Equitalia: definizione agevolata delle cartelle di pagamento entro il 31 maggio

di Mario La Manna CommentaIn Accertamento, Il peso del fisco, Manovre Fiscali

Equitalia, con comunicato stampa del 7 maggio scorso, informa che per pagare in unica soluzione, senza interessi di mora e interessi di ritardata iscrizione a ruolo, le cartelle e gli avvisi di accertamento esecutivi affidatigli entro il 31 Ottobre 2013 c’è ancora tempo: 31 Maggio 2014 la nuova scadenza!

La legge n. 147/2013 (Stabilità 2014) ha previsto questa possibilità e il d.l. n. 16/2014, convertito nella legge del 2 maggio 2014 n. 68, ha prorogato il termine.

La definizione agevolata riguarda le cartelle e avvisi di accertamento esecutivi emessi per tributi di competenza delle Agenzie fiscali (Agenzia delle Entrate, del Demanio, del Territorio, delle Dogane e dei Monopoli), degli Uffici statali (per esempio Ministeri e Prefetture) e degli Enti locali (Regioni, Province e Comuni).

Per capire se i tributi inseriti nelle cartelle/avvisi rientrano nella definizione agevolata, i contribuenti devono prendere visione della propria situazione debitoria, verificare la data in cui le somme dovute sono state affidate all’agente della riscossione e il tipo di atto ricevuto. Come chiarisce Equitalia, queste sono tutte informazioni contenute nell’estratto di ruolo, facilmente richiedibile presso qualsiasi sportello.

Questa proroga comporta che:

– Equitalia trasmetterà a ciascun ente interessato l’elenco dei debitori che hanno pagato tempestivamente entro il 31 ottobre 2014, e non più entro il 30 giugno. Entro lo stesso termine saranno informati dell’avvenuta estinzione del debito, tramite posta ordinaria, coloro che hanno effettuato il versamento;
– la sospensione della riscossione dei debiti interessati dalla definizione agevolata slitta dal 15 aprile al 15 giugno 2014.

Presso i medesimi sportelli in cui reperire l’estratto di ruolo, è possibile effettuare il versamento.
In alternativa si può pagare tramite bollettino F35 presso gli uffici postali, indicando nel campo “Eseguito da”, oltre ai dati personali, anche la dicitura “Definizione Ruoli – L.S. 2014”.

Per la corretta ricezione del pagamento, Equitalia consiglia di utilizzare un bollettino F35, completo di codice fiscale, per ognuna delle cartelle/avvisi che si vuole pagare in forma agevolata.

Autore dell'articolo
identicon

Mario La Manna

Twitter

Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti. Risiede a Nola (NA), classe '88, Laurea Specialistica in "Consulenza e Management Aziendale" conseguita a pieni voti presso l'Università degli Studi di Salerno. Si occupa principalmente di consulenza fiscale e contenzioso tributario. Iscritto dal 2011 all'A.N.CO.T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *