Finanziamenti nel settore del vino in Campania

di Arleo dott. Giuseppe CommentaIn Agricoltura, Finanziamenti imprese e professionisti, Primo Piano

Con scadenza il 15 febbraio 2019, salvo proroghe, le Pmi operanti nel settore vitivinicolo possono partecipare al bando Investimenti come stabilito dal decreto dirigenziale n.7 dell’11 gennaio 2019 della Regione Campania.

L’obiettivo della misura agevolativa è di aumentare, tramite finanziamenti in beni materiali e immateriali, la competitività delle imprese del settore, sempre più proiettato verso un mercato globale andando, quindi, a premiare i vini di origine e/o ad indicazione geografica protetta.

Non sono beneficiari, invece, le imprese che realizzano esclusivamente attività di commercio del vino.

Le Pmi che vogliano partecipare devono avere sede legale ed operativa in Campania ed avere ulteriori due requisiti:

·         Produrre almeno 15.000 bottiglie l’anno o lavorare almeno 300 ettolitri di vino o mosto per l’anno solare 2018

·         Avere la disponibilità dei locali o dei terreni su cui si intende realizzare l’investimento

Sono ammissibili gli investimenti in

·         Opere edili, murarie, impiantistica

·         Arredi e attrezzature per la degustazione, esposizione e vendita dei prodotti

·         Acquisto macchinari ed attrezzature nuovi di fabbrica

·         Allestimento punti vendita, sale degustazione extraaziendali

·         Creazione e aggiornamento di siti internet, piattaforme e-commerce

Il contributo può raggiungere il 50% a fondo perduto per le spese ammissibili, con un importo minimo di 20.000, 00 euro fino ad un massimale di 150.000,00.

La dotazione complessiva del bando è di euro 1.889.120,00.



Autore dell'articolo
identicon

Arleo dott. Giuseppe

Dottore Commercialista iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Salerno dal 2005. Presidente Commissione Studi finanziamenti alle imprese dell'Ordine. Collabora con l'Università degli Studi di Salerno e con testate giornalistiche locali e nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *