DOSSIER
Decreto Sviluppo 2012 - DOSSIER

Contenzioso tributario e Processo Telematico 2020

Dalla riforma del contenzioso al processo tributario telematico : tutte le novità in vigore nel 2020

La disciplina del contenzioso tributario è stata oggetto di diverse riforme con le conseguenti difficolta per il contribuente di avere le idee chiare in merito. In questo Dossier abbiamo raccolto la normativa aggiornata, la giurisprudenza e tanti approfondimenti per aiutarti. 

Devi redigere un ricorso? Abbiamo tante guide e utilità dedicate al contenzioso nella sezione: Difendersi dal Fisco

In generale, se il contribuente ritiene illegittimo o infondato un atto emesso nei suoi confronti (come un avviso di liquidazione o di accertamento o una cartella di pagamento), può rivolgersi alla Commissione tributaria provinciale per chiederne l’annullamento totale o parziale. Le Commissioni tributarie hanno infatti giurisdizione su tutte le controversie relative a tributi di ogni genere e specie, e su tutte le controversie di natura catastale (come quelle concernenti il “classamento” dei terreni e l’attribuzione della rendita catastale) nonché sulle controversie inerenti all’imposta o al canone comunale sulla pubblicità e al diritto sulle pubbliche affissioni.

Per tutte le liti tributarie esistono due gradi di giudizio di merito:

  • in primo grado, dinanzi alla Commissione tributaria provinciale territorialmente competente,
  • in appello, dinanzi alla Commissione tributaria regionale, si può proporre impugnazione per le sentenze emesse dalle Commissioni tributarie provinciali.
  • Contro le sentenze della Commissione tributaria regionale è possibile ricorrere alla Corte di cassazione.

Decidere di instaurare un contenzioso è una opportunità che va valutata attentamente in quanto comporta:

  • nella maggior parte dei casi, costi aggiuntivi rappresentati dall’obbligo di farsi assistere da un difensore (tranne per le controversie di importo minore di 3.000 euro)
  • dal rischio, per chi perde, di essere condannato al pagamento delle spese.

Ricordiamo inoltre che,  per le controversie di valore non superiore a € 20.000 il ricorso produce anche gli effetti del reclamo e può contenere anche una dettagliata proposta di mediazione, cioè di rideterminazione degli importi dovuti.




Speciale del 27/03/2020

Accertamento bancario esteso ad amministratori, procuratori e soci

Accertamento a società sui conti correnti intestati a persone fisiche: su chi ricade l'onere della prova riguardo la riferibilità dei movimenti?
Rassegna stampa del 25/03/2020

Procedimento tributario a distanza: le regole dell'Agenzia delle Entrate

Decreto Cura Italia 2020: i passaggi per il procedimento tributario a distanza nella nuova circolare dell'Agenzia delle Entrate
Rassegna stampa del 10/03/2020

Emergenza Coronavirus: anche la Giustizia si ferma

Rinvio delle udienze e sospensione dei termini degli atti fino al 22 marzo 2020
Rassegna stampa del 05/03/2020

Coronavirus: il CNDCEC chiede la sospensione dei processi tributari

Processi tributari 2020: chiesta la sospensione in tutto il territorio a causa dell'emergenza del COVID-19. Chiesto il rinvio anche dei termini per i ricorsi
Speciale del 20/02/2020

Ricorsi: una sentenza articolata va impugnata esaurientemente

Una decisione motivata in maniera articolata deve essere impugnata esaurientemente, pena l'inammissibilità: principio consolidato in Cassazione
Rassegna stampa del 30/01/2020

Reati tributari: la società può ottenere il risarcimento dal suo amministratore

La Cassazione stabilisce che l’amministratore risponde dei danni per dichiarazione fraudolenta nei confronti della società che è parte civile nel processo penale
Speciale del 27/01/2020

Le presunzioni semplici intercettano i redditi non dichiarati

Nell'accertamento il Fisco puo avvalersi di informazioni raccolte in qualsiasi maniera e beneficiando di presunzioni semplici, se non contestate
Speciale del 22/01/2020

Donazione simulata e attribuzione dei redditi di terzi

Donazione di terreno e successiva vendita: se ci sono gravi elementi la plusvalenza è in capo al donatore, afferma la Cassazione
Speciale del 17/01/2020

Accertamento nullo se emesso dopo la scadenza ma firmato prima

È illegittimo l’accertamento emesso nel rispetto dei termini per il contraddittorio se sottoscritto antecedentemente. Cassazione 27357 2019
Speciale del 15/01/2020

La motivazione apparente rende nulla la sentenza

Anche nel processo tributario la sanzione di nullità colpisce le sentenze prive di motivazione o con motivazione contraddittoria o incomprensibile