La settimana del fisco dal 17 al 21 aprile 2017

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,  ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana.

Precompilata 730/2017: possibile visualizzarla da martedì 18 aprile
Da martedì 18 aprile i contribuenti e i soggetti delegati possono visualizzare la dichiarazione dei redditi e l’elenco delle informazioni in possesso dell’Agenzia delle Entrate. La dichiarazione con 730 precompilato potrà essere modificata e inviata dal 2 maggio al 24 luglio. Quest’anno i dati raccolti sono oltre 900 milioni tra spese sanitarie, interessi passivi sui mutui, premi assicurativi, contributi previdenziali e assistenziali, contributi versati per i lavoratori domestici, spese universitarie, spese funebri e i bonifici riguardanti le spese per interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica degli edifici.

Marca da bollo 2017: per i documenti rilasciati dalle PA si acquista online
Pubblicato venerdì scorso il comunicato congiunto tra Agenzia delle Entrate, AgID e InfoCamere, sul nuovo servizio “@e-bollo” che consente di versare l’imposta di bollo con modalità telematiche per i documenti rilasciati dalle pubbliche amministrazioni. Infatti, per tali documenti la marca da bollo potrà essere versata dai contribuenti direttamente online, con addebito in conto, carta di debito o prepagata attraverso i servizi di pagamento del Sistema pagoPA.

Bonus investimenti al Sud: il nuovo Modello per fruire del credito d’imposta
L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il nuovo modello di comunicazione per accedere al credito d’imposta sugli investimenti nel Mezzogiorno (cd. Bonus Sud). Il nuovo modello dovrà essere utilizzato dai soggetti titolari di reddito d’impresa che intendono beneficiare del credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentali nuovi da destinare a strutture produttive localizzate nelle regioni :        Basilicata,    Calabria,      Campania,    Puglia,      Sicilia      Sardegna      e nelle zone assistite delle regioni Molise e Abruzzo.  Dovrà essere trasmesso in via telematica fino al 31 dicembre 2019, utilizzando il software denominato “CIM17”, disponibile sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it. a partire dal 27 aprile 2017.

Acquistare casa 2017: le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate
Pubblicata dall’Agenzia delle Entrate la guida con indicazioni, esempi pratici e regole da osservare per usufruire di tutti i benefici legati alla prima abitazione.

In generale, prima di procedere all’acquisto di una casa è opportuno verificare la situazione catastale e ipotecaria dell’immobile, per controllare se ci sono ipoteche o pendenze, anche giudiziarie.  Una volta accertato che l’immobile è libero da vincoli, si può procedere alla stipula in forma scritta del contratto preliminare, che deve essere registrato entro 20 giorni dalla sottoscrizione, pagando l’imposta di registro e l’imposta di bollo.

La guida affronta anche il tema delle imposte, che variano a seconda che il venditore sia un privato o un’impresa e l’acquisto venga effettuato in presenza o meno dei benefici “prima casa”.
Concludiamo, con la pubblicazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate degli elenchi con i dati relativi al numero delle preferenze espresse dai contribuenti nel 2015 per la destinazione del 5 per mille e gli importi attribuiti agli enti. Tra le principali preferenze espresse dai contribuenti spiccano la storica ONG/ONLUS Emergency, la Onlus Medici senza Frontiere, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (AIRC).


Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *