Pubblicato il 17/05/2013
HOME > FISCO > Accertamento e riscossione > Versamenti delle Imposte >

IMU, oggi la decisione sulla sospensione

Dovrebbero essere esclusi dalla sospensione gli immobili di pregio, mentre si lavora alla deducibilità dell'IMU pagata per i beni strumentali delle imprese

Oggi il Consiglio dei Ministri varerà l'attesissimo decreto legge sulla sospensione della rata dell'IMU di giugno. Da quanto emerge dalla bozza d'ingresso del decreto, la sospensione dell'acconto IMU non riguarderà le abitazioni di lusso e, almeno per ora, i capannoni industriali. A fruire della sospensione saranno, invece, certamente le abitazioni principali (non di lusso) con le relative pertinenze, gli immobili delle cooperative edilizie a proprietà indivisa, gli Iacp e gli immobili rurali. Tale sospensione è comunque vincolata ad una clausola di salvaguardia secondo la quale se il Governo non avrà realizzato la riforma dell'imposizione fiscale sugli immobili, tutti i contribuenti dovranno versare la rata sospesa dell'IMU entro il 16 settembre 2013. Si lavora anche per la deducibilità dal reddito dell'IMU versata per i beni strumentali dalle imprese.
 
Fonte: Il Sole 24 Ore
Scrivi un commento
I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE