Anagrafe tributaria conti correnti – il calendario

di Francesca Romana Bottari CommentaIn Accertamento, Isee

Banche e intermediari finanziari stanno comunicando alla Superanagrafe del Fisco i dati su conti correnti 2013 e 2014 a marzo e maggio.
Ecco il calendario dell’ Agenzia delle Entrate.
In italia l’indice di natalita’ e’ fortemente calato. La popolazione ammonta a 60 milioni di abitanti . 55 milioni italiani di nascita, 5 milioni di emigranti. Eravamo 55 milioni già negli anniI 70. Il grado di natalità è basso. Meglio cosi’! Perche’ mettere al mondo un figlio che e’ sin dalla nascita indebitato per la sua quota di debito pubblico pari in totale a dicembre 2014 a 2,134 miliardi e con una scelta di investimenti del Tesoro che a gennaio 2015 ha sottoscritto 163 miliardi di derivati, non e’ una scelta felice.
Aggiungiamo che ora per facilitare la velocità di circolazione della liquidità e la velocità di attuazione dell’idea imprenditoriale, gli italiani indebitati dalla nascita per le spesa pubblica, dovranno rendere conto del proprio conto corrente, movimentazioni e carte di credito, Saldo di fine anno e importo ad inizio d’anno.
La Super-Anagrafe del Fisco si prepara a ricevere tutti i dati finanziari dei contribuenti (compresi i conti correnti), relativi al 2013 e 2014: L’Agenzia delle Entrate ha fissato il calendario con il provvedimento del 10 febbraio. Entro il prossimo2 marzo (sarebbe il 28 febbraio, ma cade di sabato) gli operatori (banche e intermediari) trasmetteranno i dati 2013, mentre quelli 2014 saranno comunicati entro il successivo 29 maggio. Poi, a regime, le comunicazioni alla Super-Anagrafe tributaria andranno effettuate entro il 15 febbraio dell’anno successivo a quello cui si riferiscono: quindi, entro il 15 febbraio 2016 quelle relative all’anno 2015 e così per ogni anno successivo.
La super-anagrafe è il nuovo cervellone centrale del Fisco, che in base alle norme contenute nel Salva Italia di fine 2011 e ai successivi decreti attuativi incamera dagli operatori finanziari molti dati che prima, invece, restavano riservati come la consistenza di fine anno del conto corrente.
Nel 2014 era stata completata la fase di caricamento dei dati 2012, ora si stanno inserendo i dati del 2013 e del 2014, quindi il sistema sarà definitivamente a regime.
A questo lavoro preparatorio va aggiunta la norma antievasione contenuta nella Legge di Stabilità 2015 (legge 190/2014) in base alla quale i dati su conti correnti ed i rapporti finanziari non serviranno più solo per compilare le liste dei contribuenti a rischio evasione, ma anche per effettuare vere e proprie analisi sul rischio evasione. Restano confermate le tutele di riservatezza e le norme relative all’onere della prova, che spetta sempre al Fisco, è comunque questo pur tuttavia uno strumento che affina le armi dell’Agenzia delle Entrate contro l’evasione fiscale. Faccio presente che per quanto riguarda i conti correnti non è piu’ prevista la regola di riservatezza circa la comunicazione introdotta dal Decreto Salva Italia dei dati (che prima invece restavano riservati) sui conti correnti e conti deposito, saldo di inizio e fine anno, importo totale di addebiti e accrediti. Per le carte di credito, plafond di spesa a fine anno e alla fine dell’anno precedente, importo totale degli acquisti effettuati.

Infine, per quanto riguarda l’utilizzo dell’ISEE nel 2015, il combinato della riforma dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente e la norma inserita sempre in legge di Stabilità 2015 prevede che nella DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica), che il contribuente compila per ottenere dall’INPS l’ISEE, vada indicato il dato sulla consistenza media del conto corrente. È un’informazione che si può chiedere alla banca, o allo sportello delle Poste per ora. Nel 2016 con ogni probabilità sarà fra le informazioni che l’INPS saprà direttamente dall’Agenzia delle Entrate, semplificando quindi l’adempimento dichiarativo. Francesca Romana Bottari

Autore dell'articolo
identicon

Francesca Romana Bottari

Docente Universitario in Tributario a Londra. Dottore Commercialista e Certified Accountant. Ha formato la sua esperienza professionale svolgendo attività di consulenza aziendale all'estero ed in Italia Autore di numerose pubblicazioni tecniche, e ricerche E' 1,000 Curricula Eccellenti Fondazione Bellisario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *