La settimana del fisco dal 1 al 5 aprile 2019

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Attualità, Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,

Ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana, in primo luogo l’approvazione del decreto crescita.

Decreto crescita 2019: ecco cosa prevede il testo

Approvato dal Consiglio dei Ministri il cd. Decreto crescita, che contiene moltissime novità fiscali. Vediamo in sintesi le principali

  • reintroduzione del super ammortamento al 130% per i titolari di reddito d’impresa, arti e professioni che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi entro il 31.12.2019
  • obbligo per i forfettari di effettuare le ritenute sui redditi da lavoro dipendente;
  • proroga e rafforzamento del credito d’imposta per ricerca e sviluppo;
  • aumento delle quote della cd. Nuova Sabatini con aliquote differenziate per le PMI e per le grandi imprese;
  • fattura elettronica obbligatoria per le operazioni con San Marino;
  • eliminazione mini-ires sugli utili reinvestiti (introdotta dalla Legge di bilancio 2019);
  • incentivi per le imprese che si finanziano con obbligazioni
  • introduzione dell’IRES al 20% per gli utili accantonati a riserva in azienda
  • aumento deducibilità IMU: passaggio della deducibilità dal 40 al 50% per il 2019 e al 60% per il 2020
  • nuovo bonus per le società che acquistano un edificio, lo demoliscono e lo ricostruiscono con riduzioni delle imposte ipo-catastali
  • introduzione del cd. “marchio storico di interesse nazionale” per i marchi di almeno 50 anni i quali saranno soggetti in caso di crisi ad aiuti di Stato
  • introduzione di un nuovo tipo di impresa: la SIS “Società di investimento semplice” che può investire solo in start-up non quotate in cambio di esenzione dalle imposte sui redditi da capitale
  • tasse ridotte per le imprese che tornano in Italia e sconti fiscali per i cd. cervelli in fuga.

Reddito Cittadinanza e Quota 100: legge in Gazzetta

Il  27 marzo 2019 il Senato ha dato l’ok  definitivo  alla conversione in legge del decretone (dl 4 2019) su reddito di cittadinanza, quota 100 e altre norme sulla previdenza, come il riscatto agevolato della laurea senza limiti di età. La legge di conversione n. 26 2019 è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale il 29 marzo ed entra in vigore il 30 marzo 2019. Sono state segnalate però errori di stampa nel testo che attendono un errata corrige. Il Ministero del lavoro ha comunicato intanto che la richiesta online di Reddito e Pensione di Cittadinanza è momentaneamente sospesa per permettere l’aggiornamento dei modelli di domanda dopo le modifiche intervenute.

ZFU Centro Italia: come beneficiare delle agevolazioni

L’Agenzia delle Entrate nella risposta 89 del 29 marzo 2019 ha ricordato che l’articolo 46, comma 2, lettera d), del DL 50/2017 prevede, per le imprese localizzate nella zona franca urbana (ZFU) un esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, con esclusione dei premi per l’assicurazione obbligatoria infortunistica, a carico dei datori di lavoro, sulle retribuzioni da lavoro dipendente, per il periodo d’imposta in corso al 2017 e per i tre anni successivi. In generale la fruizione delle agevolazioni in argomento avviene mediante compensazione dei versamenti tramite il modello di pagamento F24.

 IVA soggetti esteri: ecco come si recupera

Come può fare un residente all’estero a recuperare l’IVA versata in Italia su prodotti che porta fuori dall’Europa nel proprio bagaglio a mano? L’Agenzia ha fornito delucidazioni nella risposta all’interpello 93 del 2 aprile 2019. Nel rispondere l’Agenzia delle Entrate ha ricordato che il decreto IVA (DPR 633/72) riconosce ai “privati consumatori”, domiciliati o residenti al di fuori dell’Unione europea, la possibilità di acquistare nel territorio dello Stato beni per uso personale o familiare, destinati ad essere esportati nei propri bagagli personali, per un importo superiore ad 154,94 euro (IVA inclusa), senza dover corrispondere la relativa imposta o, in caso di pagamento dell’imposta, con diritto al successivo rimborso. In questi casi ci sono due modalità operative alternative di applicazione dell’IVA:

  • regime di non imponibilità e, quindi, emissione della fattura senza IVA.
  • applicazione dell’IVA con successivo rimborso della stessa.

Attenzione va prestata al fatto che in entrambi i casi, per ottenere l’agevolazione è necessaria la richiesta della fattura da parte dell’acquirente, anziché il solo scontrino fiscale, con gli estremi del documento di riconoscimento del viaggiatore.

Rimborso accise gasolio 1° trimestre 2019: domande entro il 30.04.

Pubblicata la consueta nota dell’Agenzia delle Dogane in merito al rimborso sui quantitativi di gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto nel primo trimestre dell’anno 2019. La misura del beneficio riconoscibile è pari a 214,18 per mille litri di prodotto, in relazione ai consumi effettuati tra il 1° gennaio ed il 31 marzo 2019. 

5 per mille 2019: pubblicato l’elenco permanente

Pubblicato dall’Agenzia delle Entrate l’elenco degli enti iscritti al contributo 5 per mille per l’anno finanziario 2019, che non sono tenuti a ripetere la procedura di iscrizione domanda telematica e dichiarazione sostitutiva. Una scadenza a parte riguarda gli enti del volontariato per i quali il termine per l’invio della dichiarazione sostitutiva è il 1° luglio 2019. Inoltre gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche possono trasmettere all’Agenzia delle entrate istanza telematica per entrare a far parte dei beneficiari del contributo. 

Concludiamo informando che l’Agenzia delle Entrate ha annunciato nuovi servizi. In particolare, anche gli utenti dei servizi catastali hanno adesso la possibilità di “staccare” un biglietto elimina code per accedere in giornata all’ufficio desiderato. Inoltre, all’interno dell’applicazione mobile “Agenzia Entrate”, è disponibile il servizio “web mail” e sarà possibile contattare il call center dell’Agenzia direttamente dal proprio smartphone o tablet. È 339 9942645 il numero da comporre per le richieste di informazioni da inviare via sms.

tratto da: La circolare settimanale per lo Studio n. 13 del 5.4.2019 : In abbonamento la circolare in pratiche schede su tutte le novità, le scadenze e agli adempimenti sul tavolo del professionista



Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *