Speciali in Contribuenti minimi

Sono presenti 37 articoli
Speciale del 05/04/2016

Forfetari: obblighi informativi del quadro RS in UNICO PF 2016

I forfetari non applicano la ritenuta d’acconto in qualità di sostituti d’imposta ma devono indicare i dati dei percipienti in UNICO PF 2016.
Speciale del 08/02/2016

Regime fiscale attività professionali turistiche

Il regime fiscale delle attività turistiche nel 2016 e in particolare, l’applicazione del regime fiscale forfetario unico
Speciale del 24/12/2015

Nuovo regime forfettario, addio al vecchio regime del minimi

Ultimi giorni per scegliere il vecchio regime dei minimi, ecco le condizioni del nuovo regime forfettario per il 2016 e le novita' della Legge di Stabilità
Speciale del 24/07/2015

Minimi, opzione anche per chi ha cominciato a inizio 2015

L'Agenzia dà il via libera all'opzione al regime dei minimi per coloro che non hanno potuto aderirvi al momento dell'apertura della partita Iva.
Speciale del 01/07/2015

Le novità del regime fiscale dell'attività di guida turistica

Il regime fiscale e contributivo delle guide e accompagnatori turistici dopo l'introduzione del regime forfetario unico e la proroga del regime dei minimi
Speciale del 11/03/2015

Come funziona il regime forfetario per i contribuenti minimi 2015

Il regime forfetario per i contribuenti minimi introdotto dalla legge di Stabilità 2015 è riservato ai contribuenti persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni in forma individuale di minori dimensioni, e andrà a sostituire gli attuali regimi agevolati esistenti. All'interno del regime forfetario (o forfettario) sono previste ulteriori agevolazioni per i contribuenti minimi che iniziano una nuova attività (start up) e per gli esercenti attività d'impresa ai fini contributivi, vediamo come funziona.
Speciale del 04/03/2015

Le novità del Decreto Milleproroghe

Dalla reintroduzione del regime dei nuovi minimi per il 2015 al blocco dell'aliquota contributiva della Gestione Separata Inps per i lavoratori autonomi
Speciale del 21/01/2013

Iva 2013, è arrivato il nuovo modello

Il modello Iva del 2013 è stato aggiornato alle novità introdotte nel 2012, tra cui si ricordano il nuovo regime dei minimi, quello residuale degli “ex minimi” e dell’Iva per cassa. Tra le modifiche più evidenti si segnala l’eliminazione del quadro VR e la corrispondente integrazione del quadro VX, al rigo VX4.
Speciale del 20/07/2012

Nuovi minimi che accedono nel 2012 al regime di vantaggio: l’opzione scade il 30 luglio

Entro il 30 luglio bisogna esercitare l’opzione per entrare nel nuovo regime dei minimi o regime di vantaggio.Il termine scaturisce dalla circolare n. 17 del 30 maggio 2012 che consente di esercitare l’opzione entro 60 giorni dalla data della sua pubblicazione. Il termine scadrebbe il 29 luglio ma essendo domenica slitta a lunedi 30.
Speciale del 12/06/2012

Nuovi minimi, l’attività non deve essere mera prosecuzione di quella svolta prima

Secondo le Entrate c’è “mera prosecuzione” quando la “nuova” attività si differenzia soltanto dal punto di vista formale ma, di fatto, viene svolta in sostanziale continuità rispetto alla precedente e pertanto nello stesso luogo, con utilizzo degli stessi beni e nei confronti della stessa clientela.
Speciale del 08/06/2012

I Modelli AA9/11 e AA7/10 per le comunicazioni IVA: novità per i minimi e compilazione ai fini VIES

Nuovo campo per i minimi nel modello AA9/11 per le comunicazioni IVA istituito da un provvedimento dell'Agenzia del 18 maggio 2012
Speciale del 07/06/2012

Nuovi minimi, nessuna attività nel triennio precedente

Il calcolo del triennio, per accedere al regime dei nuovi minimi, va effettuato secondo i giorni di calendario, e non in base al periodo d’imposta. Nella circolare 17/E del 30.05.2012 le preziose istruzioni dell’Agenzia delle Entrate sul nuovo regime dei minimi entrato in vigore il 1° gennaio 2012.
Speciale del 15/02/2012

Contribuenti minimi: i chiarimenti di Telefisco sulle novità dal 2012

Le novità sul regime dei contribuenti minimi dal 2012 hanno sollevato molti dubbi, che alcuni esperti hanno cercato di risolvere in occasione di Telefisco-tuttomanovra
Speciale del 19/01/2012

Gli ex-minimi tornano al regime normale Iva

Gli ex-minimi costretti a fuoriuscire dal regime in vigore fino al 31.12.2011 ed esclusi dal nuovo regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità, entrano naturalmente dal 2012 nel nuovo regime agevolato (previsto dall’art. 27 comma 3 del D.l. 98/2011), che conserva però solo alcune delle agevolazioni previste dalla disciplina originaria dei minimi. Resta ferma la possibilità per tali soggetti di optare per il regime ordinario, tenendo conto del vincolo triennale.
Speciale del 12/01/2012

Minimi 2012, il nuovo regime di vantaggio per i giovani e i lavoratori in mobilità

Fatture dei minimi senza ritenuta e impossibilità di usufruire del regime per chi lo abbandona per scelta o per motivi di esclusione: queste sono solo alcune delle importanti novità contenute nel Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 22.12.2011, con cui si forniscono le istruzioni del nuovo regime dei minimi.