La settimana del fisco dal 10 al 14 luglio 2017

di Dott. Ernesto Zamberlan 1 CommentoIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Cari amici ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana. Partiamo dalla  piattaforma INPS per i nuovi voucher prestazioni occasionali 

Dal 10 luglio 2017 gli utilizzatori e prestatori dei nuovi voucher possono registrarsi attraverso il sito Inps o tramite il  contact center: è infatti  operativa la piattaforma telematica dell’INPS per l’utilizzo del Contratto di prestazione occasionale (Cpo) e del Libretto di famiglia (LF), i nuovi voucher che sostituiscono quelli aboliti il 17 marzo. Tutto il sistema ruoterà sulla nuova piattaforma, scompaiono quindi gli intermediari dei vecchi voucher, come le tabaccherie e la rete di distributori autorizzati.
Il pagamento del compenso da parte dell’utilizzatore è effettuato preventivamente attraverso F24Elementi identificativi (ELIDE), e la prestazione dovrà essere comunicata almeno sessanta minuti prima dell’inizio.  La procedura è piuttosto articolata e prevede una serie di  meccanismi a tutela del prestatore per evitare abusi.  Sarà l’Inps ad erogare il compenso in un’unica soluzione, entro il giorno 15 del mese successivo a quello dell’avvenuta prestazione, quindi i primi bonifici perverranno ai prestatori dal 15 di agosto.

Ritenute affitti turistici  per intermediari e portali on line.
Con il Provvedimento del 12.07.2017 l’Agenzia detta le istruzioni per gli intermediari e i portali on line per il pagamento, entro il prossimo 17 luglio (in quanto il 16 cade di domenica), della ritenuta del 21% trattenuta nel mese di giugno 2017 sui pagamenti dei canoni effettuati dai gestori dei portali (o dagli intermediari) al locatore, con riferimento ai contratti di locazione brevi stipulati dal 1° giugno 2017. Il versamento dovrà avvenire con il codice tributo 1919, istituito con la Risoluzione 88/E del 5.07.2017. Con lo stesso provvedimento l’Agenzia delle Entrate ha anche stabilito le modalità di invio della comunicazione dei dati relativi ai contratti di locazione breve, la cui prima scadenza sarà a giugno 2018.

Chiarimenti su iper e super ammortamento.

Il Ministero dello Sviluppo economico il 12.07.2017 ha pubblicato sul suo sito internet alcune risposte a domande di approfondimento sull’iper e super ammortamento, fornendo così ulteriori chiarimenti in merito a tale disciplina.    Si ricorda, inoltre, che in questi giorni che è stata annunciata la proroga di tale agevolazione dal 31 luglio 2018 al 30 settembre 2018. Tale misura verrà  inserita in un emendamento dell’esecutivo al decreto legge sul mezzogiorno, all’esame della Commissione Bilancio del Senato.

Segnalazioni dichiarazioni anno d’imposta 2013: tempo fino al 16 ottobre per rispondere

Con il comunicato stampa del 12 luglio 2017 l’Agenzia ha annunciato che si avrà tempo fino al prossimo 16 ottobre per fornire elementi e/o chiarimenti all’Agenzia, in merito alle segnalazioni su omesse o tardive dichiarazioni relative all’anno 2013. Gli intermediari avranno a disposizione, a tal fine, l’applicativo “In.Te.S.A.”, accessibile all’interno del portale Entratel. Dal prossimo 24 luglio, infatti, l’Agenzia segnalerà attraverso il canale Entratel le eventuali irregolarità avvenute nella procedura di trasmissione delle dichiarazioni fiscali con riferimento all’anno 2013, risultanti dall’incrocio dei dati presenti nel Sistema informativo dell’Anagrafe tributaria. Qualora non dovessero essere forniti elementi utili alla verifica della regolarità dell’attività di trasmissione telematica, l’Agenzia procederà alla contestazione delle irregolarità e all’irrogazione della relativa sanzione. E’ importante quindi che gli intermediari verifichino, nei giorni successivi al 24 luglio, la eventuale presenza di tali segnalazioni sul portale Entratel.

Dividendi e plusvalenze: aumenta al 58,14 la percentuale di imponibilità

L’11 luglio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto Mef del 26.05.2017 con cui sono state rideterminate le percentuali di partecipazione al reddito imponibile degli utili e delle plusvalenze a seguito della riduzione dell’aliquota Ires dal 27,5% al 24%. La quota di rilevanza ora passa dal 49,72 al 58,14%

¨        per gli utili e proventi derivanti da partecipazioni “qualificate”, strumenti finanziari e contratti di associazione in partecipazione assimilati detenuti da persone fisiche non nell’esercizio di impresa, e per gli utili derivanti da partecipazioni qualificate e non qualificate detenute da persone fisiche nell’esercizio dell’impresa, società in nome collettivo e società in accomandita semplice, a partire dall’esercizio successivo a quello in corso al 31 dicembre 2016, quindi dal 2017 in caso di società partecipate solari;

¨        per le plusvalenze (e minusvalenze) da cessione di partecipazioni qualificate o pex realizzate a decorrere dal 1° gennaio 2018.

 Erogazioni liberali a favore di parrocchie detraibili/deducibili

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione 89/E dell’11 luglio 2017, risponde ad un interpello avanzato da una parrocchia sulle modalità di detrazione delle erogazioni liberali. Nel documento di prassi l’Agenzia conferma la possibilità di fruire della detraibilità/deducibilità delle erogazioni liberali a favore di una Parrocchia, erogate per la realizzazione di lavori di restauro e risanamento conservativo della chiesa e delle sue pertinenze, e approfitta del caso per ricordare la procedura per accedere all’agevolazione.

 


Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Comments 1

  1. La componente contributiva dei nuovi voucher per lavori occasionali su libretto familiare è detraibile in dichiarazione dei redditi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *