La settimana del fisco dal 4 all’8 febbraio 2013

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Gentili amici e colleghi

salve!  rivediamo insieme le ultime novità sul fisco  di questa settimana:

Con vari Provvedimenti del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 31 gennaio si è completato il quadro dei modelli dichiarativi 2013 , disponibili sul sito dell’Agenzia . Sono state, infatti, approvate le versioni definitive dei modelli UNICO Pf, Mini, Enc, Sp e Sc 2013, del modello Irap 2013 e del Consolidato nazionale e mondiale 2013. Tra le novità vi segnaliamo,  per quanto riguarda il modello UNICO Persone Fisiche  la sezione sdoppiata nel secondo fascicolo riferita alle imposte sul valore degli immobili e delle attività finanziarie all’estero (Ivie e Ivafe) inserita nel quadro RM. E’, inoltre, presente una nuova sezione nel quadro RT per esporre la liquidazione dell’imposta sostitutiva sulle plusvalenze e gli altri redditi di natura finanziaria indicati dall’articolo 67, comma 1, lettere da c-bis) a c-quinquies), del Tuir. Debutta, infine, nel terzo fascicolo, un quadro nuovo di zecca (LM), dedicato al regime di vantaggio riservato ai nuovi imprenditori, artigiani e professionisti.

Per quanto riguarda invece Unico  Società di capitali  si segnalano:  il nuovo codice “35” al rigo RF32 “altre variazioni in aumento”, per indicare l’ammontare indeducibile dei canoni di locazione finanziaria ai sensi dell’art. 102 comma 7 del Tuir,  e per le variazioni in diminuzione, al rigo RF54, è stato inserito il nuovo codice “33”, per indicare l’importo dell’Irap relativa alla quota imponibile delle spese per il personale dipendente e assimilato – al netto delle deduzioni spettanti-  versata nel periodo d’imposta relativo alla dichiarazione 2013,       Sono state poi inserite 2 caselle all’interno del prospetto di verifica dell’operatività: “Start-up“,  per le società “start-up innovative” che non applicano le discipline previste per le società di comodo e per i soggetti in perdita sistematica, e “Impegno allo scioglimento” (lettera a) punto 1 dei provvedimenti del 14.02.2008 e4 dell’11.06.2012. E’ stato eliminato il quadro RH. ,.

Sono stati anche pubblicati,  dopo i modelli, anche i software per la compilazione ed il controllo della dichiarazione IVA autonoma ossia disgiunta da Unico 2013. Con l’applicazione è possibile compilare i modelli Iva 2013 e Iva Base ed il sistema stesso, dopo alcune semplici domande, informa quale tra i due modelli è il più adatto alla situazione del contribuenti. Il software di controllo, invece, segnala errori o incongruenze riscontrate

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento del 4 febbraio 2013  ha poi stabilito che il credito d’imposta previsto in caso di accesso al finanziamento agevolato per la ricostruzione o ristrutturazione delle abitazioni o degli immobili ad uso produttivo, danneggiati dal terremoto di maggio 2012, può essere recuperato anche mediante “cessione del credito” ai sensi dell’art. 1260 del codice civile, ferma restando l’indicazione dell’operazione di cessione nella dichiarazione dei redditi del cessionario. edimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate dell’11 gennaio 2013.

In tema di apprendistato  importante chiarimento del ministero del Lavoro  con l’interpello n. 4 del 5 febbraio 2013: se un datore di lavoro intende sottoscrivere un contratto di apprendistato, ma il contratto collettivo del settore di appartenenza non lo prevede,  può far riferimento ad una regolamentazione contrattuale di settore affine per individuare sia i profili formativi, sia quelli economici dell’istituto.

Sempre secondo il Ministero del Lavoro solo il secondo Conto energia si somma alla detassazione ambientale  nel limite del 20%. Quindi le tariffe incentivanti del terzo, quarto e quinto conto energia non sono cumulabili con la detassazione prevista dall’art. 6 della L. n. 388/2000.  Appare però , difficile comprendere come mai la (pur parziale) cumulabilità sarebbe stata prevista proprio per il secondo conto energia e non per quelli successivi, con i quali le tariffe incentivanti sono state notevolmente ridotte.

Con la risoluzione n. 7/E del 7 febbraio 2013 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’esonero dalla ritenuta sulle provvigioni per attività di intermediazione assicurativa spetta anche alle banche e agli intermediari finanziari purché iscritti nel Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi.

Dopo ben tre anni dalla convenzione contro le doppie imposizioni l’Islanda è stata finalmente inserita nell’elenco dei Paesi “white list” con il decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze dell’11 gennaio 2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 25 gennaio 2013. Il decreto entrerà in vigore il 9 febbraio 2013. Gli effetti, anche se circoscritti ai prodotti finanziari, sono rilevanti, in quanto comportano l’applicazione dell’imposta sostituiva del 12,5% anziché del 20% ai proventi dei titoli pubblici islandesi e relativi capital gain. Non vi è una norma,che definisca un regime transitorio e stabilisca se il nuovo regime si applichi “per maturazione” o a tutti i proventi “divenuti esigibili” a partire dell’entrata in vigore della lista.

Vi segnalo ancora che da  alcune voci   la scadenza per l’invio della comunicazione dei beni concessi in utilizzo ai soci, per ora fissata al 2 aprile 2013 (il 31 marzo cade nella domenica di Pasqua), potrebbe slittare al 30 settembre 2013.  Con questo ennesimo rinvio si raggiunge l’anno esatto di ritardo nell’attuazione del provvedimento del 16 novembre 2011.

Da ultimo,  in materia di antiriciclaggio, sono stati individuati dalla Banca d’Italia i nuovi  indicatori di anomalia per i  revisori legali di enti di interesse pubblico  con il Provvedimento del 6 febbraio 2013 . In particolare, gli indicatori di anomalia sono volti a ridurre i margini di incertezza connessi con valutazioni soggettive o con comportamenti discrezionali e intendono contribuire al contenimento degli oneri e al corretto e omogeneo adempimento degli obblighi di segnalazione di operazioni sospette.

Buon lavoro a tutti

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *