La settimana del fisco dall’11 al 14 aprile 2017

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi, buongiorno tra le  principali notizie fiscali della settimana troviamo l’approvazione del DEF (Documento di Economia e Finanza) nel consiglio dei Ministri dell’11 aprile 2017.

DEF 2017: le principali misure fiscali contenute nel testo approvato
Le principali disposizioni fiscali previste nel DEF approvato nel Consiglio dei Ministri  sono:

¨        Split Payment: Si estende anche alle operazioni effettuate nei confronti di tutte le amministrazioni, gli enti ed i soggetti inclusi nel conto consolidato della Pubblica Amministrazione, delle società controllate direttamente o indirettamente dallo Stato, delle società controllate direttamente dagli enti pubblici territoriali, dalle società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana.

¨        Contrasto alle compensazioni fiscali indebite (misure antifrode): Si riduce a 5.000 euro il limite al di sopra del quale i crediti di imposta possono essere usati in compensazione solo attraverso l’apposizione del visto di conformità del professionista (o sottoscrizione alternativa del revisore legale) sulla dichiarazione da cui emergono.

¨        Giochi. Aumentato dal 1° ottobre 2017, il prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento “new slot” o AWP e sulla raccolta derivante dagli apparecchi “videolotteries” o VLT.

¨        Rideterminazione base ACE (Aiuto alla Crescita Economica): Si modificano le modalità di determinazione della base di riferimento su cui calcolare il rendimento nozionale ai fini ACE, con il quale si prevede il progressivo abbandono del criterio incrementale su base fissa.

¨        Definizione agevolata delle controversie tributarie: Si prevede la possibilità di definire le controversie rientranti nella giurisdizione tributaria in cui è parte l’Agenzia delle entrate, con il pagamento degli importi contestati con l’atto impugnato e degli interessi da ritardata iscrizione a ruolo, al netto delle sanzioni e degli interessi di mora.

DEF 2017: misure per lo sviluppo economico
Tra le misure contenute nel DEF 2017, ci sono quelle per lo sviluppo economico, tra le quali si segnalano:il potenziamento degli incentivi alle quotazioni con riferimento alle piccole e medie imprese (equity crowfunding), l’estensione temporale delle agevolazioni per le start-up innovative e l’allineamento della disciplina del regime patent box alle linee guida Ocse.

Decreto terremoto: ecco le principali misure fiscali 2017
Nella Gazzetta Ufficiale è stata pubblicata la legge 45/2017 di conversione del DL 81/2017, contenente “Nuovi interventi urgenti a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017”. Le principali misure fiscali sono le seguenti:

¨        i sostituti d’imposta entro il 31 maggio 2017 possono regolarizzare gli adempimenti sulle ritenute relative ai soggetti residenti nei comuni colpiti dal terremoto.

¨        I contribuenti possono godere della sospensione fino al 30 novembre 2017 degli adempimenti e dei versamenti tributari.

¨        le persone fisiche residenti/domiciliate e le persone giuridiche aventi sede legale nei comuni colpiti dal sisma, beneficiano dell’esenzione dell’imposta di bollo e dell’imposta di registro per le istanze, i contratti e i documenti presentanti alla pubblica amministrazione fino al 31 dicembre 2017.

¨        Per i contribuenti c’è la sospensione dal 1° gennaio al 30 novembre 2017 dei termini per la notifica delle cartelle di pagamento e per la riscossione delle somme risultanti dagli avvisi di accertamento esecutivi e dagli avvisi di addebito esecutivi, nonché delle attività esecutive da parte degli agenti della riscossione e dei termini di prescrizione e decadenza relativi all’attività degli enti creditori.

¨        È stata prevista la proroga al 21 aprile 2017 del termine per la presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016. Conseguentemente, è posticipato dal 31 maggio al 15 giugno 2017 il termine entro il quale Equitalia comunica, ai debitori che hanno chiesto la rottamazione, l’ammontare complessivo delle somme dovute e quello delle singole rate, nonché il giorno e il mese di scadenza di ciascuna di esse.

Fatturazione elettronica e atti dematerializzati: stampa non obbligatoria
Un documento “informatico”, dotato dei requisiti per essere considerato tale fin dalla sua origine, non ha alcun obbligo di una sua materializzazione su supporti fisici e la facoltà di non stampare i documenti è consentita se si procede alla conservazione in modalità elettronica degli stessi, che ai fini della rilevanza fiscale, deve essere eseguita entro il terzo mese successivo al termine di presentazione delle dichiarazioni annuali. E’ questo quanto chiarito dall’Agenzia con la Risoluzione 46 del 10.04.2017.

Cessione credito d’imposta per interventi edilizi: ecco il codice tributo
Con la Risoluzione 47, l’Agenzia ha istituito il codice tributo “6876” per la compensazione con F24 delle spese sostenute nel 2016 per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali, da soggetti rientranti nella no tax area che al posto della detrazione hanno optato per la cessione del corrispondente credito ai fornitori che hanno effettuato i predetti interventi.

Incentivi per la sostituzione di autocaravan: istituito il codice tributo
Con la Risoluzione 48 del 10 aprile 2017 è stato istituito il codice tributo “6875” per l’utilizzo in compensazione degli incentivi per la sostituzione di autocaravan di categoria “euro 0”, “euro 1” o “euro 2” con veicoli nuovi aventi classi di emissione non inferiore ad “euro 5” per i quali è riconosciuto un contributo fino a 8.000 euro.

Dichiarazioni dei redditi 2017: i chiarimenti dell’Agenzia
Con la Circolare omnibus 8/E del 7 aprile 2017 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti, sotto forma di domanda e risposta su vari argomenti :  la rottamazione delle cartelle esattoriali, la cedolare secca, le ritenute del condominio, l’imposta sul reddito d’impresa, il regime per cassa, le comunicazioni Iva e la retroattività delle indagini finanziarie.

730/2017 precompilato: il provvedimento per accedere
Il 7 aprile è stato pubblicato un Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate con le regole per l’accesso alla dichiarazione 730 precompilata 2017. In particolare le modalità previste sono le seguenti:

¨        Accesso diretto da parte del contribuente,

¨        Accesso da parte del sostituto d’imposta, del CAF e del professionista abilitato,

¨        Richiesta via web dei CAF e dei professionisti abilitati,

¨        Presentazione diretta della dichiarazione.

Concludiamo, con la sentenza della Cassazione 8981/2017 depositata il 6 aprile 2017, in base alla quale, se il costo sostenuto dalla società per spese di sponsorizzazione non supera i 200.000 euro, l’ufficio non può disconoscerne la deducibilità,  in quanto la stessa è prevista espressamente dalla norma con una presunzione assoluta.

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *