La settimana del fisco dal 16 al 20 ottobre 2017

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi, Ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana caratterizzata dall’approvazione della Legge di stabilità 2018 e del decreto fiscale collegato.

Legge di bilancio 2018: in Gazzetta ufficiale il decreto fiscale collegato
Il Consiglio dei Ministri 50 di venerdì 13 ottobre 2017 ha approvato un decreto legge che introduce disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili, pubblicato con il numero 148/2017 sulla Gazzetta Ufficiale n. 242 del .16 ottobre 2017. Ecco le principali novità:

¨        Neutralizzazione aumento Iva

¨        Estensione della definizione agevolata dei carichi fiscali e contributivi

¨        Estensione dello split payment a tutte le società controllate dalla P.A.

¨        Credito d’imposta per investimenti pubblicitari

¨        Disposizioni anti-scorrerie, maggiore trasparenza societaria

¨        Revisione della disciplina della Golden Power

¨        Sostegno alle grandi imprese in crisi

Legge di stabilità 2018: ecco le novità che contiene
Approvato nel Consiglio dei Ministri 51 il testo del disegno di legge della Legge di bilancio 2018. Ecco le principali misure fiscali presenti nella manovra:

¨        Stop aumento Iva  e accise

¨        Blocco tributi e addizionali locali

¨        Sostegno alla competitività delle imprese

¨        Sostegno investimenti Pmi (Nuova Sabatini)

¨        Bonus cultura per i diciottenni .

¨        Investimenti enti locali .

¨        Misure per il Mezzogiorno

Riforma legge fallimentare 2017: cosa cambia
Approvata la riforma della Legge fallimentare. Ecco i punti salienti delle novità introdotte:

¨        non si parlerà più di “fallimento”, ma di “procedura di liquidazione giudiziale dei beni”,

¨        al modello processuale dovranno essere assoggettate tutte le categorie di debitori ad eccezione degli enti pubblici;

¨        è integrata la disciplina del concordato con continuità aziendale;

¨        sono ridotti i tempi e i costi delle procedure concorsuali;

¨        e’ modificata la disciplina degli accordi di ristrutturazione dei debiti

¨        vengono modificati i requisiti dimensionali delle S.r.l che impongono alle stesse di dotare la propria struttura di un organo di controllo.

 Carried interest ai dipendenti: i chiarimenti nella Circolare dell’Agenzia
Nella circolare n. 25 l’Agenzia  delle Entrate ha fornito i primi chiarimenti relativi alla cd. carried interest, la forma di incentivo riconosciuto ai dipendenti al realizzarsi di determinati risultati allo scopo di accomunare, nella condivisione del rischio, la loro posizione a quella degli altri soci. La circolare si occupa dei presupposti di ordine quantitativo e temporale, inerenti la consistenza dell’investimento, il periodo minimo di detenzione di tali strumenti ed il differimento nella distribuzione dell’utile, richiesti per l’operatività della presunzione legale che qualifica i proventi derivanti da strumenti finanziari con diritti patrimoniali rafforzati come redditi di capitale o diversi.

Rinuncia indennità di fine mandato, rilevante la qualifica di “socio”
L’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 124 ha fornito consulenza giuridica in merito al regime fiscale applicabile alla rinuncia al trattamento di fine mandato degli amministratori (Tfm) spiegando che le modalità di tassazione sono differenti a seconda che si tratti di soci o di soggetti esterni alla compagine sociale.

Detrazioni per redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente
Con la Risoluzione 127 l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla qualificazione reddituale dei compensi percepiti per il servizio di volontariato civile specificando che per tali redditi non sussistono i presupposti necessari per consentire di configurare il rapporto di impiego dei volontari come un vero e proprio rapporto di lavoro dipendente. Pertanto le somme percepite per il servizio di volontariato civile devono essere qualificate come redditi di collaborazione coordinata e continuativa, redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente.

Mutuo ristrutturazione abitazione principale: detrazione coniuge superstite
L’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla detraibilità degli interessi passivi sul mutuo ipotecario stipulato per la ristrutturazione dell’abitazione principale nella Risoluzione 129. E’ stato chiarito che il coniuge superstite può usufruire interamente della detrazione per gli interessi passivi e oneri accessori relativi al mutuo ipotecario contratto per l’acquisto o la ristrutturazione dell’abitazione principale, di cui è contitolare insieme al coniuge deceduto, a condizione che provveda a regolarizzare l’accollo del mutuo.

Applicazione dell’aliquota IVA ridotta per gli alimenti non cotti e non farciti
Con la Risoluzione 130, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’IVA ridottissima al 4% si applica anche ai prodotti a base di farina di legumi, fabbricato seguendo le stesse tecniche utilizzate per la preparazione della pasta a base di semola o farina di grano e di quella senza glutine, in quanto da classificare tra le “paste alimentari”.

Concludiamo segnalandovi  nuovamente che continuano i tentativi di phishing a danno dei contribuenti con false email da parte dell’Agenzia delle Entrate riguardanti presunte incoerenze sulle liquidazioni periodiche Iva. Tali email contengono un file in allegato che, se aperto, avvia il download di un virus che potrebbe danneggiare il computer dei destinatari o rubare i dati in esso registrati.

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *