Pubblicato il 13/04/2012
HOME > DOSSIER > I dossier di Fiscoetasse > La casa >

Imu 2012: ecco codici tributo e nuovo F24

Forma Giuridica: Prassi - Risoluzione
del 13/04/2012
Fonte: Agenzia delle Entrate

Due provvedimenti firmati dal Direttore Befera e la risoluzione 35/E dell’Agenzia delle Entrate per mettere a punto i versamenti dell’IMU a giugno 2012. I documenti da scaricare.

Immagine FiscoeTasse

Tutto è pronto per la partenza dell’IMU. Dopo qualche agitazione da parte degli addetti ai lavori l’agenzia è intervenuta ieri 12 Aprile con ben 3 provvedimenti per chiarire le modalità di versamento dell’Imposta Municipale Unica sugli immobili. Sono stati quindi istituiti dieci nuovi codici tributo e apportate le necessarie modifiche ai modello f24 e f24 Accise. L’imposta municipale si paga infatti esclusivamente tramite F24.

Con un primo provvedimento sono state fissate le modalità di versamento sia per i titolari di partita Iva dovranno effettuare i pagamenti soltanto on line che per tutti gli altri contribuenti, ai quali è, è consentito utilizzare ancora il modello di pagamento unificato in cartaceo a Poste spa, banche o agenti della riscossione.
Nello stesso documento sono descritti i tempi e le modalità di ripartizione e accreditamento degli importi da parte dell’Agenzia delle Entrate verso i Comuni creditori di parte delle somme.

Il secondo provvedimento introduce le necessarie modifiche per i modelli “F24” ed “F24 accise”, dove viene sostituita innanzitutto la parola “Ici” “Imu” e la dicitura “detrazione Ici abitazione principale” con “detrazione”. Viene sostituita anche la dicitura relativa all’addebito bancario s( codice Iban al posto del superati codici ABI e CAB.

Con lo stesso provvedimento comunque nell’ottica del risparmio e del necessario smaltimento delle scorte , il direttore dell’Agenzia consente che i vecchi modelli di pagamento, possano ancora essere utilizzati fino al 31 maggio 2013, previa indicazione del l versamento dell’Imu nella sezione “Ici ed altri tributi locali”, naturalmente indicando i nuovi codici tributo.
Con la risoluzione n. 35/E, anch’essa datata 12 aprile, vengono invece istituiti i dieci nuovi Codici Tributo collegati alle diverse tipologie catastali sottoposte alla nuova tassazione che saranno operativi dal 18 aprile:

 
• 3912 abitazione principale e relative pertinenze (destinatario il Comune)
• 3913 fabbricati rurali ad uso strumentale (destinatario il Comune)
• 3914 terreni (destinatario il Comune)
• 3915 terreni (destinatario lo Stato)
• 3916 aree fabbricabili (destinatario il Comune)
• 3917 aree fabbricabili (destinatario lo Stato)
• 3918 altri fabbricati (destinatario il Comune)
• 3919 altri fabbricati (destinatario lo Stato)
• 3923 interessi da accertamento (destinatario il Comune)
• 3924 sanzioni da accertamento (destinatario il Comune).

Nella risoluzione 35/E 2012 sono stati anche ricodificati i codici tributo dell’ICI.
Ora, per l’abitazione principale si dovrà indicare il codice 3940, per i terreni agricoli il 3941, per le aree fabbricabili il 3942 e per gli altri fabbricati il 3943 (non sono più utilizzabili i precedenti 3901, 3902, 3903 e 3904).
Per gli interessi e le sanzioni relativi all’Ici restano validi invece i codici 3906 e 3907.

Commenti

PAGAMENTO IMU SECONDA CASA CON MOD. F-24. LA PRIMA E SECONDA RATA DEVONO ESSERE ULTERIORMENTE DIVISE PER "COMUNE" E "GOVERNO" INDICANDO I RISPETTIVI CODICI "3918" E "3919"?

- Commento di BDEMAIO (18:35 del 18/04/2012)

Si è così. • 3918 altri fabbricati (destinatario il Comune)
• 3919 altri fabbricati (destinatario lo Stato)

- Risposta di Claudia Tossani (14:10 del 13/06/2012) al commento di BDEMAIO

se per il versamento prima rata imu seconda casa ho usato solo il codice 3918, per la seconda rata devo ricalcolare il totale ,suddividere nei giusti codici 3918 e 3919 mettendo quanto versato tutto sul codice 3918 e niente sul codice 3919 cosi va tutto a posto. Va bene cosi? Avrò sanzioni? GRAZIE

- Commento di bmgrazia (15:29 del 06/12/2012)

NELLA RATA ACCONTO IMU DI GIUGNO E' STATO EFFETTUATO UN VERSAMENTO DOVUTO PER UN COMUNE SU UN ALTRO COMUNE(ERRATO UTILIZZO CODICE)QUINDI UN VERSAMENTO INFERIORE SU UNO E SUPERIORE SULL'ALTRO ,SE CON IL SALDO SI CORREGGE L'ERRORE SI INCORRE IN SANZIONI?

- Commento di NADIA CONSUMA (11:55 del 12/12/2012)

I conteggi dell'Imu quest'anno porteranno inevitabilmente errori, troppi codici e troppi calcoli. Anche la suddivisione tra stato e comuni non ha aiutato. Io penso che se si rettifica nel saldo i comuni saranno clementi ma non ci sono regole chiare.

- Risposta di Luigia Lumia (22:19 del 15/12/2012) al commento di NADIA CONSUMA
Scrivi un commento
I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE