Guida alla costituzione di una societa a Malta (parte 1°)

di Rag. Guido Ascheri 1 CommentoIn Fiscalità Estera, Fiscalità Estera

Malta, piccolo arcipelago nel mezzo del Mediterraneo membro dell’Unione Europea dal 2004, a 83 chilometri dalla Sicilia, gode di un’economia stabile (con un rating BBB+/A- 2’ con Outlook stabile secondo l’ultimo aggiornamento Standard & Poor’s) e presenta caratteristiche di assoluto interesse per gli investitori, sia per il sistema fiscale incentivante che per la qualità dei servizi, per una burocrazia semplice ed efficace di stampo britannico, forza lavoro ben qualificata e multilingue, un sistema bancario evoluto.

Oltre ad una imposizione progressiva sulle persone fisiche con aliquote da 0 a 35% e con aliquota massima del 35% per le società, Malta adotta il sistema fiscale di piena imputazione in base al quale i soci di una società ricevono un credito d’imposta totale o parziale per la parte dell’imposta pagata in precedenza dalla società sui dividendi distribuiti dalla società stessa, in modo che i redditi dei singoli soci non siano mai soggetti ad un’aliquota marginale superiore al 35%.

Le società maltesi sono regolate dal Companies Act 1995, ad eccezione delle società che registrano le proprie imbarcazioni sotto la bandiera maltese, che sono disciplinate dal Merchant Shipping Act ed usufruiscono dei relativi diritti e privilegi. Le leggi che regolano la costituzione delle società si applicano sia agli investitori locali che a quelli stranieri. Per essere riconosciute e per svolgere la loro attività, le società costituite a Malta devono essere registrate presso il Registrar of Companies (Registro delle Imprese). Tutti coloro che desiderano operare nel settore commerciale devono essere in possesso di un certificato di registrazione emesso dal Registro delle Imprese. Il Registro e tenuto dalla Malta Financial Services Authority.

Il domicilio di una società straniera o maltese può venire modificato dietro presentazione di idonea documentazione. Una società formata e registrata secondo la disciplina di un altro Stato può svolgere la propria attività come se fosse stata costituita e registrata a Malta, se la legislazione del Paese di provenienza e quella maltese lo consentono, previa richiesta al Registrar of Companies. Una società maltese, similmente, se esistono le autorizzazioni ed i permessi necessari, può continuare la propria attività fuori Malta come se fosse stata istituita e registrata secondo la legge del Paese straniero interessato.

L’articolo completo può essere letto sulla Rivista Fiscalità Estera n. 1/2014 di cui si riporta il Sommario Completo:

– Il contratto di agenzia in Argentina di Martucciello

– Introduzione delle imprese italiane al mercato cinese (parte 4) di Silvia Salvini

Le caratteristiche del sistema di reporting per la sostenibilita fiscale dei servizi Intercompany di Porrovecchio

Lavoratori non residenti di Luigi Rodella

– Il regime fiscale delle societa Limited di Hong Kong di David Fava

– Guida alla costituzione di una societa a Malta (parte 1) di Guido Ascheri, Paolo Battaglia

– Le nuove procedure concorsuali in Cina (parte 1) di Silvia Salvini

– Money laundering di Francesca Romana Bottari

– PRC Gaap: l’evoluzione dei principi contabili in Cina di Lorenzo Riccardi

– Quesiti

La Rivista è disponibile anche in Abbonamento

Autore dell'articolo
identicon

Rag. Guido Ascheri

Guido Ascheri esercita la professione di ragioniere commercialista in Nizza (Francia) e Londra (Regno Unito). È specializzato in consulenza tributaria e societaria internazionale. Si è sempre occupato di formazione professionale continua. Ha insegnato economia e diritto alla Université Nice Sophia Antipolis (Iut – Stid), ha pubblicato libri per i tipi di IPSOA ed EBC, ha fondato e diretto la rivista – Professione Azienda – premiata come opera ad alto contenuto culturale e scientifico dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed ha collaborato con quotidiani e riviste specializzate. Scarica la presentazione dello Studio Ascheri & Partners.

Comments 1

  1. Pingback: Guida alla costituzione di una società a Malta (parte 2°) - FISCOeTASSE.com Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *