Fisco irlandese

di Rag. Guido Ascheri CommentaIn Fiscalità Estera, Fiscalità Estera

Nei raffronti fra i sistemi fiscali dei vari paesi,di solito, si fa riferimento alle sole imposte sui redditi ed all’imposta sul  valore aggiunto. Si ignora la miriade di altre imposte e tasse che affliggono imprenditori e contribuenti. Appare invece interessante constatare che il sistema dell molte imposte è comune a tutti gli stati moderni. La politica fiscale si differenzia per i bersagli della tassazione.
In un paese sono i redditi elevati, nell’altro le proprietà immobiliari in altri ancora elementi collegati all’ambiente.
Questa sintesi ha il dichiarato scopo di consentire una prima e superficiale disamina del complesso sitema fiscale irlandese.

Tassa su capitali acquisiti (“Capital Acquisitions Tax”)

La “Capital Acquisitions Tax” comprende la tassa sulle donazioni, l’imposta sulle successioni e l’imposta sui trust. L’imposta sulle donazioni è applicata a tutte le donazioni ricevute (a titolo diverso che per causa di morte) in data successiva al 28 febbraio 1974, mentre l’imposta di successione si paga, a partire dal 1 aprile 1975, sul valore imponibile dei beni ricevuti (a causa di morte). Infine, un’imposta di successione una- tantum si applica ai beni immobili in amministrazione ad un trust discrezionale a decorrere dal 25 gennaio 1984, o diventati oggetto di un trust discrezionale a partire da tale data.

L’articolo completo puo’ essere letto acquistando la Rivista Fiscalità Estera n. 4/2012 di cui si riporta il Sommario Completo:

Aspetti ed elementi contrattuali

Il contratto di concessione di vendita nell’ambito internazionale di Enrico Calore

Aspetti Fiscali

Fisco irlandese di Guido Ascheri
Imputabilità della residenza fiscale italiana al cittadino residente nel Regno unito e soggetto al regime “resident but not domicilied” di Giovanni Elia
Dichiarazione di investimenti all’estero esperienza americana e italiana a confronto di Marco Q. Rossi
La tassazione delle società in corea del sud di Lorenzo Riccardi
Samara e le sue potenzialità di Ana Maria Pérez Magdalena

Varie

Tax residency – Residenza fiscale di Francesca Romana Bottari
L’e-Commerce come canale di vendita all’estero: stato dell’arte e opportunità di Stefano Grigoletti
L’incubatore aziendale di Fulvio Degrassi
UE: libertà di spostamento dei lavoratori residenti in UE e trattamento contributivo e previdenziale: distacco di Fulvio Degrassi

Quesiti

Domande & Risposte

La Rivista è disponibile anche in Abbonamento

 

Autore dell'articolo
identicon

Rag. Guido Ascheri

Guido Ascheri esercita la professione di ragioniere commercialista in Nizza (Francia) e Londra (Regno Unito). È specializzato in consulenza tributaria e societaria internazionale. Si è sempre occupato di formazione professionale continua. Ha insegnato economia e diritto alla Université Nice Sophia Antipolis (Iut – Stid), ha pubblicato libri per i tipi di IPSOA ed EBC, ha fondato e diretto la rivista – Professione Azienda – premiata come opera ad alto contenuto culturale e scientifico dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed ha collaborato con quotidiani e riviste specializzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *