Novità fiscali 2015 (E-Book)

Utile ebook di 60 pagine che raccoglie tutte le novità fiscali del 2015 contenute nella Legge di Stabilità e nel D.lgs Semplificazioni fiscali

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 978.88.680.5149.5

14,33 € + 4% IVA
(14,90 € IVA Compresa)
Data: 22/01/2015
Tipologia: E-Book

Dettagli prodotto

Decisamente nutrito il pacchetto di novità fiscali che caratterizzano il 2015. Le misure sono contenute in due provvedimenti, il d.lgs. con le semplificazioni fiscali e la legge di stabilità, che si integrano e si rafforzano tra loro.
Diversamente dal passato, quando molti dei provvedimenti in campo fiscale sembravano essere frutto di decisioni prese all’ultimo momento, questa volta appare chiaro il disegno che sta alla base di entrambi i provvedimenti e punta ad un cambiamento di rotta nei rapporti tra Fisco e contribuente, in funzione di una maggiore tax compliace.
Proprio in questa chiave vanno lette le misure di semplificazione e la revisione del contenzioso. In questa stessa direzione si muove anche il nuovo regime per le partite Iva e i contribuenti minimi.
Nonostante le buoni intenzioni di fondo, comunque, nella legge di stabilità ci sono ancora una serie di misure spot e ritocchi d’imposta qua e là.

Nell’ebook l’elenco completo.

Indice

Premessa

1. Fisco e riscossione
1. Tax compliance e revisione ravvedimento

1.1. L’inversione dei controlli
1.2. Dati comunicati in anticipo e recupero dell’evasione
1.3. Tempi più lunghi per mettersi spontaneamente in regola
1.4. Le nuove scadenze
1.5. Ravvedimento anche se la violazione è già stata contestata
1.6. Ravvedimento lungo e sanzioni ridotte
1.7. Gli sconti per regolarizzare le imposte locali
1.8. I termini e le sanzioni
1.9. In caso di accertamenti notificati fino a fine anno
1.10. Rivisti i termini di notifica
1.11. Più responsabilità per CAF e intermediari
1.12. Nuove regole per la verifica del visto
1.13. Cambiano i compensi
1.14. Rivisti i requisiti per l’attività
1.15. Relazione annuale sull’attività
2. Riscossione e giochi
2.1. A Equitalia la riscossione per gli enti locali fino al 30 giugno
2.2. Sanatoria per i gestori di giochi
2.3. Discarico cartelle inesigibili
2.4. Più soldi ai Comuni che stanano gli evasori
2.5. Multe “quote latte” notificate da Equitalia

2. Irpef e misure per i contribuenti privati
1. Ristrutturazioni e bonus mobili
1.1. Proroga di un anno per le aliquote maggiorate
1.2. Interventi antisismici
1.3. Risparmio energetico
1.4. Stop alle comunicazioni aggiuntive per la detrazione del 65%
2. Imu e Tasi
2.1. Niente aumento quest’anno delle aliquote per la Tasi
2.2. Esenti ancora per sei mesi gli immobili colpiti dal sisma del 2012
2.3. Esenzione dalla Tasi per gli immobili colpiti dal terremoto dell’Aquila
3. Imposte e detrazioni
3.1. Art bonus anche per le fondazioni liriche
3.2. Bonus di 80 euro strutturale in busta paga
3.3. Agevolazioni fiscali fino al 2017 per i “cervelli” che rientrano in Italia
3.4. Fiscalmente agevolati i buoni pasto elettronici
3.5. Più alto il limite per le donazioni alle Onlus
3.6. Detraibili le donazioni ai partiti fatte dagli eletti
3.7. Isee in funzione antievasione
3.8. Anche nel 2015 rivalutazione per terreni e partecipazioni ma con aliquota più elevata
3.9. Stop all’esenzione dall’Irpef per i beneficiari di assicurazioni sulla vita
3.10. Sale la franchigia per i lavoratori trasfrontalieri
3.11. Niente bollo solo per le auto storiche con almeno 30 anni
3.12. Fissati i termini per i rimborsi oltre i 4.000 euro
3.13. Per le addizionali Irpef fa testo la residenza al 1° gennaio

3. Iva
1. Il regime forfettario per i contribuenti minimi e le micro imprese
1.1. I soggetti interessati
1.2. Base imponibile e aliquota d’imposta
1.3. Il limite per le spese e gli investimenti
1.4. Quando il nuovo regime non è ammesso
1.5. Il passaggio di regime per chi è già operativo
1.6. L’agevolazione per le nuove attività
1.7. Taglio automatico delle imposte
1.8. I calcoli per il pagamento dei contributi
1.9. Nuovo regime contributivo agevolato per artigiani e commercianti
2. Rimborsi più veloci per i crediti Iva
2.1. Tre mesi per l’incasso della somma
2.2. Procedura sprint anche per i periodi inferiori all’anno
2.3. Rimborso semplificato fino a 15.000 euro
2.4. Oltre la soglia visto di conformità e autocertificazione di regolarità
2.5. Attestazione di regolarità nella dichiarazione
2.6. Quando la garanzia è necessaria
2.7. Rimborsi sospesi per le dichiarazioni fraudolente
2.8. In caso di istanze già presentate
2.9. Nuova procedura valida anche per i rimborsi sul conto fiscale
2.10. Compensazioni semplificate per i sostituti d’imposta
3. Reverse charge ad ampio raggio e split payment per le forniture alla p.a.
3.1. Reverse charge anche nella grande distribuzione
3.2. Split payment nella p.a. dal 1° gennaio
3.3. Le modalità operative
3.4. Rimborsi Iva trimestrali per i fornitori
3.5. Crediti con la p.a. in compensazione anche nel 2015
3.6. Nel 2015 ultima dichiarazione Iva annuale
4. Revisione aliquote
4.1. Operazioni umanitarie esenti
4.2. Iva agevolata ancora per un anno per i marina resort
4.3. Scende l’Iva sugli e-book e sale sul pellet
4.4. Gli incrementi programmati per le coperture

4. Imprese
1. Agevolazioni crediti d’imposta
1.1. Costo del lavoro interamente deducibile dall’Irap
1.2. Meno Irap anche per chi non ha lavoratori dipendenti
1.3. Ritorno al passato per le aliquote d’imposta
1.4. Deduzione del costo del lavoro anche per gli agricoltori
1.5. Credito d’imposta per lo sviluppo
1.6. Regime agevolato per i brevetti
1.7. Credito d’imposta per casse private e fondi pensione
1.8. Fondi solo agli alberghi che mettono la rete wi-fi a disposizione dei clienti
2. Revisione agevolazioni fiscali
2.1. Stop alle agevolazioni per l’autotrasporto per i veicoli più inquinanti
2.2. A regime le condizioni per ottenere il 5 per mille
2.3. Riduzione dei crediti d’imposta
2.4. Fisco più pesante sui fondi pensione
2.5. Più tasse per gli enti non commerciali
2.6. Raddoppiata la ritenuta sui bonifici per ristrutturazioni
2.7. Nuove regole per l’applicazione della disciplina CFC
2.8. Riammesse alla rateizzazione le associazioni sportive
2.9. Pagamenti alle associazioni tracciabili oltre i 1.000 euro
3. Semplificazione adempimenti
3.1. Vitto e alloggio non sono più compensi in natura
3.2. In dichiarazione l’opzione per i regimi speciali
3.3. Modelli “vecchi” e versamenti unificati per le operazioni delle società di persone
3.4. Nuovo regime delle società in perdita sistematica
3.5. Nuove modalità di comunicazione dei dati contenuti nelle lettere d’intento
3.6. Comunicazione di operazioni con paesi black list solo se al di sopra dei 10.000 euro l’anno
3.7. Denuncia dei premi assicurativi incassati dagli operatori esteri
3.8. Ammortamento finanziario senza autorizzazione preventiva per i concessionari
3.9. Ricorso ad agenti con comunicazioni via pec

Isbn: 9788868051495


Ulteriori informazioni: cat1e-book_pratici / cat2collana_e-book