Pacchetto Codice Terzo Settore e Impresa Sociale(eBook)

Pacchetto 2 e-Book: La Riforma del Terzo Settore e L'impresa Sociale. Due ebook in pdf per capire la riforma

Il prodotto è in formato zip - ISBN 9788868055547

In Promozione
28,65 € + 4% IVA
21,49 € + 4% IVA
(22,35 € IVA Compresa)
Data: 14/09/2017
Tipologia: E-Book

Dettagli prodotto

Due e-Book in una conveniente offerta: ascquistabili anche singolarmente:

La riforma del Terzo Settore

Il testo analizza le novità introdotte nel Terzo Settore con la Riforma avvenuta nel mese di luglio e Agosto 2017 su:

  • Codice del terzo settore
  • Impresa sociale
  • Disciplina del “cinque per mille

In particolare sono analizzati i seguenti Decreti Legislativi che danno vita alla riforma del terzo settore:

  • Con il decreto legislativo 3 luglio 2017 n. 112 (pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 19 luglio 2017 n. 167) è stata approvata la revisione della disciplina dell’impresa sociale. Il provvedimento è attuativo dell'articolo 2, comma 2, lettera c) della legge 6 giugno 2016, n. 106.
  • Con il Dlgs 3 luglio 2017 n. 111 (pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 18 luglio 2017 n. 166) che vengono dettate le regole in materia dell'istituto del cinque per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche.
  • Con il Decreto legislativo 3 luglio 20187, n. 117 (pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 179 del 2 agosto 2017 Supplemento Ordinario n. 43) vengono dettate le norme relative al Codice del Terzo settore, attuative dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106. 

La Nuova Impresa Sociale

Con il decreto legislativo 3 luglio 2017 n. 112 (pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 19 luglio 2017 n. 167) è stata approvata la revisione della disciplina dell’impresa sociale. Il provvedimento è attuativo dell'articolo 2, comma 2, lettera c) della legge 6 giugno 2016, n. 106.

L’articolo 1 del Dlgs in commento ricapitola le fonti di disciplina delle imprese sociali:

  • il Dlgs 112/2017;
  • il codice del Terzo settore (Dlgs n. 117/2017);
  •  in mancanza e per gli aspetti non disciplinati, le norme del codice civile e le relative disposizioni di attuazione concernenti la forma giuridica in cui l’impresa sociale è costituita. 

L’impresa sociale, quindi, rientra pienamente nel perimetro degli enti del Terzo settore. Anch’essa, infatti, secondo quanto si legge nella relazione illustrativa, “presenta l’elemento caratterizzante tale categoria giuridica, individuato nell’aspetto teleologico, cioè il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, realizzate attraverso lo svolgimento di attività di interesse generale, ai sensi dell’articolo 118 (principio di sussidiarietà, ndr) della Costituzione, mediante la produzione e lo scambio di beni e servizi”.

Dal punto di vista organizzativo, il decreto legislativo 112/2017 ha apportato limitate, ma significative modifiche alla normativa precedente, soprattutto in materia di vigilanza e controllo. È stata introdotta una definizione più articolata, rivisto l’elenco delle attività di interesse generale, mitigato il divieto di distribuzione (anche indiretta) di utili e di avanzi di gestione.

L'e-book oltre a fornire un panorama di tutte le novità è corredato da pratiche formule personalizzabili per la costituzione.

Indice

1. Indice e-Book La Riforma del Terzo Settore

Premessa.

PARTE PRIMA. Codice del Terzo settore

1. Codice del Terzo settore.

1.1 Aspetti generali

1.2 Attività di interesse generale.

1.2.1 Attività diverse e raccolte fondi

1.3 Destinazione del patrimonio ed assenza di scopo di lucro.

1.4 Le scritture contabili e bilancio.

1.4.1 Tenuta e conservazione delle scritture contabili degli Enti del terzo settore.

1.4.2 Bilancio sociale.

1.4.3 Libri sociali obbligatori

1.5 Volontario e attività di volontariato.

1.5.1 Assicurazione obbligatoria.

1.5.2 Promozione della cultura del volontariato.

1.5.3 Accreditamento dei Centri di servizio per il volontariato.

1.5.4 Finanziamento dei Centri di servizio per il volontariato.

1.5.5. Funzioni e compiti dei Centri di servizio per il volontariato.

2. Le associazioni e le fondazioni del terzo settore.

2.1 Atto costitutivo e statuto.

2.1.1 Acquisto della personalità giuridica.

2.1.2 Procedura di ammissione e carattere aperto delle associazioni

2.1.3 Assemblea.

2.1.4 Organo di amministrazione.

2.1.5 Denunzia al tribunale e ai componenti dell'organo di controllo.

2.1.6 Organo di controllo.

2.1.7 Organizzazioni di volontariato.

2.7.1 Risorse.

2.7.2 Ordinamento ed amministrazione.

2.8 Associazioni di promozione sociale.

2.9 Enti filantropici

2.10 Reti associative.

2.11 Registro unico nazionale del Terzo settore.

2.11.1 Iscrizione.

2.11.2 Estinzione o scioglimento dell'ente o cancellazione e migrazione in altra sezione.

2.11.3 Funzionamento del Registro.

2.12 Disposizioni in materia di imposte sui redditi

2.12.1 Regime forfetario degli enti del Terzo settore non commerciali

2.12.2 Social Bonus.

2.12.3 Imposte di bollo, di registro, ipotecarie e catastali e tasse sulle concessioni governative.

 

PARTE SECONDA. L’impresa sociale e riforma del cinque per mille dell’IRPEF.

3. La nuova impresa sociale.

3.1 Aspetti generali

3.2 Definizione dell’attività d'impresa sociale.

3.3 Assenza di scopo di lucro.

3.4. La costituzione dell’impresa sociale.

3.4.1 La denominazione sociale.

3.4.2 Cariche sociali

3.4.3 Ammissione ed esclusione di soci o associati di impresa sociale.

3.4.4 Scritture contabili

3.4.5 Organi di controllo interno.

3.4.6 Coinvolgimento dei lavoratori, degli utenti e di altri soggetti interessati alle attività.

3.5 Trasformazione, fusione, scissione, cessione d'azienda e devoluzione del patrimonio.

3.6 Lavoro nell'impresa sociale.

3.7 Procedure concorsuali

3.8 Fondo per la promozione e lo sviluppo delle imprese sociali

3.9 Misure fiscali e di sostegno economico.

4. Disciplina dell’istituto del cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.

4.1 Le novità in materia dell’istituto del cinque per mille.

4.2 I soggetti beneficiari

 

Appendice.

 

2. Indice e_Book La nuova Impresa Sociale

Capitolo 1 -  La nuova impresa sociale.

1.1 Aspetti generali

1.1.1 Le tipologie di imprese che possono qualificarsi come “imprese sociali”

1.2 Definizione dell’attività d'impresa sociale.

1.3 Assenza di scopo di lucro.

Capitolo 2 – La costituzione dell’impresa sociale.

2.1 La costituzione dell’impresa sociale.

2.1.1 Iscrizione degli atti costitutivi e modificativi dell’impresa sociale nel registro delle imprese.

2.1.2 La denominazione sociale.

2.1.3 Cariche sociali

2.1.4 Ammissione ed esclusione di soci o associati di impresa sociale.

Capitolo 3 - La forma giuridica dell’impresa sociale.

3.1 Le due tipologie di imprese: forme non imprenditoriali e imprenditoriali

3.2 Le forme non imprenditoriali

3.2.1 Atto costitutivo e statuto delle associazioni e delle fondazioni

Formula 1 – Impresa sociale costituita nella forma di associazione.

Formula 2 – Atto costitutivo di impresa sociale costituita sotto forma di fondazione.

3.2.2 Acquisto della personalità giuridica.

3.2.3 Iscrizione nel registro unico nazionale.

3.2.4 Il patrimonio minimo.

3.2.5 Procedura di ammissione e carattere aperto delle associazioni

3.2.6 Assemblea.

3.2.7 Organo di amministrazione.

3.2.8 Denunzia al tribunale e ai componenti dell'organo di controllo.

3.2.9 Organo di controllo.

Capitolo 4 – La costituzione di impresa sociale sotto forma imprenditoriale.

4.1 Le forme imprenditoriali

4.2 Le tipologie collettive.

4.3 Le società di persone.

4.3.1 La società in nome collettivo.

4.3.1.1 Iscrizione della società in nome collettivo nel registro delle imprese.

4.3.1.2 Vantaggi nella scelta della società in nome collettivo.

4.3.1.3 Svantaggi

Formula 1 - Atto costitutivo per atto pubblico dell’impresa sociale costituita come società in nome collettivo.

4.4 La società in accomandita semplice.

4.4.1 Vantaggi nella scelta della società in accomandita semplice.

4.4.2 Svantaggi principali per chi sceglie la Sas

4.4.3 Iscrizione della società in accomandita semplice nel registro delle imprese.

Formula 2 - Atto costitutivo di impresa sociale sotto la forma giuridica di società in accomandita semplice per atto pubblico.

4.4 La Società Semplice.

4.4.1 L’oggetto sociale della società semplice.

4.4.2 Perché si sceglie la società semplice.

4.4.3.  La flessibilità.

Formula 3 - Atto costitutivo di impresa sociale sotto la forma giuridica di società semplice per atto pubblico.

Capitolo 5 - Impresa sociale: vantaggi e svantaggi nella scelta della srl ordinaria e semplificata.

5.1 Le due tipologie di società a responsabilità limitata.

5.2 La costituzione di una Srl ordinaria.

5.2.1 Come costituire un’impresa sociale nella forma della società a responsabilità limitata ordinaria.

5.2.2 Adempimenti previdenziali della Srl

5.2.3.  Vantaggi e svantaggi della Srl

Formula 1 - Atto costitutivo con allegato statuto di impresa sociale costituita nella forma della società a responsabilità limitata.

5.3 La società a responsabilità limitata semplificata.

5.3.1 Confronto e criticità tra S.r.l. ordinaria e S.r.l. semplificata.

Modello standard di atto costitutivo e statuto della società a responsabilità limitata semplificata (In vigore dal 28 giugno 2013)

Capitolo 6 - Le scritture contabili, il bilancio, gli organi di controllo interno e i lavoratori

6. 1 La tenuta delle scritture contabili

6.2 Organi di controllo interno.

6.3 Coinvolgimento dei lavoratori, degli utenti e di altri soggetti

6.4 Trasformazione, fusione, scissione, cessione d’azienda e devoluzione del patrimonio.

6.5 Lavoro nell’impresa sociale.

6.6 Procedure concorsuali

6.7 Funzioni di monitoraggio, ricerca e controllo.

6.8 Fondo per la promozione e lo sviluppo delle imprese sociali

 

Isbn: 9788868055547


Ulteriori informazioni: cat1e-book_pratici / cat2collana_e-book