Speciali

6128 articoli presenti

Manovra di Ferragosto: le novità presentate dalla maggioranza

Nuova versione della manovra concordata ieri tra PDL e Lega: ridotti i tagli e stop sia a nuove tasse che all’aumento dell’IVA ma la copertura non è chiara

Concordato e accertamento IRPEF al socio – Corte di Cassazione sent. 14926/2011

La Cassazione afferma che l'accertamento ai fini dell’IRPEF in capo al socio, effettuato sul reddito di partecipazione non definito fiscalmente, è legittimo anche se la società di persone ha aderito al concordato di massa. Questo il contenuto della sentenza n. 14926 del 6 Luglio 2011.

Terreni e partecipazioni non quotate, riaperti i termini per la rivalutazione

Riapertura dei termini per le rivalutazioni per i beni posseduti alla data del 1° luglio 2011, a fronte del pagamento dell’imposta sostitutiva sul nuovo valore. Per chi ha approfittato di questa opportunità, offerta per la prima volta nel 2002 e più volte riconfermata, e intende farlo ancora, c’è la possibilità di ottenere il rimborso dell’imposta pagata a suo tempo.

La pensione delle donne dopo la manovra di ferragosto

L’eta’ delle donne per andare in pensione sarà di 65 anni ma solo dal 2028 . L’aumento è graduale a partire dal 1 gennaio 2016

Prelievo di solidarietà sui redditi 2011-2013

La Manovra Bis istituisce un prelievo di solidarietà in vigore da subito, a decorrere dal 2011 e fino al 2013, in deroga alle disposizioni previste dallo Statuto del contribuente. Il prelievo di solidarieta' si applichera' nella misura del 5 per cento sui redditi superiori a 90.000 euro lordi annui fino a 150.000 euro, e del 10 per cento sulla parte eccedente 150.000 euro.

Contributo integrativo fino al 5%, via libera alle Casse dal 24 agosto 2011

Le Casse potranno deliberare l’aumento del contributo integrativo a partire dal 24 agosto 2011. Il decreto legge Lo Presti è diventato Legge, e si è concretizzata la possibilità per gli enti previdenziali privati di aumentare il contributo integrativo fino al 5%. Lo scopo della legge è finanziare la pensione dei professionisti, ma l’effetto immediato sarà sicuramente il rincaro delle prestazioni per i contribuenti, che si troveranno a subire non solo l’aumento del contributo, ma anche il correlato aumento dell’Iva.

Partite Iva inattive: la sanatoria è un rompicapo

L’Agenzia delle Entrate pubblica la circolare 41/E il 5.8.2011 per chiarire alcuni punti difficili della Manovra correttiva 2011. In materia di chiusura delle partite Iva, però, il risultato non è quello sperato. Secondo l’Agenzia, infatti, il contribuente dovrebbe presentare la comunicazione di cessazione attività entro il 4.10.2011, adempimento che, in occasione del comunicato stampa dell’11 luglio 2011, era stato espressamente ritenuto non necessario dalla stessa Agenzia.

Imprese turistico-ricettive: Iva detraibile per il CNDCEC

E’ illegittima, in quanto contrasta con il principio di neutralità, l’ indetraibilità Iva sugli acquisti di fabbricati a destinazione abitativa e sulle spese di manutenzione, recupero o gestione degli stessi, nei confronti delle imprese che, nell’esercizio di attività turistico-ricettive, applicano l’imposta ai servizi resi ai clienti (aliquota agevolata al 10%). E’ questa in sintesi, la posizione espressa dal CNDCEC in uno studio diffuso lo scorso 14 luglio in relazione alla crescente diffusione, nelle località turistiche italiane, di attività ricettive quali affittacamere, residence, Bed and breakfast ed agriturismi realizzati attraverso l’utilizzo di unità immobiliari ad uso abitativo.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.