Alibaba: da Hangzhou a New York, il viaggio di Jack Ma

di Lorenzo Riccardi CommentaIn Fiscalità Estera

Jack Ma nel 1999 fonda Alibaba, piattaforma e-commerce e di servizi online; lo scorso 19 settembre, la sua azienda entra tra i titoli quotati alla borsa di New York raggiungendo l’IPO record di 21,8 milardi di dollari, molto meglio della quotazione di Facebook, che nel 2012 si era fermata a 16 miliardi.

Nato ad Hangzhou nella provincia dello Zhejiang, Jack Ma si è distinto negli anni come manger geniale diventando oggi il più ricco imprenditore cinese. In giovane età sviluppa il desiderio di conoscere l’inglese percorrendo ogni giorno 15 chilometri in bicicletta per raggiungere l’hotel più vicino e dialogare con ospiti stranieri, offrendosi in cambio come guida del luogo. Da ragazzo frequenta la Normal University di Hangzhou laureandosi nel 1988 in inglese. Presso lo stesso istituto viene eletto a capo del comitato studentesco, divenendo poi docente di inglese presso Dianzi University, sempre ad Hangzhou.

La sua carriera inizia progettando siti web per società cinesi grazie anche alla collaborazione di un gruppo di amici negli stati uniti. Nel 1995 fonda l’equivalente delle Pagine Gialle in Cina, quella che ancora oggi è ritenuta la prima web-company cinese. Tra il 1998 e il 1999 è a capo di una società attiva nel settore dell’e-commerce internazionale e partecipata dal Ministero degli Affari Esteri. Nel 1999 fonda Alibaba, una piattaforma di e-commerce business-to-business che con il tempo diventerà anche motore di ricerca, portale internet e fornitore di servizi di pagamento on-line.

Nel 2007 la prima quotazione, sull’Hang Seng per favorire la crescita di una società dal grande potenziale.

Con quasi 80 milioni di utenti ed una presenza pressoché globale, Alibaba nel 2012 abbatte il muro del trilione di Yuan (190 miliardi di dollari) superando i volumi di vendita combinati di eBay ed Amazon. Quindi nel 2013 i problemi con la rigida regolamentazione del mercato di Hong Kong portano all’avvio della procedura di quotazione presso presso il New York Stock Exchange.

Jack Ma diventa simbolo della nuova Cina, perfetta incarnazione del Chinese Dream di Xi Jinping e del desiderio di leadership mondiale di Pechino.

Autore dell'articolo
identicon

Lorenzo Riccardi

Dottore commercialista specializzato in fiscalità internazionale. E’ Professore Associato presso Xian Jiao Tong-Liverpool University dove insegna taxation e advanced taxation ed è autore di articoli e saggi su tematiche di vario genere relative agli investimenti stranieri in Asia Orientale. Vive e lavora a Shanghai, dove si occupa di diritto commerciale e tributario, seguendo gli investimenti stranieri in Cina e Sud Est Asiatico. Ricopre il ruolo di sindaco e consigliere per diversi gruppi societari ed è socio dello Studio di consulenza RSA, specializzato in Asia e paesi emergenti. Ha pubblicato “Guida alla fiscalità di Cina, India e Vietnam” edito da IlSole24Ore ed è membro dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano, del Registro dei Revisori dei Conti in Italia, dell’accountants association del Vietnam e dell’Hong Hong Institute of CPAs in Hong Kong. Tiene seminari e convegni su economia e diritto tributario in Oriente ed è responsabile della sezione “Asia” della banca dati online “Fisco e Tasse” (Maggioli Editore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *