Calcolo Acconto IMU

Il Calcolo dell’acconto IMU da pagare entro il 18 giugno

di Rag. Luigia Lumia CommentaIn IUC (Imu - Tasi - Tari)

L’emendamento al decreto fiscale n.16/2012 già approvato dal Senato e ora passato alla Camera per la definitiva approvazione e conversione in legge, ha stabilito che il 18 giugno l’acconto IMU si pagherà secondo le aliquote base, in attesa che i Comuni deliberino le aliquote definitive.

Vediamo quindi come calcolare l’acconto IMU partendo dal dato della Rendita catastale dell’immobile.

La Rendita Catastale andrà per prima cosa aggiornata con il coefficiente di rivalutazione e poi ulteriormente aumentata con il coefficiente di maggiorazione.

Di seguito i Coefficiente di Rivalutazione e quelli di Maggiorazione per ogni categoria catastale.

Tipologia Immobile

coeff

coeff

rivalutazione

maggiorazione

Abitazione principale – A/3-A/2-A/4

1,05

160

Seconda casa – A/3-A/2-A/4

1,05

160

Casa affittata – A/3-A/2-A/4

1,05

160

A/10

1,05

80

B/1 – B/8

1,05

140

C/1

1,05

55

C/2, C/6, C/7

1,05

160

C/3, C/4, C/5

1,05

140

D/1 – D/10 (no D/5)

1,05

60

D/5

1,05

80

Terreno agricolo

1,25

110/135

Area fabbricabile

1

1

Il risultato di questa operazione è la base imponibile IMU alla quale andra’ applicata l’aliquota ordinaria stabilita dalla legge statale in attesa che i Comuni decidano se ridurla o maggiorarla.

Tipologia Immobile Aliquota Detraz. fissa Detraz. x figlio
MIN ORDINARIA MAX
Abitazione principale 0,20% 0,40% 0,60% 200,00 50,00
Seconda casa 0,46% 0,76% 1,06%
Casa affittata 0,40% 0,76% 1,06%
A/10 0,46% 0,76% 1,06%
B/1 – B/8 0,46% 0,76% 1,06%
C/1 0,46% 0,76% 1,06%
C/2, C/6, C/7 0,46% 0,76% 1,06%
C/3, C/4, C/5 0,46% 0,76% 1,06%
D/1 – D/10 (no D/5) 0,46% 0,76% 1,06%
D/5 0,46% 0,76% 1,06%
Terreno agricolo 0,46% 0,76% 1,06%
Area fabbricabile 0,46% 0,76% 1,06%

Come si vede dalla tabella sopra riportata l’aliquota ordinaria sarà di regola lo 0,76% ad accezione dell’abitazione principale per la quale è prevista l’aliquota dello 0,40%.

Per l’abitazione principale inoltre spetta una detrazione fissa di 200,00 euro, oltre a 50,00 euro per ogni figlio convivente di età inferiore a 26 anni.

Gli immobili storici e gli immobili inagibili, secondo un emendamento approvato nel decreto fiscale in corso di conversione, ridurranno la base imponibile del 50%.

Gli immobili strumentali agricoli dovrebbero vedere ridotta l’aliquota ordinaria allo 0,20 con possibilità per i comuni di ridurla ulteriormente a 0,10

Il 50% di questo risultato andrà versato entro il 18 giugno come primo acconto IMU. Per l’abitazione principale il versamento dell’acconto potrà essere ridotto a 1/3

Ecco uno schema di calcolo applicabile a tutte le varie ipotesi:

DETERMINAZIONE ACCONTO IMUda versare entro il 18 giugno 2012
Rendita catastale
Coeff. Rivalutazione L. 662/96

1,05

Rendita rivalutata
Coeff. Maggiorato DL 201/2011
Valore catastale
aliquota IMU ordinaria
IMU lorda
Detrazione abitazione principale
Detrazione per figli
IMU annua dovuta
ACCONTO 50%(0 1/3 se prima casa)
N. mesi di possesso
IMU proporzionata al possesso

Gli esempi e le tabelle sono prese da TOOL di calcolo disponibile nel Business Center di Fisco e Tasse – Autore Sistema Fisco srl


Autore dell'articolo
identicon

Rag. Luigia Lumia

Esercita la professione di commercialista dal 1978. Fondatrice del sito www.fiscoetasse.com dal 1999 segue quotidianamente l'aggiornamento del sito, i social network , il Forum, il Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *