Rendicontazione dati nazionali paese per paese – Country-by-Country Reporting

di Giovanna Palma CommentaIn Dichiarazioni, Fiscalità Estera, Primo Piano

Country-by-Country Reporting (cd. CbCR): condizioni esimenti ed obblighi della controllata designata o supplente. Dal 1 gennaio 2016, in attuazione delle direttive OCSE, la Legge n. 208 del 28 dicembre 2015 (legge di Stabilità) ha introdotto l’obbligo alla rendicontazione Paese per Paese. Le informazioni raccolte con la rendicontazione Country-by-Country rientrano nell’ambito delle politiche di scambio automatico obbligatorio di informazioni in materia …

Credito d'imposta per redditi prodotti all'estero

Perdite società di persone e Quadro RH

di Luigi Pellecchia CommentaIn Dichiarazioni, In Evidenza

Una  delle operazioni straordinarie che spesso risulta spinosa da gestire è quella della determinazione delle perdite delle società di persone in  liquidazione  e la relativa compilazione del quadro RH nel modello Redditi del socio. L’articolo 182 comma 2 del TUIR disciplina questo aspetto relativo alle imprese individuali,  per le S.n.c. e le S.a.s., in base al quale “ il reddito …

indici di affidabilità ISA

ISA: i nuovi Indici Sintetici di Affidabilità fiscale

di Luigi Pellecchia CommentaIn Dichiarazioni, Studi di settore, Testata

Con il DL 50/2017 vengono istituiti gli ISA (Indici Sintetici di Affidabilità fiscale) che, così come previsto dalla stesso norma, sono stati  approvati con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze (MEF) il 23/03/2018. La loro introduzione nel ns ordinamento fiscale risale al  DL 193/2006, dove fu previsto che, con decreto del MEF, si sarebbero individuati nuovi indicatori di affidabilità …

Dichiarazione emendabile in giudizio, oltre i termini dell’Integrativa

di Paolo Soro CommentaIn Accertamento, Contenzioso, Dichiarazioni, Primo Piano

La Sentenza della Corte di Cassazione n. 9849 del 20 Aprile 2018 afferma che il contribuente, indipendentemente dalle modalità e termini di cui alla dichiarazione integrativa, e dall’istanza di rimborso, in sede contenziosa può sempre opporsi alla maggiore pretesa tributaria dell’Amministrazione Finanziaria, allegando errori, di fatto o di diritto, commessi nella redazione della dichiarazione, incidenti sull’obbligazione tributaria. Ciò in quanto …