Capital Gain internazionali da parte di un residente in Italia

di Carlo Adriani 1 CommentoIn Fiscalità Estera, Fiscalità Estera

Il Capital Gain è la differenza fra guadagni e perdite derivanti dalla compravendita di azioni o altri valori mobiliari.

Per chi ha residenza fiscale in Italia le plusvalenze – o Capital Gain – su titoli esteri, si considerano prodotte in Italia, indipendentemente dalla nazionalità dell’intermediario o dell’ente o società che ha emesso le azioni o i titoli.

Le plusvalenze realizzate da soggetti residenti all’estero derivanti da cessioni di azioni negoziate in mercati regolamentati non si considerano prodotte nel territorio dello Stato italiano, e dunque non sono tassabili in Italia, ma nello Stato di residenza fiscale.

L’art. 23 Tuir prevede che per i soggetti non residenti sono tassati in Italia i redditi diversi derivanti da beni che si trovano, o da attività svolte, in Italia. È inoltre previsto che sono non imponibili:

a) i redditi delle lettere da c-bis) a cquinquies) art. 67 Tuir da partecipazioni, titoli o contratti negoziati in mercati regolamentati o da cessione e prelievo di valute;

b) per evitare doppie imposizioni, gli stessi redditi previsti dalle lettere da c-bis) a c-quinquies) dell’art. 67 Tuir non sono imponibili per i soggetti residenti in Stati esteri con cui siano in vigore convenzioni e che non risiedono in Stati o territori a regime fiscale privilegiato, nonché per gli enti od organismi internazionali costituiti in base ad accordi internazionali esecutivi in Italia (art. 5, comma 5, d.lgs. 461/1997).

Le partecipazioni in società ed enti non residenti, così come altri strumenti finanziari, come ad esempio le obbligazioni e i titoli di Stato, permettono di conseguire capital gains, – oltre che alla remunerazione specifica come dividendi o interessi – nel caso in cui il prezzo di mercato al momento della vendita sia più alto rispetto a quello di acquisto.

Sul Capital Gain grava un’imposta che va pagata secondo le modalità dei diversi regimi di risparmio: regime della dichiarazione, regime del risparmio amministrato, regime del risparmio gestito.

 

L’articolo completo può essere letto sulla Rivista Fiscalità Estera n. 2/2014 di cui si riporta il Sommario Completo:

– Le clausole penali nel commercio internazionale di Sara Martucciello

Capital Gain internazionali da parte di un residente in Italia di Carlo Adriani

Il principio di neutralità fiscale nella Fusione Inversa Intracomunitaria e l’opzione di affrancamento dei maggiori valori contabili espresso nella Legge di Stabilità 2014  di Chiara Porrovecchio

Lavoratori non residenti (Parte 2°) di Luigi Rodella

– Le nuove procedure concorsuali in Cina (parte 2°) di Silvia Salvini

– Guida alla costituzione di una societa a Malta (parte 2°) di Guido Ascheri, Paolo Battaglia

– Business Angels o Angel Investors sono gli investitori informali in capitali di rischio di Francesca Romana Bottari

– Quesiti

La Rivista è disponibile anche in Abbonamento

 


Autore dell'articolo
identicon

Carlo Adriani

Vive a Schio (Vicenza) dove svolge la professione di Dottore Commercialista Sindaco e Revisore dei Conti, Arbitro e consulente tecnico del Tribunale di Vicenza con svolgimento di svariate CTU; già consigliere dell’Ordine Dottori Commercialisti di Vicenza, esperto nella consulenza per operazioni straordinarie e per la valutazione di aziende, quote e patrimoni, in successioni ereditarie, divisioni e contrattualistica in generale; Esperto nella normativa civilistica e fiscale della Croazia e di problematiche giuridiche e fiscali internazionali, in particolare riguardo alla compravendita, possesso, e gestione di immobili e patrimoni all’Estero.

Comments 1

  1. Gentile Sig.Carlo Adriani,
    Sono belga e vivo in Sicilia da metà luglio 2019. Nel 2020 ho acquistato e venduto quote di borsa di una banca belga dove ho un conto, pago già le tasse belghe su queste azioni, la mia domanda è se devo dichiarare alla tassa italiana il profitto che ho realizzato sulle quote di borsa in Belgio ufficio?
    Cordiali saluti, Jean-Pierre Lefebvre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *