La settimana del fisco dal 23 al 27.1.2017

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Buongiorno e ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana, iniziando dalla  proroga per l’invio delle spese sanitarie al 9 febbraio 2017 invece che il 31 gennaio 2017 annunciata con un Comunicato Stampa del 25 gennaio 2017.

L’invio delle spese sanitarie sta mettendo a dura prova tutte le nuove categorie interessate che si sono aggiunte a quelle obbligate già dallo scorso anno. Quest’anno infatti oltre a medici, strutture accreditate con il SSN e farmacie sono obbligati alla trasmissione delle spese sanitarie tutte le strutture  autorizzate  e  non  accreditate,  gli  psicologi, gli  infermieri,  le  ostetriche,  le parafarmacie, i tecnici di radiologia medica e gli ottici, i veterinari. In attesa che la proroga venga formalizzata il Comunicato Stampa conferma che il calendario per l’invio del 730 non subirà modifiche. Nove giorni in piu’ quindi per questo adempimento che darà una boccata d’aria agli interessati per poi cedere il testimone agli amministratori di condomini e operatori delle spese funebri che dovranno adempiere analogo obbligo entro il mese di febbraio.

L’omissione o il ritardo nell’invio delle spese sanitarie comporta pesanti sanzioni specifiche, previste dall’art. 23 del decreto legislativo 158 del 2015, che riassumiamo di seguito:

·         Per l’omessa, tardiva o errata trasmissione telematica dei dati relativi alle spese sanitarie è prevista una sanzione di € 100 per ogni comunicazione con un massimo di € 50.000, senza possibilità di avvalersi del cumulo giuridico (articolo 12 del D.Lgs. 472/1997).

·         se la comunicazione è correttamente trasmessa entro 60 giorni dalla scadenza, la sanzione è ridotta a un terzo, con un massimo di € 20.000.

·         nessuna sanzione prevista per coloro che trasmettono un errata comunicazione e la correggono nei 5 giorni successivi alla scadenza.

Per chi trasmette i dati per il primo anno, l’articolo 3, comma 5-ter, del D.Lgs. 175/2014, prevede che per le trasmissioni effettuate nel primo anno di assolvimento dell’obbligo non si applichino le sanzioni previste nei casi di “lieve tardività“ o di errata trasmissione dei dati, laddove l’errore non abbia determinato una indebita fruizione di detrazioni/deduzioni nella dichiarazione precompilata.

Modello Redditi Persone Fisiche 2017: online le bozze
La bozza e le istruzioni della dichiarazione dei redditi delle Persone fisiche 2017 (redditiPF2017) sono state pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Le principali novità del modello, che da quest’anno si chiama Redditi PF 2017 in quanto la dichiarazione IVA non può essere presentata in maniera unificata con la dichiarazione dei redditi, sono:

¨       La tassazione agevolata per i premi di risultato percepiti dai dipendenti,

¨       Le agevolazioni previste per i lavoratori che si sono trasferiti in Italia,

¨       La detrazione al 19% dei canoni di leasing per l’abitazione principale,

¨       La detrazione al 65% per le spese sostenute per i dispositivi multimediali per il controllo da remoto

¨       La possibilità di usare il credito d’imposta cd. School bonus,

¨       L’abrogazione dell’indeducibilità parziale per i costi “black list”

¨        L’agevolazione “Patent box”.

Fatturazione elettronica e corrispettivi 2017: invio dati tramite intermediari
Dal 24 gennaio 2017 CAF e professionisti abilitati, possono generare e trasmettere all’Agenzia delle Entrate i file con i dati delle fatture emesse e ricevute dai propri assistiti tramite “Fatture e Corrispettivi”. Nuova funzione attiva anche nell’area “Corrispettivi”, all’interno della quale gli intermediari potranno accreditare i soggetti fabbricanti e i gestori di registratori telematici e di distributori automatici, oltre che censire operatori e dispositivi.

SuccessioniOnline: la dichiarazione di successione si fa online
Con un comunicato stampa l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che dal 23 gennaio è disponibile il software di compilazione SuccessioniOnLine, con il quale i contribuenti possono

¨        compilare e inviare la dichiarazione dal proprio pc,

¨        Far valere la presentazione telematica come domanda di voltura catastale, senza necessità di rivolgersi agli Uffici provinciali-Territorio dell’Agenzia delle Entrate,

¨        Calcolare le imposte in autoliquidazione,

¨        versare il dovuto direttamente con addebito in conto corrente.

Residenze sanitarie assistenziali: fornitura elettrica con Iva al 22%
Con la risoluzione 8 del 19.01.2017 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che ai fini IVA, le ONLUS, quali enti non commerciali, qualora svolgano un’attività commerciale, devono considerarsi soggetti passivi IVA, e non possono fruire dell’aliquota agevolata del 10 % sui contratti di somministrazione di energia elettrica.

Demanio marittimo: ecco i nuovi codici F24

I codici tributari relativi al demanio marittimo, sono stati istituiti con la Risoluzione 11 del 23.01.2017. In particolare sono stati istituiti i codici relativi a:

¨       Canoni derivanti dall’uso di beni demaniali marittimi (MA11);

¨       Indennizzi dovuti in caso di occupazione abusiva di beni del demanio marittimo e realizzazione sui beni demaniali marittimi di opere inamovibili in difetto assoluto di titolo abilitativo (MA12);

¨       Quota di canoni demaniali marittimi di spettanza regionale (MA13)

Concludiamo con una notizia sullo sciopero proclamato dai commercialisti previsto per il prossimo mese. La commissione di Garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, ha giudicato “legittima” la proclamazione dello sciopero, dando così l’assenso alla prima astensione nazionale della categoria dalle ore 24:00 del 26 febbraio 2017 alle ore 24:00 del 06 marzo 2017.

 

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *