Il calcolo dell’IMU per la casa di abitazione rurale situata nel Comune di Roma

di Rag. Luigia Lumia CommentaIn IUC (Imu - Tasi - Tari)

L’esempio del giorno prende in esame il calcolo IMU di una casa rurale destinata ad abitazione situata nel Comune di Roma

Per i fabbricati rurali strumentali rimandiamo all’esempio pubblicato ieri che prendeva in esame il Calcolo ‘IMU di un fabbricato strumentale situato nel comune di Roma.

Le case rurali che fino a tutto il 2011 non hanno pagato l’ICI perché il loro reddito era incorporato nel reddito domenicale del terreno, quest’anno pagheranno l’Imu come una normale casa di abitazione senza particolari agevolazioni.

Se prima casa godrà della detrazione di 200 euro e della ulteriore detrazioni per i figli di età inferiore a 26 anni, se a disposizione sconterà le imposte in maniera ordinaria.

Il Comune di Roma per le case destinate ad abitazione ha previsto l’aliquota del 0,50%, mentre per tutte le altre 1,06%, tuttavia è stato chiarito che l’acconto si calcolerà con le aliquote base dello 0,40 se prima casa e 0,76 se altre destinazioni, rinviando il saldo a dicembre.

Per tali fabbricati la  base imponibile verrà determinata nelle maniere ordinarie aggiornando la rendita catastale del 5% ed applicando la maggiorazione di 160.

Ricordiamo che per i fabbricati rurali abitativi e strumentali che fino ad ora non erano censiti in maniera autonoma ,ma erano compresi nel reddito domenicale e agrario del terreno, devono essere accatastati entro il termine massimo del  30 novembre2012. Di conseguenza per tali immobili che possono ancora essere privi di rendita,  l’IMU si pagherà in un’unica soluzione a dicembre 2012.

 

Dati presi a base per il calcolo dell’IMU di un fabbricato rurale adibito ad uso diverso da prima casa situato nel Comune di Roma

Base imponibile= Rendita catastale x 5 x 160

Aliquota ordinaria 0,76 % per l’acconto e dell’1,06% per il saldo

Rendita catastale dell’immobile censito alla Cat. A/6 euro 1336,00

Calcolatrice alla mano andiamo a determinare l’ Imu.

DETERMINAZIONE IMU DOVUTA
Rendita catastale             1.336,00
Coeff. Rivalutazione L. 662/96                     1,05
Rendita rivalutata             1.402,80
Coeff. Maggiorato DL 201/2011                 160,00
Valore catastale         224.448,00
aliquota IMU comunale

0,76%

IMU per acconto aliquota 0,76%                1.705,80
acconto IMU  50%
852,90

Imu con aliquota 1,06                            2.379,15

Saldo a dicembre                                      1.526,25

L’importo delle rate potrà variare se verrà stabilito il pagamento in tre rate.

Se il fabbricato è sfitto l’IMU assorbira’ l’Irpef che da quest’anno sarà dovuta sulla rendita dei fabbricati rurali attenuandone un po’ il carico.

 I CALCOLI DELL’IMU SONO EFFETTUATI CON IL TOOL PRELEVABILE SUL NOSTRO BUSINESS CENTER


Autore dell'articolo
identicon

Rag. Luigia Lumia

Esercita la professione di commercialista dal 1978. Fondatrice del sito www.fiscoetasse.com dal 1999 segue quotidianamente l'aggiornamento del sito, i social network , il Forum, il Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *