IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 06/02/2021

ISCRO: Indennità per i professionisti della Gestione separata

Tempo di lettura: 5 minuti
bonus professionisti

Importo, requisiti e caratteristiche della nuova indennità di sostegno al reddito per gli autonomi in Gestione separata con cali di fatturato (legge di bilancio 2021 )

Commenta Stampa

La legge di bilancio 2021 - Legge n.178 2020 -ha istituito  l'ISCRO ovvero l’indennità straordinaria di continuità reddituale e operativa, una sorta di cassa integrazione dedicata agli autonomi che si vengano a trovare in particolari situazioni di difficoltà. 

La misura è stata  messa a punto con una buona collaborazione tra maggioranza e opposizione, che, visto gli ultimi difficili mesi di crisi economica dovuta alla  pandemia, hanno convenuto sul fatto che i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione Separata erano tra i soggetti meno tutelati e che non esisteva uno strumento di welfare ad hoc.

 L' ISCRO viene istituita per ora solo per il triennio 2021-2023,  in forma sperimentale, e si rivolge esclusivamente ai professionisti e lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata INPS che esercitano attività diverse dall’esercizio di imprese commerciali , con redditi molto bassi e momentanei cali di fatturato .

Si tratta di una indennità semestrale, richiedibile una sola volta nel triennio , pari al 25% dell'ultimo reddito dichiarato 

Vediamo di seguito qualche dettaglio in più, sulla base di quanto previsto dalla legge di bilancio, in attesa di ulteriori specificazioni ministeriali e dell'INPS, che come di consueto è incaricato della gestione operativa del nuovo ammortizzatore sociale.

1) ISCRO - importo, durata e copertura finanziaria

IMPORTO E DURATA:

L’indennità ISCRO sarà  erogata per sei mensilità e sarà pari al 25%, su base semestrale, dell’ultimo reddito. Il relativo importo non potrà comunque superare  gli 800 euro mensili  né essere inferiore a 250 euro mensili. 

Il beneficio spetta a decorrere dal primo giorno successivo alla data di presentazione della domanda, non dà luogo ad accredito di contribuzione figurativa e non concorre alla formazione del reddito ai sensi del TUIR. 

La prestazione può essere richiesta una sola volta nel triennio.

CESSAZIONE: La cessazione della Partita Iva nel corso della erogazione dell’indennità determinerà l’immediata cessazione, con recupero delle mensilità eventualmente erogate indebitamente.

COPERTURA : Per assicurare la copertura finanziaria si prevede  un incremento dell’aliquota aggiuntiva dovuta alla Gestione separata, pari a 0,26 punti percentuali nel 2021 e a 0,51 punti percentuali per ciascuno degli anni 2022 e 2023. Ricordiamo che l'aliquota per i professionisti (non pensionati) per il 2020 è fissata al 25% cui va aggiunto uno 0,72% per il finanziamento dell'indennità di maternità.  Il contributo andrà applicato sul reddito da lavoro autonomo risultante dalla relativa dichiarazione annuale.

2) Requisiti e condizioni per ricevere l'ISCRO

REQUISITI SOGGETTIVI: 

i requisiti richiesti ai beneficiari sono i seguenti: 

  1. non essere titolari di trattamento pensionistico diretto né assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie; 
  2. iscrizione alla Gestione Separata 
  3. non essere beneficiari di reddito di cittadinanza; 
  4. reddito di lavoro autonomo, nell’anno precedente la presentazione della domanda, inferiore al 50 per cento della media   dei tre anni precedenti all’anno precedente a quello di presentazione della domanda; 
  5.  reddito dichiarato non superiore a 8.145 euro, annualmente rivalutato  con l’indice Istat 
  6. essere in regola con la contribuzione previdenziale obbligatoria; 
  7. avere la partita Iva attiva da almeno quattro anni alla data di presentazione della domanda, per l’attività che ha dato titolo all’iscrizione alla gestione previdenziale .

CONDIZIONALITA’: 

Per la  definizione in dettaglio si deve attendere l'apposito decreto del Ministro del lavoro e delle politiche che deve essere adottato  entro sessanta giorni dalla entrata in vigore del provvedimento (quindi entro il 2 marzo 2021).  Il monitoraggio di questo aspetto è affidato all’ANPAL, Agenzia delle politiche attive per il lavoro.

CONTRIBUZIONE AGGIUNTIVA

Nella circolare 12 del 5.2.2021 l'INPS ha precisato che l’articolo 1, comma 398, della legge di bilancio 2021( 30 dicembre 2020, n. 178,) ha disposto un aumento dell’aliquota pari a

  1.  0,26% per l’anno 2021 e  a
  2.  0,51% per l’anno 2022 e per l’anno 2023

Il contributo è a carico dei lavoratori autonomi, che esercitano per professione abituale le attività di lavoro autonomo di cui al comma 1 dell'articolo 53 del testo unico delle imposte sui redditi,  iscritti alla Gestione separata e non assicurati ad altre Gestioni di previdenza, né pensionati.

Ricordiamo che sono redditi di lavoro autonomo :

  • quelli che derivano dall'esercizio di arti e professioni,
  • redditi derivanti dalla utilizzazione economica, da parte dell'autore o inventore, di opere dell'ingegno, di brevetti industria informazioni relativi ad esperienze acquisite in campo industriale, commerciale o scientifico, se non sono conseguiti nell'esercizio di imprese commerciali; 
  •  le partecipazioni agli utili per apporto di  prestazione di lavoro; 
  • le partecipazioni agli utili spettanti ai promotori e ai soci fondatori di societa' per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilita' limitata;
  • e) le indennita' per la cessazione di rapporti di agenzia;
  • i redditi derivanti dall'attivita' di levata dei protesti esercitata dai segretari comunali ai sensi della legge 12 giugno 1973, n. 349.
  • le indennita' corrisposte ai giudici onorari di pace e ai vice procuratori onorari 

 

3) ISCRO: la domanda e i controlli

La domanda,  con autocertificazione dei redditi prodotti per gli anni di interesse – andrà presentata dal lavoratore all’INPS in via telematica entro il termine del 31 ottobre di  ogni anno.

Sulle modalità l'istituto rilascerà certamente le istruzioni operative e un modello dedicato sulla propria piattaforma sul sito istituzionale.

La norma istitutiva prevede che l'Inps  effettuerà controlli incrociati con l'Agenzia delle entrate sui dati identificativi e i requisiti reddituali dei richiedenti.

4) Le prime reazioni alla nuova cassa integrazione degli autonomi ISCRO

Anche se, come detto, l'ISCRO risponde a sollecitazioni e proposte di emendamenti presentate da molte parti,  la norma cosi come approvata ha raccolto molte critiche sia nel corso della discussione in Aula che presso le parti sociali ascoltate in Commissione.

In particolare si contesta  come troppo basso il limite di reddito richiesto  per accedere all'indennità  (praticamente la soglia di non imponibilità fiscale). Inoltre viene giudicato illogico il termine di 4 anni come anzianità della partita IVA , in quanto proprio i professionisti piu giovani possono essere soggetti a cali di fatturato. 

Altre associazioni di categoria hanno giudicato negativamente anche l'obbligo di dimostrare la frequenza di attività formative o di aggiornamento professionale, evidenziando che per la cassa integrazione dei dipendenti questo obbligo non sussiste . 

Infine si contestava l'imposizione di una contribuzione aggiuntiva a carico di tutta la categorie. Su questo aspetto la circolare INPS ha provveduto a chiarire che il contributo aggiuntivo è a carico solo dei professionisti.


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Quadro RG e Irap 2021 ditte individuali in semplificata
In PROMOZIONE a 17,90 € + IVA invece di 18,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Elementi contabili ISA 2021 (Excel)
In PROMOZIONE a 18,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Impairment test OIC 9 - perdite durevoli (Excel)
In PROMOZIONE a 49,90 € + IVA invece di 57,30 € + IVA fino al 2021-03-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE