La Settimana del fisco dal 23 al 27 Dicembre 2013

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,

Ben ritrovati! Vediamo insieme le principali novità fiscali di questa settimana.

Dopo una lunga fase di contrasti la Legge di Stabilità 2014 ha preso finalmente forma. Infatti, Il 23 dicembre 2013 l’assemblea del Senato ha approvato la fiducia e dato il via libera definitiva alla Legge di Stabilità 2014. Il provvedimento, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ora è legge. Le modifiche più significative apportate alla Legge di Stabilità concernono la tassazione sulla casa e sul lavoro. In particolare, le misure più rilevanti sono: detrazioni per lavoratori dipendenti, riduzioni INAIL per imprese, nuova salvaguardia per esodati, novità fiscali (IMU e TARES nella IUC, Web Tax), proroga delle agevolazioni per ristrutturazioni edilizie e riqualificazione energetica, novità sulle pensioni.

Con la Circolare n. 37/E del 20.12.2013 l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sul corretto trattamento fiscale da riservare ad ammortamenti, contratti, trasferte, ritiri e sponsorizzazioni da parte delle società calcistiche professionistiche, rispondendo così ad alcuni quesiti in materia tributaria emersi nel corso del tavolo tecnico con la Federazione Italiana Giuoco Calcio e con le Leghe Nazionali Professionistiche. In particolare, il documento di prassi chiarisce che non sono imponibili per il calciatore professionista (lavoratore dipendente) il vitto e l’alloggio forniti gratuitamente dalla società in caso di ritiri pre-campionato e pre-partita, sia in casa sia in trasferta. Al contrario, le spese sostenute dalla società, per esempio in caso di prima sistemazione dell’atleta a inizio stagione, sono a tutti gli effetti dei fringe benefit e quindi tassati in busta paga con l’aliquota massima. Viceversa, non sono tali il vitto fornito in occasione di allenamenti fuori dal Comune identificato come normale sede di lavoro (che sarà quello indicato nel contratto individuale), i biglietti omaggio per la partita casalinga e i rimborsi spese percepiti dall’atleta minorenne per le spese sostenute in caso di provini.

Il ministero dello Sviluppo economico ha inviato nei giorni scorsi a Banca d’Italia il decreto attuativo in cui fissa a 30 Euro il limite, per imprese e professionisti, di accettare anche pagamenti effettuati con il bancomat. L’obbligo riguarderà, almeno fino al 30.06.2014, i soggetti con un fatturato – relativo all’anno precedente a quello nel corso del quale è effettuato il pagamento- superiore a 200mila euro. Sarà eventualmente un successivo decreto ad individuare le modalità e i termini per gli altri soggetti, fino al 30 giugno. Per quanto riguarda l’obbligo di dotarsi del Pos, il testo del decreto fa intendere che saranno accettati strumenti di pagamento tramite diverse tecnologie, in aggiunta a quella a “banda magnetica” o a “microchip”. Nonostante questo intervento, appare difficile rispettare la scadenza del 1° gennaio 2014, tanto che nel frattempo, è stato presentato alla Camera un emendamento alla legge di stabilità per prorogare il termine al 1˚ gennaio 2015. La modifica non è passata ma non è da escludere che il rinvio possa avvenire con il “milleproroghe”.

A pochi giorni dall’emanazione del provvedimento n. 151663/2013, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare n. 38/E che contiene ulteriori chiarimenti sulle recenti modifiche alla disciplina del monitoraggio fiscale introdotte dalla legge 97/2013 (Legge europea 2013). In particolare, la circolare si occupa degli obblighi di monitoraggio a carico dei contribuenti a quelli che gravano in capo ai sostituti, della figura del titolare effettivo, degli esoneri oggettivi dalla compilazione di RW e dalle sanzioni. Il documento di prassi, aggiorna e sostituisce le indicazioni della precedente Circolare n. 45/E del 13 settembre 2010.

Con il Decreto del 20.12.2013 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha previsto che gli adempimenti e i versamenti tributari sospesi nei territori della Sardegna colpiti dall’alluvione devono  essere effettuati entro il 27 dicembre 2013. Infatti, proprio il Mef, con il decreto del 30 novembre 2013, aveva proceduto alla sospensione dei termini di tutti i versamenti con scadenza tra il 18 novembre e il 20 dicembre 2013, compresi gli obblighi che derivano da cartelle di pagamenti emesse dagli agenti della riscossione. Anche i soggetti residenti nei Comuni individuati dalle ordinanze di dicembre del Commissario delegato per l’emergenza, aggiuntivi rispetto a quelli previsti nell’ordinanza del 22 novembre 2013, rientrerebbero tra gli interessati al versamento entro il 27 dicembre 2013, senza l’applicazione di interessi e sanzioni, mentre gli intermediari per la riscossione dovrebbero versare le somme riscosse non oltre il 31 dicembre 2013.

Con la Circolare n. 39/E del 24.12.2013, l’Agenzia delle Entrate, in condivisione con il Ministero dello Sviluppo Economico e con l’Inps, detta nuove istruzioni su come applicare correttamente le esenzioni dalle imposte e gli esoneri dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente previsti per le imprese localizzate nella Zona franca del comune dell’Aquila. In particolare, il documento di prassi chiarisce che si potrà fruire dell’esenzione delle imposte sui redditi per 14 periodi d’imposta, a partire da quello di accoglimento dell’istanza. Per i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, l’esenzione dalle imposte sui redditi e dall’Irap decorano dal periodo d’imposta 2013.

Sul Supplemento Ordinario n. 86 alla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 23.12.2013 è stato pubblicato il Comunicato dell’Agenzia delle Entrate contenente le tabelle nazionali dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli elaborate dall’ACI. I valori, validi per il 2014, devono essere utilizzati per effettuare la tassazione del reddito in natura derivante dall’assegnazione delle autovetture aziendali ai dipendenti.

Un cordiale saluto e i più sinceri auguri di Buone Feste a tutti Voi!

Ernesto Zamberlan

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *