbraio – alle ore 16:00 del 27 Febbraio 2018.

Antiriciclaggio: accesso alle informazioni da parte delle autorità fiscali

Il Consiglio dei Ministri 68 del 19 gennaio 2018 ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che disciplina l’accesso da parte delle autorità fiscali alle informazioni in materia di antiriciclaggio, al fine di garantire una cooperazione amministrativa efficiente tra gli Stati membri. Il decreto prevede, in particolare, che i servizi di collegamento designati a fornire alle autorità richiedenti degli altri Stati membri gli elementi utili per lo scambio di informazioni e la cooperazione amministrativa, oltre a utilizzare i dati e le notizie contenuti nell’anagrafe tributaria o acquisiti dall’Agenzie delle entrate nel corso dei propri accertamenti hanno accesso anche ai dati e alle informazioni sulla titolarità effettiva di trust e di persone giuridiche.

Canone RAI: modifiche alle specifiche tecniche
Canone tv nella bolletta elettrica: un provvedimento delle entrate modifica le specifiche tecniche.
In particolare, in assenza di rettifiche da comunicare all’Agenzia delle entrate, le imprese elettriche trasmettono entro il 31.03 di ogni anno, una comunicazione con cui si confermano i dati di dettaglio relativi al canone addebitato, accreditato e riscosso nell’anno precedente. Le specifiche tecniche di cui all’allegato A sostituiscono integralmente le specifiche dell’allegato A del provvedimento del del 4 luglio 2016.

Concludiamo informando che sono state aggiornate le FAQ sul sito del MISE (ministero dello Sviluppo Economico) sul voucher per la digitalizzazione delle PMI.


Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *