Improcedibilità della domanda di sfratto per morosità in mancanza di mediazione

Con la sentenza del 15 giugno 2012 il Tribunale di Busto Arsizio, sez. distaccata di Gallarate, ha dichiarato l’improcedibilità di una domanda di sfratto per morosità, poiché le parti in causa non avevano assolto l’ordinanza del Giudice di presentare entro 15 giorni la domanda di mediazione ex D. Lgs. 2010 n.28.

Nella fattispecie una delle parti aveva inviato, mediante raccomandata con avviso di ricevimento, la domanda di mediazione presso un organismo di Conciliazione la quale però è ritornata al mittente per compiuta giacenza.

Nella sentenza si pone l’accento tra l’altro che il regolamento dell’Organismo scelto, non prevedeva neppure che la domanda di mediazione potesse essere proposta con atto spedito per mezzo di raccomandata postale.

Il Tribunale, quindi, prendendo atto che la domanda di mediazione non è stata depositata presso l’organismo nel riferito termine di 15 giorni, ne ha dichiarato l’improcedibilità.

Infatti, con il semplice invio della domanda di mediazione ad un Organismo la stessa non può certamente considerarsi “depositata”, avendo dovuto l’intimante richiedere al Giudice una proroga del termine prima della sua scadenza.

In linea generale (spiega la sentenza) il termine assegnato di 15 giorni per proporre la domanda è da ritenersi ordinatorio e può quindi essere richiesta al Giudice una proroga, purché ciò avvenga prima della sua scadenza.


Articolo pubblicato il 26/10/2012 in Accertamento, Commenti Giurisprudenza e Prassi
Tags ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Commercialista e Revisore Contabile in Reggio Emilia. Opera professionalmente nella consulenza aziendale, fiscale, societaria e del contenzioso tributario. Curatore fallimentare per il Tribunale di Reggio Emilia iscritto nell’elenco dei mediatori della CONSOB e delle Camera di Commercio di Reggio Emilia, Parma e Modena.

Archivio

Ultimi Articoli

Speciale IMU

Ultimi commenti

  • User AvatarAndrea P
    Buon giorno, ho lavorato per 10 mesi in Germania, all'inps facendone richiesta anno trasferito i contributi dalla germania. la mia domanda e contano come contributi...
    27/07/2016, 3:19 PM
  • User AvatarMaura
    gent.mo dott Mannara innanzitutto complimenti per i suoi articoli e risposte molto interessanti. Le pongo un quesito per certi versi più volte sottopostoLe ma con...
    27/07/2016, 9:13 AM
  • User AvatarLuigi Rodella
    Preciso che in Italia i contributi previdenziali INPS per impiegato ammontano a 37,65% di cui 9,19% a carico dipendente; per un max. annuo di circa...
    26/07/2016, 5:08 PM
  • User AvatarLuigi Rodella
    Egregio signore, non posso rispondere in quanto non ha fornito necessarie informazioni: Lei in Italia oltre avere la previdenza integrativa, dovrebbe avere anche la previdenza...
    26/07/2016, 3:45 PM
  • User AvatarFerdinando
    Gentile Sig. Rodella, c'è la possibilità che io ottenga un trasferimento presso la nostra sede/consociata negli USA. Immagino per una questione di visto di dover...
    26/07/2016, 11:34 AM
  • Tutti gli Autori del Blog




    Condizioni e Termini di utilizzoInformativa sulla PrivacyElenco dei Blogger