Le nuove regole del Condominio (E-Book)

Utile e-book PDF di 60 pagine sulla Riforma del condominio e la formazione obbligatoria degli amministratori

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 9788868050962

14,33 € + 4% IVA
(14,90 € IVA Compresa)
Data: 15/10/2014
Tipologia: E-Book

Dettagli prodotto

Riforma del condominio pienamente operativa dopo 15 mesi dall’entrata in vigore delle norme di modifica del codice civile. Ora con l’emanazione del regolamento recante la determinazione dei criteri e delle modalità per la formazione degli amministratori di condominio nonché dei corsi di formazione per gli amministratori condominiali, sono stati definiti tutti i tasselli di un complesso di disposizioni che affida all’amministratore nuovi compiti e responsabilità. Il regolamento è in vigore dal 9 ottobre 2014.

  • Amministratore obbligatorio solo quando i condomini sono più di otto, mentre al di sotto di questa soglia sarà possibile delegare un singolo condomino.
  • Decisioni più facili in assemblea, con la possibilità di approvare con maggioranze ridotte tutti gli interventi di ammodernamento degli impianti, di risparmio energetico e la creazione di nuovi posti auto senza essere più costretti a rinviare i lavori per il diktat di pochi.
  • Via libera anche alle telecamere per la videosorveglianza degli spazi comuni.
  • Stop alle troppe deleghe ad un solo condomino e a quelle date all’amministratore.
  • Semplificazione per la gestione ordinaria del supercondominio.
  • Vietato impedire l’installazione di pannelli solari e impianti fotovoltaici da parte dei privati non solo sul proprio terrazzo, ma anche sul tetto e lastrico solare e obbligo per i singoli proprietari di permettere l’accesso per l’esecuzione dei lavori.

Una legge di riforma che adegua le disposizioni alla nuova realtà dei tempi, confermando però quelli che sono i cardini delle disposizioni del 1942, vale a dire le modalità di ripartizione delle spese per i beni comuni e il principio in base al quale, anche in riferimento all’uso delle parti comuni, è permesso al singolo tutto ciò che non è espressamente vietato e che non limita i diritti degli altri.

Negli ultimi mesi del 2013, la riforma del condominio è stata oggetto anche di un intervento del Garante della privacy che ha affrontato le novità dal punto di vista della tutela dei dati personali. Diamo conto delle indicazioni dell’Autority nelle faq.

Indice

Sintesi
Premessa
1. L’amministratore
1.1. Nomina obbligatoria solo per i condomini con almeno nove proprietari
1.2. I requisiti per la nomina
1.3. In caso di opzione per una società
1.4. Se ci sono condanne
1.5. I requisiti professionali per gli amministratori già in attività
1.6. Il regolamento per la formazione
1.7. La polizza contro danni
1.8. Il compenso dettagliato
1.9. Recapiti e disponibilità
1.10. L’accesso agli atti da parte dei condomini
1.11. Durata del mandato, nomina e revoca
1.12. Rimborso delle spese legali se il giudice revoca l’amministratore
2. Obblighi e responsabilità
2.1. La gestione dei beni comuni
2.2. Il conto corrente diventa obbligatorio
2.3. Il registro delle proprietà private
2.4. I registri delle decisioni condominiali
2.5. Le verifiche contro gli affitti in nero
2.6. Il rendiconto annuale
2.7. Sito internet dedicato
2.8. La revoca per mancanze nella gestione
2.9. Revisori dei conti e consiglieri di condominio
2.10. Multe più salate per chi non rispetta il regolamento
2.11. Gli animali domestici
3. Morosità
3.1. La cancellazione dell’obbligo di solidarietà
3.2. I dati ai fornitori
3.3. Decreto ingiuntivo entro sei mesi dalla chiusura del bilancio
3.4. Il distacco da impianti comuni
3.5. In caso di vendita dell’appartamento
3.6. La responsabilità di usufruttuario e nudo proprietario
4. L’assemblea
4.1. Le regole per la convocazione dell’assemblea
4.2. L’autoconvocazione da parte dei condomini
4.3. Mai più tante deleghe ad un solo condomino
4.4. Niente deleghe all’amministratore
4.5. In caso di comproprietà
4.6. Ridotto il quorum per la validità delle delibere ordinarie
4.7. Il risparmio energetico
4.8. L’impugnazione delle delibere
4.9. La mediazione obbligatoria
5. Semplificati gli interventi di innovazione
5.1. Si allunga la lista delle migliorie
5.2. Niente più divieti alla realizzazione dei parcheggi
5.3. Nuovo impulso all’utilizzo dell’energia verde
5.4. Più facile installare i pannelli solari privati
5.5. Liberalizzata l’installazione di impianti satellitari e per internet
5.6. L’iter di approvazione dei nuovi lavori
5.7. Via libera alla videosorveglianza degli spazi comuni
5.8. Semplificati i cambi di destinazione d’uso
5.9. Niente alterazioni al decoro architettonico
5.10. Per la cessione sempre l’unanimità
6. La modifica delle tabelle di spesa
6.1. Quando si possono modificare le tabelle
6.2. Il testo di legge
6.3. I vantaggi della nuova formulazione
6.4. Le spese per l’ascensore
7. L’uso dei beni comuni per l’interesse privato
7.1. Niente autorizzazioni per gli impianti privati
7.2. Impianti privati anche se non c’è spazio per tutti
7.3. Obbligatorio concedere l’accesso
7.4. Il distacco dal riscaldamento centralizzato
8. La gestione del supercondominio
8.1. Le norme applicabili
8.2. Gestione ordinaria solo ai delegati
8.3. Gli obblighi dei delegati

Domande&Risposte
1. L’Amministratore
2. L’assemblea
3. La bacheca condominiale
4. La gestione trasparente del condominio
5. La videosorveglianza
6. Il diritto di accesso ai propri dati e altri diritti

Appendice normativa
• Regolamento recante la determinazione dei criteri e delle modalità per la formazione degli amministratori di condominio nonché dei corsi di formazione per gli amministratori condominiali (G.U. n. 222 del 24 settembre 2014)
• Codice Civile - Testo aggiornato con la legge 21 febbraio 2014, n. 9 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 23 dicembre 2013, n. 145, recante interventi urgenti di avvio del piano “Destinazione Italia”
• Disposizioni per l’attuazione del Codice civile - Testo aggiornato con la legge 21 febbraio 2014, n. 9 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, recante interventi urgenti di avvio del piano “Destinazione Italia”
• Legge 21 febbraio 2014, n. 9 “Conversione in legge, con modificazioni, del decretolegge 23 dicembre 2013, n. 145, recante interventi urgenti di avvio del piano “Destinazione Italia”
• Legge 27 dicembre 2013, n. 147 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2014) (G.U. n. 302 del 27 dicembre 2013).

Isbn: 9788868050962


Ulteriori informazioni: cat1e-book_pratici / cat2collana_e-book