La riforma del mercato del lavoro: il testo della riforma del lavoro

di Rag. Luigia Lumia CommentaIn Lavoro

Il disegno di legge sulla riforma del lavoro all’esame ora del Parlamento si prefigge all’art. 1 di riformare il mercato del lavoro per favorire l’occupazione e migliorare la qualità del lavoro, attraverso le seguenti misure:

rapporti di lavoro subordinato piu’ stabili attraverso misure che favoriscono il contratto di lavoro a tempo indeterminato, che diventa il “contratto dominante”
apprendistato per i giovani come porta di ingresso privilegiato per entrare nel mondo del lavoro
contrasto all’uso improprio dei contratti di lavoro come le collaborazioni coordinate e continuative e le partite Iva usate per mascherare contratti di lavoro subordinato
riforma della disciplina del licenziamento e previsione di un procedimento giudiziario specifico per la definizione delle controversie
riforma della disciplina degli ammortizzatori sociali e maggiori tutele per il ultracinquantenni in caso di perdita di lavoro
maggiore attenzione per favorire le opportunità di impiego delle donne .

Le misure previste per raggiungere tali finalità verranno monitorate attraverso l’instituzione di organo apposito istituito presso il Ministero del Lavoro che con cadenza almeno annuale riferirà sull’efficacia delle singole misure.
Anche l’Inps mettera’ a disposizione una banca dati in forma anonima per gli enti di ricerca sul mondo del Lavoro collegati alle Università. La banca dati conterrà in forma anonima i dati relativi all’eta, all’area di residenza, alla durata e fruizione degli ammortizzatori sociali, importi corrisposti, stato di occupazione e disoccupazione dei lavoratori.

Il tutto senza aggravio di spese per il bilancio statale in quanto verranno impiegate le forze umane e strutture già esistenti.

Leggi il testo completo del disegno di legge sulla riforma del mercato del lavoro


Autore dell'articolo
identicon

Rag. Luigia Lumia

Esercita la professione di commercialista dal 1978. Fondatrice del sito www.fiscoetasse.com dal 1999 segue quotidianamente l'aggiornamento del sito, i social network , il Forum, il Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *