Pubblicato il 13/02/2007

Contratto collettivo nazionale di lavoro colf e badanti

Forma Giuridica: Varie
del 13/02/2007

CCNL COLF E BADANTI del 13/02/2007

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO SULLA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO DOMESTICO.

Decorrenza 1° marzo 2007 – Scadenza 28 febbraio 2011

Art. 1 - Sfera di applicazione
Art. 2 - Indiscindibilità della presente regolamentazione
Art. 3 - Condizioni di miglior favore
Art. 4 - Documenti di lavoro
Art. 5 - Assunzione
Art. 6 - Contratto individuale di lavoro (Lettera di assunzione)
Art. 7 - Assunzione a tempo determinato
Art. 8 - Lavoro ripartito
Art. 9 - Permessi per formazione professionale
Art. 10 - Inquadramento dei lavoratori
Art. 11 - Discontinue prestazioni notturne di cura alla persona
Art. 12 - Prestazioni esclusivamente d'attesa
Art. 13 - Periodo di prova
Art. 14 - Riposo settimanale
Art. 15 - Orario di lavoro
Art. 16 - Lavoro straordinario
Art. 17 - Festività nazionali ed infrasettimanali
Art. 18 - Ferie
Art. 19 - Sospensioni di lavoro extraferiali
Art. 20 - Permessi
Art. 21 - Assenze
Art. 22 - Diritto allo studio
Art. 23 - Matrimonio
Art. 24 - Tutela delle lavoratrici madri
Art. 25 - Tutela del lavoro minorile
Art. 26 - Malattia
Art. 27 - Infortunio sul lavoro e malattia professionale
Art. 28 - Tutele previdenziali
Art. 29 - Servizio militare
Art. 30 - Trasferimenti
Art. 31 - Trasferte
Art. 32 - Retribuzione e prospetto paga
Art. 33 - Minimi retributivi
Art. 34 - Vitto e alloggio
Art. 35 - Scatti di anzianità
Art. 36 - Variazione periodica dei minimi retributivi e dei valori convenzionali del vitto e dell'alloggio
Art. 37 - Tredicesima mensilità
Art. 38 - Risoluzione del rapporto di lavoro e preavviso
Art. 39 - Trattamento di fine rapporto
Art. 40 - Indennità in caso di morte
Art. 41 - Permessi sindacali
Art. 42 - Interpretazione del Contratto
Art. 43 - Commissione nazionale per l'aggiornamento retributivo
Art. 44 - Commissione paritetica nazionale
Art. 45 - Commissioni territoriali di conciliazione
Art. 46 - Ente bilaterale
Art. 47 - Cassa malattia Colf
Art. 48 - Previdenza complementare
Art. 49 - Contributi di assistenza contrattuale
Art. 50 - Decorrenza e durata

Chiarimenti a verbale

Tabelle dei minimi retributivi dal 1 marzo 2007 al 31 dicembre 2007

1 FILE ALLEGATO
space
Leggi tutti gli articoli in Normativa
tag Tag: Contributi Previdenziali, Lavoro Dipendente
Su questo argomento ti possono interessare anche questi prodotti:
Scaricalo subito a 16,90 €
Tutte le novità dopo la Legge delega approvata il 3 dicembre 2014, E-book + 4 Circolari del lavoro di approfondimento sulla jobs act
Scaricalo subito a 6,90 €
Aggiornamenti e strumenti su: dequalificazione professionale, licenziamenti disciplinari, oblazione e sicurezza, VI salvaguardia, Garanzia Giovani
Scaricalo subito a 6,90 €
Aggiornamento e strumenti per il consulente del lavoro. Questa settimana: Speciale DDL Stabilità 2015 - Contratto di solidarietà difensiva - CCNL catering aereo
Scaricalo subito a 6,10 €
Utile Guida in pdf sui conguagli fiscali (irpef e addizionali) e contributivi di fine anno, tenendo conto delle novità fiscali e contributive del 2014
Scaricalo subito a 5,90 €
Patto di non concorrenza e obbligo di fedeltà del prestatore di lavoro: aspetti contributivi e fiscali con Schema di accordo.
Scaricalo subito a 3,90 €
Richiesta nominativa di nulla osta al lavoro subordinato per i cittadini appartenenti ai paesi di nuova adesione dal 1 Gennaio 2007 all'U.E. editabile e stampabile
Scaricalo subito a 3,90 €
Modello Q compilabile - Contratto di soggiorno da stipulare da parte dello straniero con un datore di lavoro che si sostituisce o si aggiunge al precedente
Scaricalo subito a 3,90 €
Commento alla sentenza della Corte di Cassazione sezione lavoro n. 23984 dell'11 Novembre 2014
Scaricalo subito a 3,90 €
Commento alla sentenza della Corte di Cassazione civile, sezione lavoro n. 23931 del 10 Novembre 2014
Scaricalo subito a 3,90 €
Commento alla Sentenza della Corte di Cassazione Sezioni Unite n. 23918 del 10 Novembre 2014
Scaricalo subito a 3,90 €
Commento alla sentenza della Corte di Cassazione civile, sezione lavoro n. 25158 del 26 Novembre 2014
Scaricalo subito a 3,90 €
Commento alla sentenza della Corte di Cassazione civile, sezione lavoro n. 25680 del 4 Dicembre 2014
Scaricalo subito a 2,90 €
Modello TFR1 in pdf compilabile e stampabile per la scelta della destinazione del TFR per i lavoratori.
Scaricalo subito a 2,90 €
Modello TFR 2 in pdf compilabile e stampabile, per la scelta della destinazione del TFR per i lavoratori assunti dopo il 31 dicembre 2006.
Gratis
Modelli e Regole sulle comunicazioni obbligatorie di lavoro. Scopo del presente documento è quello di specificare in forma analitica e sistematica le regole d’uso del sistema, con riguardo ai singoli aspetti procedurali, tecnici e gestionali.
Gratis
Fac simile dell'autocertificazione per la richiesta del Bonus famiglia al sostituto e agli enti pensionistici. Si tratta del Bonus Straordinario per famiglie, lavoratori, pensionati e non autosufficienti.
Gratis
Fac simile autocertificazione per la richiesta del Bonus famiglia all'Agenzia delle Entrate. Le scadenze per richiedere l'agevolazione dipendono dall'anno d'imposta che viene preso come riferimento per la verifica dei requisiti previsti dalla norma p

Commenti

Più che un commento faccio una domanda. Durante la malattia della badante i contributi decorrono regolarmente e quindi devo fare la detrazione in busta paga per la quota a suo carico? Grazie infinite per una risposta. Baiocchi Giovanni

- Commento di Baiocchi Giovanni (17:57 del 11/07/2010)

Quando il lavoratore domestico si assenta dal lavoro per malattia, l'INPS non paga alcuna indennità.

Ha diritto alla conservazione del posto, per periodi differenti secondo l’anzianità maturata presso la stessa famiglia:

10 giorni, per anzianità fino a sei mesi; 45 giorni, se ha più di sei mesi di servizio, fino a due anni; 180 giorni, se l'anzianità di servizio supera i due anni.

- Risposta di Angelo Saitta (15:45 del 17/10/2010) al commento di Baiocchi Giovanni

Buonasera, avrei bisogno di un chiarimento. La badante di mia mamma, con un anno di anzianita', è in malattia dal 20 dicembre 2010 e per ora sappiamo fino alla fine di questo mese. Le abbiamo pagato stipendio intero per 10 giorni. Ma per vari motivi è venuto meno il rapporto di fiducia ed ora vorrei sapere se nel momento in cui finirà la malattia ho la possibilità di licenziarla.Grazie

- Risposta di marina morelli (19:58 del 26/02/2011) al commento di Angelo Saitta

salve,contratto di lavoro domestico convivente part'taim a tempo indeterminato categoria bs per un totale di 25 ore settimanae,e valido per prende pensione?grazie

- Risposta di lilia (11:37 del 11/10/2011) al commento di marina morelli

E' vero che le badanti sono necessarie ma chiedono sempre piu soldi ma il cibo non costa?e luce gas acqua,da noi non pagano niente al loro paese guadagnano circa 100 euro qui in italia vogliono anche piu di )00 euro senza alcuna preparazioe per assistenza anziani ect bisogna un po ridimensionarsi...........

- Commento di anna (19:22 del 05/08/2010)

Cara Anna Chi scrive e un fiorentino che conosce bene la realtà del lavoro dlle badanti e di altre donen lavoratrici-Ebbene queste ultime sono priviligiatissime rispetto alle stesse lavoratrici badanti- Queste ultime infatti non hanno diritto quasi a nulla..salvo quello di pulire il csd. c...ai nostri anziani e tegnersi ben lontani dalle eredità che i nostri vecchi devono devolvere con nmolta generosità ai loro figli e nipoti-Infatti queste ultime...pur di conservare il gruzzolo quanto più consistente possibile mettono alla fama senza diritti e senza le tutele del contratto di lavoro che haimè i n/s sindacati dove ci sono du o tre milioni di tessere facili che danno le poltrone di ministri e di sottosgretari si sbracciano e scendono in piazza ad ogni levata di scudi- Le badanti non sono tessere,non sono voti per i loro beniamini(specie quelli di sinistraaaaa....)ed allora? Ben venga lo sfsruttamento sotto i loro occhi-Se pooi gli dici a questi sindacalisti "paladini" deli diritti...etc....sapete cosa fanno le badanti? Rispondo: Badanti?-quali? Ed allora verrebbere da rispondere quelle che badano al tuo b.d.c. quando sarai vecchio e rimbambito...!! Spero che abbia capito cara signbora anna-Stia tranquilla che le badanti quelle che conosco io...sono tute delle eprsone molto,molto x bene- Al contraruio dele nostre signore fiorentine ed altre che haimè..hanno collezioni di ganzi e ben altro e guai a toccargli il nonnetto..solo se questo ha tre,o 4 appartamenti 200/300 mila euri sul cc/b...qualche altro ninnolo sparso qua e la- La saluto signora anna.-

- Risposta di luigi (22:27 del 21/05/2011) al commento di anna

nn so chi 6 ma parli benissimo la veritaaaaa!!!!!!!!!! sei grande

- Risposta di maria (20:12 del 06/03/2012) al commento di luigi

le badanti, piu che altro, chiedono trattamento legale, grazie al quale viene decissa la dimensione retributiva giusta (convivenza - vitto e allogio comprese)

Se si tratta di una badante "impreparata" , sicuramente, la retribuzione prevista nella legge, e inferiore rispetto a retribuzione per una badante "scienziata" E VERO!

- Commento di Badante "impreparata" (23:08 del 18/08/2010)

Condivido anch'io il sopra citato commento siamo sommersi dalle badanti bene se ci vogliono ma il loro passa parola e' quello di chiedere sempre piu soldi e la loro preparazione e' nulla per l'assistenza agli anziani e non ,sono accolte nelle nostre famigle come persone facenti parte integrante noi non sappiamo niente di loro chi sono da dove vengano andiamo in fiducia non hanno referenze e sonio sempre piu esigenti ci vorrebbe piu controllo,lo stato protegge piu le badanti che la famiglia la famiglia si fa carici di spese moto alte con contratto fisso di lavoro, poi dove ci sono anziane sole chi controlla danno del sonnifero e poi escono...........il comune non ci da una mano bisognerebbe rivedere un po la situazione

- Commento di marci (20:55 del 12/09/2010)

ma la domanda principale è: quante di queste/i badanti-colf presentano regolare dichiarazione dei redditi? cosa aspetta l'agenzia delle entrate a verificare i codici fiscali dei bollettini inps dei colf per vedere se hanno dichiarato qualcosa? il 99 per cento sta evadendo irpef in modo molto facile e sopratutto sicuro!!!!!!!!!!!!

- Commento di giorgio (18:29 del 16/09/2010)

Ogni lavoratore domestico (colf, badante, ecc…) percepisce una retribuzione al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali (che vengono versati trimestralmente all’Inps) ma al lordo dell’IRPEF (cioè di un importo che deve essere versato allo Stato a titolo di tasse). La norma fiscale prevede che, per tali lavoratori non sussiste l’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, ma questo solo se non si supera una soglia stabilita. Detto ciò, ad una colf/badante che lavori per 365 gg l’anno, spetta per legge uno “sconto” fisso pari all’imposta dovuta fino ad un reddito imponibile di € 8.000,00. In questo caso nulla è dovuto allo Stato e quindi nessuna dichiarazione deve essere presentata. Sussistono però anche altre forme di “Sconti”, come figli a carico, spese mediche ecc. Pertanto se i redditi complessivi di lavoro dipendente, superano il predetto limite, bisognerà controllare, ai fini dell’obbligo di presentazione della dichiarazione, l’insorgere o meno dell’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi e di pagare eventualmente le tasse.

- Commento di Angelo Saitta (15:50 del 17/10/2010)

caio, volevo sapere se a un badante speta la tredicesima e le ferie retributive.Grazie.

- Commento di jasin (20:38 del 19/10/2010)

vorei sapere si le badante hanno diritto alle giorni festivi

- Risposta di lucia (21:45 del 21/05/2011) al commento di jasin

In occasione del Natale, e comunque entro il mese di dicembre, spetta al lavoratore una mensilità aggiuntiva, pari alla retribuzione globale di fatto, in essa compresa l'indennità sostitutiva di vitto e alloggio

Indipendentemente dalla durata dell'orario di lavoro, per ogni anno di servizio presso lo stesso datore di lavoro, il lavoratore ha diritto ad un periodo di ferie di 26 giorni lavorativi.

- Commento di Angelo Saitta (21:16 del 21/10/2010)

le badanti sono una gran cosa ma..........se lo stato ci venisse in aiuto concretamente e non sonolo con belle parole forse potremmo ridurre la richiesta di persone che entrano da estranee in casa nostra e che dopo un po pretendono e basta

- Commento di stefania storace (12:28 del 23/10/2010)

Salve, resto perplesso sul fatto che, in caso di malattia, l'inps non riconosca NULLA ad una colf o badante. Perchè? Che una colf è meno lavoratore di chiunque altro? A me sembra una discriminazione INCOSTITUZIONALE! (che ne dite)?

- Commento di orchimenti (00:42 del 15/11/2010)

Il contributo versato all'Inps assicura le prestazioni sanitarie e farmaceutiche, ma non dà diritto all'indennità di malattia, a differenza di quanto accade per la generalità degli altri lavoratori.

- Risposta di Angelo Saitta (20:08 del 16/11/2010) al commento di orchimenti

ciao .. sono una badante volevo sapere quanto tempo per le vacanze sono loro a me .. sto lavorando qui dal maggio dello scorso anno .. (ho i documenti in settembre con la legge che è uscito nel mese di agosto) ... Vorrei sapere quanto tempo per le vacanze devo dare? .. E, naturalmente, se ho vacanza l'anno scorso .. che può essere aggiunto a questo anno

e se ho diritto alla Tredicesima ..?

vi ringrazio molto ... davvero grazie

- Commento di mary (19:02 del 18/11/2010)

Il contratto collettivo rapporta il periodo di ferie a 26 giorni lavorativi. Secondo il contratto, è il datore di lavoro a decidere qual è il periodo delle ferie, ma non in modo dittatoriale, in quanto deve tenere conto anche delle esigenze del dipendente. La legge vuole che le ferie, dovendo ristorare il lavoratore dal punto di vista psicofisico, siano prese tutte insieme. Ma, con l’accordo delle parti, si possono frazionare le quattro settimane in due periodi dell’anno. Ad esempio: due settimane a luglio e due settimane a Natale o nei primi mesi dell'anno successivo, oppure in qualsiasi altro periodo. Con un limite: il periodo conclusivo va preso entro 18 mesi dalla fine dell’anno in questione. Se la badante è straniera, è possibile concedere le ferie secondo modalità non ammesse per le italiane. E’ ammesso, infatti – dietro richiesta dell’interessata – che le ferie vengano date un anno sì e un anno no, di modo che possano essere lunghe due mesi e quindi possano facilitare, anche dal punto di vista economico, il rientro in patria.

In occasione del Natale, e comunque entro il mese di dicembre, spetta al lavoratore una mensilità aggiuntiva, pari alla retribuzione globale di fatto, in essa compresa l’indennità sostitutiva di vitto e alloggio,

- Risposta di Angelo Saitta (21:08 del 19/11/2010) al commento di mary

grazie...andelo Saitta per aiutarmi

e cosa succede si io non voglio lavorare piu per questa famiglia...loro mi digono che me possono sansionare o pure io dovrei pagare a loro una suma di dinaro..

lei mi puo dire si questo e vero o no?

le ringrazio per aiutarmi...

- Risposta di mary (12:49 del 22/11/2010) al commento di Angelo Saitta

La fine del rapporto di lavoro può avvenire per dimissioni del lavoratore o per licenziamento. In entrambi i casi , chi decide di cessare il rapporto, è tenuto a darne comunicazione all'altra parte con anticipo. Se l' anzianità di servizio della badante è inferiore a 5 anni, il preavviso deve essere di 15 giorni in caso di licenziamento e di 7 giorni e mezzo in caso di dimissioni. Se invece l'anzianità di servizio della badante è superiore ai 5 anni , il periodo di preavviso raddoppia: 30 giorni in caso di licenziamento e 15 giorni in caso di dimissioni . Per le badanti che lavorano ad ore, il preavviso è di 8 e 15 giorni , a seconda del fatto che l'anzianità sia inferiore o superiore ai 2 anni.

Sia in caso di dimissioni che in caso di licenziamento, alla badante spetta un'indennità di fine rapporto (Tfr). Per i periodi di servizio a partire dal 1990 viene calcolato, anno per anno, sommando tutte le retribuzioni corrisposte in ciascun mese ( tredicesima compresa) e dividendo il risultato per 13,5. Gli importi ottenuti devono poi essere rivalutati, tranne quello relativo all'anno in corso , in base all'indice Istat sul costo della vita. Previ accordi, la legge consente che ai collaboratori domestici il Tfr venga pagato ogni anno. Dopo 8 anni di servizio, la collaboratrice domestica può chiedere un anticipo della liquidazione pari al 70% di quanto già maturato.

Nel momento in cui cessa il rapporto di lavoro il datore di lavoro deve, entro 5 giorni, inviare al Centro per l’Impiego competente per zona la comunicazione di cessazione on line per mezzo di: - inoltro on line attraverso il sito http://www.lavoro.gov.it/co, previo accreditamento sul sito - raccomandata A/R - fax - consegna a mano Il modello apposito è scaricabile dal sito del Ministero del Lavoro (http://www.lavoro.gov.it > comunicazioni obbligatorie online > area download > modelli unificati > lavoro domestico > cessazione). Nel modulo si dovrà indicare il motivo della cessazione. In caso di accordo fra le parti, si indichi: altro.

Nel caso in cui il lavoratore si sia dimesso, si dovrà lo stesso provvedere alla comunicazione, ma, in aggiunta, il lavoratore dovrà comunicare in via separata, con modulo separato, le dimissioni.

- Risposta di Angelo Saitta (20:58 del 22/11/2010) al commento di mary

Buonasera, volevo sapere entro quanti giorni dalla cessazione del rapporto con una badante, ho il dovere di pagare il TFR.

- Risposta di FRANCO (15:44 del 29/03/2011) al commento di Angelo Saitta

Salve e Grazie mille...

- Commento di mary (11:46 del 23/11/2010)

La nostra badante lavora dal lunedi al venerdi 3 ore tutte le mattine. E'stata in ferie (ha deciso da sola) dal 14/6 al 14/7/10 compresi. Sarebbero 27 gg di calendario escluso solo le domeniche: le ho retribuito per intero 22 gg come se avesse lavorato regolarmente +1 gg non retribuito (sarebbero 23 gg lavorativi c/o mia mamma) perchè per me ha fatto un mese di ferie. Ora lei sostiene che i giorni che le spettano sono 26 cioè solo dal lunedi al venerdi. Chi ha ragione?

- Commento di Roby (10:34 del 26/11/2010)

Il lavoratore, indipendentemente dalla durata dell’orario di lavoro, ha diritto, per ogni anno di servizio presso lo stesso datore, a 26 giorni di ferie. I 26 giorni spettano se la colf ha svolto un anno intero di lavoro. Se è stata assunta prima di maturare l'anno di servizio il numero delle ferie cala: l'interessata ha diritto a 1/12esimo di 26 giorni per ogni mese di lavoro e di paga. Ogni mese corrisponde a 2,16 giorni di ferie. Identico discorso va fatto in caso di risoluzione del rapporto di lavoro in corso d'anno. La frazione di mese di almeno 15 giorni vale come mese intero.

- Commento di Angelo Saitta (09:01 del 27/11/2010)

I 26 giorni di ferie annuali includono anche i sabati, giusto? Se la badante lavora dal lunedi' al venerdi, come devo conteggiare le ferie? Se si conta dal lunedi' al sabato, 26 giorni equivalgono ad un mese, ma se si considera la settimana dal lunedi' al venerdi' il mese e' fatto da 22 giorni. Quindi quanti giorni di ferie devo calcolare?

- Commento di Cri (10:15 del 22/12/2010)

Le ferie si calcolano attraverso la seguente formula: numero annuale di giorni di ferie contrattualmente previsti, moltiplicato il numero intero di mesi di servizio; il tutto deve essere poi diviso per 12.

- Commento di Angelo Saitta (22:01 del 24/12/2010)

la badante convivente di mia suocera chiede di dormire fuori due notti di seguito nei giorni festivi tipo natale e santo stefano.questa eventualità è considerata nei contratti di legge o si deve stabilire tra datore di lavoro e lavoratore? grazie per la risposta

- Commento di claudia (18:36 del 27/12/2010)

Iscrizione Cassa Colf Il datore di lavoro, oltre a versare trimestralmente quanto dovuto, deve anche iscriversi/registrarsi da qualche parte affinchè la procedura venga opportunamente perfezionata ? Grazie Cordial saluti

- Commento di Rino Iaconetti (12:19 del 08/01/2011)

salve, vorrei sapere se e come devo pagare le festività di cui all'art. 17 del ccnl colf e badati, considerando che la mia colf lavora presso la mia abitazione tre giorni alla settimana (lunedi, mercoledi e venerdi) per un totale di 12 ore settimanali.grazie. francesca

- Commento di francesca (16:58 del 10/01/2011)

Buongiorno, avrei bisogno di alcuni chiarimenti per un contratto per una baby sitter (cica 40 ore settimanali), come varia annualmente il minimo ? lo scatto di anzianità di quanto deve essere ? quale è l'importo dei contributi orari inps per il 2011 ? Grazie mille dell'aiuto, sara.

- Commento di sara (11:03 del 13/01/2011)

buongiorno. sono una badante senza diploma di os, che accudiscie una anziana sono stata licenziata in quanto, a detta della figlia titolare, ricevendo il sussidio assisitenziale dell usla con la nuova legge finanziaria o meglio con i nuovi tagli sarà l usl ad occuparsi della mamma con le cooperative di os. Siccome nn trovo nulla inerente, mi riferisco a leggi e varie. vorrei sapere è vero il motivo di licenziamento? grazie

- Commento di ANNA (08:29 del 17/01/2011)

Buongiorno, visto i commenti precedenti in riferimento al CCNL_badanti; visto che il lavoratore ha diritto ad un periodo di ferie di 26 giorni lavorativi se ogni anno presta il servizio presso lo stesso datore di lavoro; visto che alla fine del rapporto di lavoro, nel mio caso per licenziamento, il datore di lavoro é tenuto a dare la comunicazione all'altra parte con anticipo, nel mio caso di 15 giorni, la mia domanda é: dato che ho ancora delle ferie da usufruire, il mio datore di lavoro é obbligato a farmi fare le ferie prima della cessazione del mio rapporto lavorativo o pure può tranquillamente pagarmi le ferie con la liquidazione del mio ultimo cedolino?

- Commento di Mariana Sargos (12:43 del 18/01/2011)

vorrei sapere delle informaz. inerenti alla gravidanza di mia moglie: 1) mia moglia lavora come baby sitter presso una famiglia a contratto a tempo indeterminato assunta dal 01/08/2010 essendo che è incinta al 7 settimana cos' ha diritto, ossia quando puo' ritirarsi dal lavoro?la retribuz. mensile, da chi gli viene corrisposta ecc. gentilmente normative-direttive dove posso presentare domanda.Preciso che si presume che sia anche una gravidanza a rischio. 2)come e cosa posso richiedere come bonus o altro ambito comunale - regionale - provinciale - statale per la nascita di mio figlio che avverà nel 2011 la mia famiglia residente in campania. distinti saluti

- Commento di GIUSEPPE (23:33 del 22/01/2011)

Salve,ho dapoco assunto una badante per mia madre. L'ho trovata tramite una cooperativa.Vorrei sapere oltre il giovedì pomeriggio e l'intera giornata della domenica, è vero che ha diritto a 2 ore al giorno di permesso per uscire? Grazie

- Commento di Antonella (19:22 del 27/01/2011)

sono interessata anche io a sapere se oltre al giovedì pomeriggio e alla domenica spettano altre due ore al giorno.Grazie per la risposta

- Risposta di Maria Clementina Pupillo (09:28 del 17/02/2011) al commento di Antonella
  1. I lavoratori hanno diritto a permessi individuali retribuiti per l'effettuazione di visite mediche documentate, purché coincidenti anche parzialmente con l'orario di lavoro.

I permessi spettano nelle quantità di seguito indicate:

  • lavoratori conviventi: 16 ore annue ridotte a 12 per i lavoratori di cui all'art. 15, comma 2;

  • lavoratori non conviventi con orario non inferiore alle 30 ore settimanali: 12 ore annue.

Per i lavoratori non conviventi con orario settimanale inferiore a 30 ore, le 12 ore saranno riproporzionate in ragione dell'orario di lavoro prestato.

  1. I lavoratori potranno, inoltre, fruire di permessi non retribuiti su accordo tra le parti.

  2. Il lavoratore colpito da comprovata disgrazia a familiari conviventi o parenti entro il 2° grado ha diritto a un permesso retribuito pari a 3 giorni lavorativi.

  3. Al lavoratore padre spettano 2 giornate di permesso retribuito in caso di nascita di un figlio, anche per l' adempimento degli obblighi di legge.

  4. Al lavoratore che ne faccia richiesta potranno essere comunque concessi, per giustificati motivi, permessi di breve durata non retribuiti.

  5. In caso di permesso non retribuito, non è dovuta l'indennità sostitutiva del vitto e dell'alloggio.

- Commento di Angelo Saitta (10:47 del 30/01/2011)

Le baby-sitter hanno diritto alla conservazione del posto di lavoro e all'indennità, che viene pagata dall'INPS, ma solo se nei due anni precedenti hanno versato uncerto numero di contributi. Se si presetna all'INPS la propria domanda di indennità, bisogna ricordarsi di farlo entro un anno dall'inizio dell'astensione dal lavoro, presentando la documentazione agli uffici INPS della propria città: se si lasciano scadere i termini, si perde il diritto di sussidio.

- Commento di Angelo Saitta (10:56 del 30/01/2011)

Buongiorno, Io sono stata assunta come badante CS pero' svolgo il mio lavoro non per una persona non autosufficiente, per due pero'.Devo cambiare panolone 4-5 volte al giorno a ogniuno di loro, devo cucinare,fare le pulizie e tutto il resto.Sono una persona preparata,(nel mio paese ho la laurea) ho 4 anni di esperienza come badante per non autosuffieienti, ho fatto anche un corso di pronto socorso,percio sono in grado di dare ai miei assistiti un aiuto che spesso e' necesario. Non vado mai a letto prima delle ore 23, mi alzo alle 6, e quasi tutte le notti almeno uno di loro ha bisogno di di aiuto,perche' sia respira male,sia ha problemi di stomaco,atachi di panico,etc. Io prendo il minimo base per badante CS, e invece di vito mi offrono 23 euro /settimana. E mi dicono che non devo uscire di casa di notte nemeno sabato domenica sera,quando non devo lavorare. Vorrei sapere quale sono i miei diritti in questo caso,quanto dovrei prendere in piu' per la seconda persona,per il lavoro di notte e per tutte le ore che faccio fuori del contratto- sono pagata per 30 ore settimanali,anche se nel mio contratto e' specifficato che sono due le persone assistite. Grazie mille

- Commento di Diana Fratila (14:46 del 11/02/2011)

.lavoro come colf presso una famiglia di 3 persone,35 ore sett.,dal lunedi al venerdi,da 20 mesi,7 ore al giorno.il mio contratto e -X 30 ore.sett.solo lavoro con una persona autosufficente,5.50 al ora,secondo le regole dal 2009,ma addesso e 2011,,allora?aumento c,e" o no?grazie per la risposta ,cosa devo fare ?

- Commento di Elisa (18:26 del 12/02/2011)

Salve.Lavoro come colf. per una signora anziana. ho un contrato di lavoro indeterminata. assigurata a 25 ore settimanale.mio stipendio e di 800 euro al mese.. rimasto cosi da 2 anni e mezo da quando sono asigurata. vorrei sapere quanto sara augmentato il mio stipendio....mio inquadramento e al livello A. grazie in anticipo

- Commento di marcellina (23:21 del 08/03/2011)

vorrei sapere se nel calcolo del tfr di un lavoratore domestico devo prendere la retribuzione normale (es 897.14 per cs 54 ore)il rateo della 13^, indennità di vitto e alloggio, e se ci sono festività non godute o straordinari, vero???

- Commento di ANISA (12:26 del 09/03/2011)

ciao elisa allora l'aumento c'è a gennaio di ogni anno

- Commento di anisa (12:38 del 09/03/2011)

se una badante che dorme presso la persona assistita lavora dieci ore al giorno per sua scelta rifiuta il vitto costituito da cibi che non desidera quanto ha diritto a percepire al giorno per acquistare il cibo che le aggrada?

- Commento di bruno (16:12 del 09/03/2011)

Buongiorno, Non voglio mancare di rispetto nessuno,pero le badanti chiedono solo che hanno il diritto.Niente di piu'.Anzi,chiedono almeno il minimo legale,che le piu' delle volte non prendono.Ma Lei,Signora,andrebbe a lavoro se il suo datore di lavoro non la paga? Nemeno una badante non deve farlo. Chiedono il minimo legale,e anche cosi' sono tanti diritti che non ricevono,lavorono piu' ore di quanto non dovrebbero,fanno le nattate senza ricevere niente in piu'. E chi non vuole pagare puo sempre prendersi cura da solo dei suoi cari,nessuna badante non e' andata a casa di nessuno per lavorare,se non e' stata chiamata.Nessuno e' obligato a prendere una.Sono esseri umani come voi,queste badanti,avete fatto caso?Se voi non lavorate senza prendere lo stipendio giusto,perche' lo chiedete a loro? Mica vi le spinge qualcuno con la forza dentro casa. Non vi servono,non prendetele.E se vi servono pagate il minimo legale,perche' nessuna chiede di piu' e se chiederebbe,nessun sindacato non lo garantisce.Il minimo,e' solo questo che possono chiedere. E non sono schiavi,signore, sono persone come voi,meno fortunate,pero'. E se non prendono nemeno questo minimo,pian' piano tornerano da dove sono venute,e perdono loro, ma anche voi

- Risposta di Diana Fratila (11:50 del 10/03/2011) al commento di bruno

Salve, la mia colf viene un giorno a settimana e ogni giorno lavora dalle 4 alle 5 ore. Per un totale di circa 48 giorni l'anno. In questo caso:

  1. quanti giorni di ferie spettano alla mia colf? Se gli dovessi dare 26 giorni l'anno starebbe in ferie per più del 50% del tempo di lavoro. Può chiarirmi questo punto?

  2. nel contratto non ho visto nessuna considerazione delle assenze per malattia bambino. Devo corrisponderle qualcosa per queste assenze?

  3. Ho letto che in caso di malattia devo corrisponderle il 50% della retribuzione. Ma si riferisce alla retribuzione reale o a quella minima prevista in una delle tabelle allegate al CCNL? (che mi pare sia intorno ai 5 ero/ora quando io le do 8 euro/ora)

Grazie!

- Commento di max (13:12 del 14/03/2011)

E di nuovo chiedo scusa, ma voglio dire che se dovete prendervela con qualcuno,le colpevoli non sono le badanti. Loro chiedono quello che la legge italiana le da' per diritto,e pagano le tasse anche loro come tutti voi. E LO STATO ITALIANO che deve dare piu' diritti e piu' aiuti agli anziani bisognosi, che devono essere almeno parzialmente rimborsati per quello che devono pagare non per capricio,ma perche' hanno davvero bisogno di una persona che gli aiuti. Voi abbiate raggione,ma forse nemeno le badanti non hanno torto

- Commento di Diana F (06:34 del 15/03/2011)

Buon giorno, vorrei chiedere ragguagli sul contributo di vitto e alloggio. Spettano,per lavoratrice che usufruisce di vitto e alloggio per i periodi di ferie un contributo di 147,92 euro, per la tredicesima e per il tfr. quindi 147,92 per le ferie se usufruite, 147,92 per la trdicesima, e come viene calcolata per il tfr?

- Commento di Ovis Giampiero (16:37 del 23/03/2011)

se una badante lavora dalle ore 19,30 alle 0re 8,00 del mattino ha diritto a un giorno di libertà settimanale o solo ad alcune ore?

- Commento di meryrose (16:48 del 24/03/2011)

Buonasera, vorrei sapere entro quanto tempo dalla cessazione del rapporto devo pagare il T.F.R. ad una badante.

- Commento di FRANCO (16:01 del 31/03/2011)

buona sera.sono una ragazza rumena che lavora presso una famiglia di 2 persone da 3 anni in nero.adesso il mio principale mi vuole mettere in regola.visto che per 32 ore settimanali(6 ore dall lunedi a venerdi e 2 ore sabato)mi paga 900 euro.so che devo pagare pure io una piccola parte ma nn so se con la scusa che mi paga gli contributi mi puo diminuire lo stipendio.nn mi ha mai pagato mai le ferie tredicesima niente.

- Commento di loredana (19:00 del 15/04/2011)

Salve. Ho letto un po i comenti di questa paggina e sono stata malissimo. Sono anche io una bedante. Chiediamo, chiediamo... E vero chiediamo. Ma qualche d'unno non si imagina quanto animo che lasciamo noi agli anziani? I figli hanno i suoi inpeni e sapendo che ci siamo noi con loro cari sono piu tranquili. E poi una volta in casa chi e che conta le ore? La domenica mattina collazione, cambio di panoloni, i letti .... e e giorno libero...Un infermiero va al lavoro per fare il letto? Ma se la famiglia ci vieni in incontro e noi siamo contenti, senza contare le ore. Sono in una famiglia veravigliosa e sono contenta, senza contare le ore.

- Commento di Eugenia (22:16 del 18/04/2011)

brava Sig.ra Eugenia mi fa piacere che ci siano badanti che con brave famiglie lavorano contente e non guardano le ore. A me personalmente non è mai capitato, nonostante io abbia sempre trattato con tanta educazione e gentilezza tutti, che la badante restasse qualche ora in più senza voler essere pagata, anzi alcune volte il contrario. Quella che avevo fino a quando non l'ho licenziata, quando le ho chiesto di alzarsi una volta alla notte a cambiare mia madre, mi ha detto che il suo contratto dice che lei deve riposare 11 filate e che se volevo che si alzasse dovevo darle 200 euro in più al mese (ne prendeva 900). Quando l'ho assunta ho dovuto insistere per metterla in regola per 6 ore al giorno (le voleva 26 ore alla settimana). Poi però quando le ho chiesto di lavare i vetri mi ha detto: "io pagata per 6 ore di lavoro al giorno e per curare mamma, no lavori di casa". Ed allora? cosa ne pensate? potrei raccontare tanti begli aneddoti in 4 anni di badanti...tipo una su tutte le tangenti che si fanno pagare per trovare il posto ad una connazionale. Poi sono gli italiani mafiosi vero??

- Risposta di francesca (21:16 del 25/04/2011) al commento di Eugenia

salve,pure io ho lavorato come badante per circa 3 anni e mezzo ma facevo di tutto,certo che la cosa prioritaria era la signora,fra tempo facevo tutte le faccende di casa,se fai bene, con amore tutto sembra piu facile,e non vi dico che la mia signora era molto contenta di me,mi voleva bene anche io ho volevo tanto bene,peccato che non ce piu,ma e rimasta in mio il cuore per sempre

- Risposta di elena (10:31 del 21/05/2011) al commento di francesca

Salve sono dei stronzzi da per tutto , fortunati qelli che trovanno delle brave persone ..Cosa ne dici che io faccio non 10 ore , ne 6 ma propriu 15 ogni giorno che non mi lascia un minuto in pace , in piu le pulizie , cuccinare fare la spesa , fare le riccette dal dottore e via ....Ma quando ho chiesto il pomeriggio libero sono stata presa a voci dalla sorela e mi dice per questa sei pagata , non per esserre in giro , e prendo 800 di stipendio ...Perche non si incontrano famiglie brave con le badante brave ...

- Risposta di Irina (20:59 del 14/10/2012) al commento di francesca

ciao Eugenia..ho letto quello che hai scritto..hai ragione..parlano male delle badati ma alla fine maggior parte di anziani se non fosse noi chi aiutava..quasi nessuna italiana non vuole andare in questo lavoro..hai ragione..hai la domenica ..mattina faccio quasi tutto da lavarsi mia anziana ,vestirsi,dare collazione fare letti..e si dice giorno di riposo..senza un centesimo..per un anno non è chiesto niente..vorrei sapere i nostri diritti..è obbligatorio fare queste cose o è un favore..e a parte ..mezza giornata del riposo e obligatorio se persona va da casa alle 14.00 per cena ritornare alle 19.00?chi mi risponde..grazie..

- Risposta di nina (22:51 del 19/04/2013) al commento di Eugenia

Vorei sapere quanti soldi deve prendere una badante che lavora 24 su 24 per mangiare al mese.

- Commento di Daniela (11:26 del 02/05/2011)

Ciao,lavoro come badante in casa di una familia con due personne.Lui autosuficiente,lei malatta di sla.Da un anno e mezzo sono in questa casa,dove fino adesso avevo impresione che facevo parte della famiglia.Che cosa a sucesso.....il mio stipendio e di 1000 euro compresso vito e allogio,senza un giorno libero intero,niente natale,niente giorni festivi,ma per me andava benne perche eranno comme miei genitori,e credevo di fare un opera buona.Chi lavora con gli malatti di sla sanno che gli malatti hanno bisonoio di tantta assistenza giornno e notte.Il mio stipendio viene dalla regione sargdenia.Queste due persone hanno due figlie....che vengonno qui sollo quando voglianno qualcosa.Adesso la regionne sardegnia deve dare altri soldi per gli malatti di sla,per pagare una persona che lavora in giorni festivi,la domenica ,un pomerigio nella settimana.Da qui io non mi sento piu comme prima ,perche la signiora volle dare questi soldi alle figlie,e io di continuare di lavorare comme fino adesso.Per me questa non mi quadra,perche io lo tratata comme una mamma. Mi alzo la notte anche 10 volte ...aspirata,cambiata anche 3 volte ,girata,carezata.Di giornno lavata,cambiata,pulizzia,messa nella carozzina,trattamento medicale,cucinare,lavare,stirare...E voglio dire che ne meno le figlie non voglianno dividere questi soldi con me.Ma sonno contente di mio lavoro e comme sto curando la mamma. Per favore mi puo consigliare cosa poso fare ,dove mi posso rivolgere,perche non mi pare giusto che la badante lavora e le figlie prendonno soldi dallo stato.Questa e ilegalita.

- Commento di arriana (16:00 del 09/05/2011)

Buongiorno sono una giovane badante , mio lavoro mi piace e i miei dattori e lavoro gia da 2 anni in stessa famiglia, volevo sapere informazione quante ore di lavoro in giorno deve fare una badante e se ha diritto di uscire diciamo di notte visto che non lavora e nessuno non ha bisogno di lei voglio dire per questo che dormiamo nessuno non ci paga lo stipendio , nell mio caso visto che sono giovane anche io voglio vivere grazie in anticipo per la risposta...

- Commento di Yara (14:39 del 20/05/2011)

ciao,ho lavorato come badante per circa 3anni e mezzo con una signora quale non ce piu,ma non vi dico quanto mi manca,ho sofferto tanto e ancora sto soffrendo,era la mia CICCIA,cosi chiamavo sempre,e stata per me una GRANDE signora,insegnante,madre,amica e in ultimi tempi era la mia bambina,i volevo tanto bene,ho curato con tanto amore e tutto quello che facevo mi sembrava facile se a volte non era proprio cosi,mi voleva sempre accanto a lei,e stata ricoverata a ospidale e tutta la notte mi ha chiamato solo me.Di questo vi dico a tutti se fatte questo lavoro e lo fatte bene,con amore non solo per soldi e tutto piu facile

- Commento di elena (09:40 del 21/05/2011)

buonasera .. io ho 49 anni lavoro da una famiglia come colf da ben 9 anni ..volevo sapere lavoro 4 giorni a settimana per 6 ore e mi danno 6euro e 50 in 9 anni un euro e 50 mi anno aumentato e giusto cosi o mi aspetta l aumento ogni anno sono italiana mi danno la busta paga.. quani giorni di ferie all anno mi aspettano e quanti giorni di malatia ...grazie

- Commento di roberta (00:38 del 09/06/2011)

Ciao a tutti! Faccio la badante 24H da quasi 6 mese. Vorrei sapere quante ore libere posso prendere a ogni giorno settimanale. Come se puo prendere il tempo libero? Vi ringrazio tanto!

- Commento di Giovanna (14:01 del 20/07/2011)

Buongiorno io vorrei un informazione se assumo due badanti per coprire una giornata intera, facendo si, che a settimane alternate una copra le 12 ore diurne e l'altra le 12 ore notturne, dando cosi modo ad entrambe di riposarsi perchè mi vengono a costare quasi il triplo che se assumo una sola badande a tempio pieno? Io nn conosco bene la normativa e il contratto di lavoro della categoria però, mi è stato detto che una doppia assunzione deve essere pagata ad ore? è possibile? se qulcuno ha avuto esperienze simili puo darmi una risposta? grazie

- Commento di simona (14:53 del 25/07/2011)

salve,sono una colf vorrei spere se tutte le festività che quest'anno sono capitate di domenica,tipo il primo maggio,il 25 aprile etc. devono essere pagate come festività non godute, oppure recuperate nelle ferie,o ancora perdute.Vi ringrazio sin d'ora un saluto Francesca

- Commento di francesca carnesciali (16:39 del 30/07/2011)

Ho avuto una badante con regolare contratto di lavoro a trenta ore settimanali. Tutto condiviso tra le parti attraverso la visione dei rispettivi sindacati. Dopo una serie di fatti incresciosi la stessa è stata licenziata con pagamento dei quindici giorni di preavviso chiesti attraverso il suo sindacato. Dopo averla liquidata con tutte le spettanze dovute chiede attraverso dei legali una somma esorbidante per il fatto di aver ,assistito la persona a cui era designata, anche di notte. Da premettere che alla stessa era stata data la possibilità di muoversi con la macchina di famiglia con bollo e assicurazioni pagate. Gli sono stati concessi per ben due volte anticipi di liquidazione oltre a anticipi di stipendi. Ora tutto questo è giusto? Come è possibile liberarsi da questi ricatti?

- Commento di Gildo (01:29 del 31/07/2011)

il problema è che ci sono delle persone in alcuni uffici vertenze sindacali che speculano su queste controversie convincendo questa gente che comunque i datori di lavoro accetteranno un accordo magari al 50% piuttosto che andare in causa. E comunque alla fine spesso si spartiscono il ricavato!

- Risposta di maria cristina (15:02 del 09/08/2011) al commento di Gildo

inizio a lavorare come colf -badante con un regolare contratto a 572euro mansili per 25 ore settimanali è giusto? posso chiedere qualcosa di piu intorno 650-700euro almese

- Commento di elisabetta (15:37 del 03/09/2011)

quante ore anno i badanti il giovedi oltre tutta la domenica tutta libera questo lo so ma il giovedi?'? quate ore dalle 3 alle 8 va bene

- Commento di catia (21:50 del 06/10/2011)

Ciao, io lavoro da una signora solo giovedi pomeriggio, domenica, tutto il giorno, e giorni festivi. Sarei interessato su quanto mi deve dare in un mese? I giorni festivi mi deve pagare separatamente? Grazie.

- Commento di Cristina (21:20 del 27/10/2011)

non hon capito se una badante convivente ha diritto a 36 ore di riposo in tutto o se a queste bisogna aggiungere le 2 ore giornaliere

- Commento di marisa (15:41 del 14/11/2011)

Buongiorno io lavoro come colf da due sorelle.Da una faccio 7 ore alla settimana e dall'altra faccio 5 ore. Nel contratto di lavoro o la paga oraria di 5.24 ma loro mi danno 7 al ora.Però quando mi arriva la busta e ce qualche festa o malattia non vengo pagata. Perchè( esempio faccio 35 ore x 7 =245 in busta ho 28 x 5.24=146.72+ 12.5 di festa ho malattia e totale di mia busta e di 159.22.Lei mi scade il totale delle ore fatte da me con il totale dalla busta.esempio 245-159.22= 85.78. E giusto? Perchè secondo me io non guadagno ne la festa ne malattia. Vi prego di rispondermi perchè io da due anni che vado avanti cosi. Grazie mille

- Commento di Loredana (16:05 del 27/11/2011)

Buon giorno,lavoro anche io come badante e sarrei interessata se una badante ha ancora il diritto a 2 ore libere al giorno,grazie.

- Commento di elena (13:30 del 15/12/2011)

buon giorno, lavoro anche io come badante, e vorrei sapere si dei badante hanno diritto al libero in notte del Capodanno ... gli figli della personna anziana che io lavoro dicono che devo lavorare ... e che mi aspetta libero solo di giorno 1 genaio, ma anche per noi e capodanno... mi puo fare qualcuno capire esattamente qualli sono nostri diritti... grazie.

- Commento di mariana (15:28 del 27/12/2011)

Egregi signori, la mia è una osservazione e, se vogliamo, un protesta. Le badanti sono in gran parte pagate dai redditi di pensione delle persone da esse assistite: ebbene questi redditi sono stati bloccati dal governo Monti mentre gli stipendi delle badanti continuano imperterriti a crescere a un ritmo del 2,5% l'anno! Trovo questa cosa incredibile e vergognosa. Le badandi sono iperprotette con contratti che prevedono, a mio avviso, vantaggi assurdi, quali ad es. il fatto che ad una badante convivente debba essere corrisposta, in 13ma, la indennità di vitto ed alloggio per una mensilità equivalente! Esiste una qualche organizzazione che protegga i datori di lavoro, in sede negoziale? In caso di risposta affermativa, cosa stanno facendo? Grazie mille.

- Commento di Ernesto Moscatelli (09:36 del 15/02/2012)

salve vorrei fare una domanda mia nipote e stata asunta da una famiglia in 23 genaio con un contracto da 25 ore setimanale e un stipendio da 800 e al 06 di febraio e stato fine rapporto la dona e decceduta dato che era asunta con documente che li aspetava si poso sapere minteresa tanto perche secondo me nn li e stato pagato jiustamente .grazie

- Commento di iordache petronela (11:26 del 20/02/2012)

salve! sono una badante ukraina, lavoro presso una famiglia da 2 anni, ho chiesto contratto di lavoro per poter avere i documenti ma mi dicono sempre il mese prossimo, il mese preossimo.. la mia domanda era se in qualche modo potrei convincergli a farmi il contratto, nn ho mai ricevuto ferie, 13, giorni festivi; ho solo 4 ore libere alla settimana. si puo fare qualcosa per avere tutto questo? grazie

- Commento di elizzzuka (21:39 del 25/04/2012)

Buongiorno a tutti!anke io sono una badante di sei anni qua,regolare,e pago le tasse come tutti,i vostri conazionali.Ho letto tutti commenti,mi spiace x le perssone,sia italiani,ke altre nazionalita,ma'perke il vostro Stato Italiano non kiedeno alle perssone ke cercano lavoro,come badante o colf,un minimo di conoscente,o di experienza x guardare li anziani?e come possibile ke per trovare un lavoro come badante,sia venduto tramite le perssone ke non siano mai viste?....un altra cosa,qualle e'stipendio minimo,mensile x una badante?anke io ho trovato delle perssone ke volevano x la perssona badata tempo,pieno.Deve,essere una lege chiara con orario conveniente x tutti,per ke non si po assistere le perssone con alzhaimer 24 su 24,ho quelle disabile.Carissimi fate voi questi lavori come badante,e poi non e giusto ke la badante deve servire tutta la famiglia,se avete bisogno x la perss...anziana.Io,so ke una infermiera,se lavora a Natale,o Capodanno,sono pagate,no?Volevo sapere se una badante a libero da sabato sera,fin a domenica,alle ore 20.Grazie x qualsiasi risposta!

- Commento di Dumitriu Adriana (15:17 del 12/06/2012)

Buongiorno a tutti. In famiglia, abbiamo vissuto un'esperienza a dir poco fallimentare con una badante straniera. A farla breve, la signora è stata maldestra, negligente e svogliata in tutto, tranne che nell'applicazione a proprio favore del CCNL, che conosceva e nel quale si destreggiava meglio di un fine giurista. Ora, a contratto finalmente risolto, dobbiamo procedere ad una nuova assunzione. Questo è il quesito: impregiudicati i minimi retributivi ex art. 36 cost, le ferie, i riposi e gli altri diritti previsti dal codice civile per il lavoro domestico, credo che non sia obbligatorio aderire al ccnl, perchè le parti, nella loro autonomia negoziale, ben possono disciplinare diversamente il rapporto. Confermate o no? grazie in anticipo e saluti a tutti

- Commento di marco (15:24 del 29/09/2012)

lavoro come badante per una famiglia composta da marito e moglie ,lei in carozina lui invalido e prendo 1000e menssili.nella mia assenza quando ero in ferie.la figlia per aver dei vantagi mi a cambiato contratto di lavoro dal nome di sua madre in nome di suo padre con le mie dimissioni che io non gli ho MAI FIRMATO.come e possibile questo e un falso nei documenti e poi io ho perssotre anni di lavoro ed adesso se muore o lei o lui io non posso piu prendere la desocupazione.devo parlare con un avocatto? grazie

- Commento di felicia (13:04 del 03/10/2012)

Salve mi chiamo Stella,vorrei sapere per favore:Faccio da poco la badante nella zona di ticino.Potrei sapere quanti gg.mi toccano settimanalmente e quante ore al giorno debbo lavorare per contratto?Grazie anticipatamente.Stella

- Commento di Stella (15:56 del 05/11/2012)

Ho assunto una badante a Marzo 2012,nel corso dell'anno ha già usufruito dei giorni di malattia retribuiti.Vorrei sapere se i nuovi giorni retribuiti scattano col 1° Gennaio 2013 oppure dopo i 365 giorni lavorativi,quindi a Marzo 2013.Grazie!

- Commento di Gabriele (00:11 del 24/01/2013)

Salve faccio la domestica e custode presso privati ho un contratto a tempo indeterminato , sn stata malata x 2 giorni ( influenza) e ho notato che la mia busta paga mi sn stati tolti due giorni (quelli della malattia), volevo sapere se e normale che ciò avvenga.
Attendo una risp e vi ringranzio

- Commento di antonella (16:30 del 05/02/2013)

ciao Io lavoro come badante e mi sono ammalato di ernia (al lavoro).ho finito le ferie per malattie(25 giorni)e me sento ancora male, adeso lavoro ma no come prima e celo paure che me può licenziare...me puo licenziare?si mi sono ammalato al posto de lavoro sono operato de ernie de 1 mese....Attendo una risp e vi ringranzio

- Commento di cristi (11:14 del 22/04/2013)

Volevo sapere le badanti quanto prendono l ora visto che sei ore sono in regola le altre no grazie

- Commento di fatima (11:28 del 27/04/2013)

la mia ragazza fa badante convivente 30 ore setimanali dalle 15.00 alle 9.00 dal lunedi al sabato e dalle 19.00 alle 9.00 la domenica per circa 6 anni, qualche mese fa ha chiesto se poteva avere una notte libera alla settimana, e li hanno detto che non e posibile, e neanche per per le festivita godute,che doveva rientrare al lavoro alle 19.00 di sera il 1 maggio. chiedo se per lege e tutto normale

- Commento di adrian (22:08 del 10/05/2013)

tutto ok ma avrei bisogno di sapere con email cosa spetta ad una badante in regola per 4 ore giornaliere permessi ferie tredicesima ecc. ecc. vi ringrazio anticipatamente

- Commento di ROBERTO (11:31 del 28/08/2013)

Io ho un contratto di lavoro come colf di 20 ore a settimana.I miei dattori di lavoro spesso vanno in vacanza, e io sto a casa non pagata, quindi diponibile per loro. E giusto cosi?Mi devono pagare il minimo di ore settimanali???

- Commento di Marinella (21:44 del 04/09/2013)

buona sera. io sono peruviana faccio la badante da cuasi 8 anni in italia..io vorrei sapere come fare perche due anni fa mi sono licenciata dal lavoro come badante a una coppia di anziani a firenze dove loro avvevano come risponsabile al figlio .cuando sono andata al inps per chiedere la desocupasioni mi sono ritrovata con che mie contributi non sono stati mai versati figuraba solo la mia asuncione al inps. io non capisco perche il figlio mia sempre datto i boletini inps con tanto di timbro postale. io sono andato al inps per fare una denuncia ma di loro non ho piu saputo noticie visto che loro me avvevano detto che mi chiamavano anche perche sono pasati gia piu di un anno..,io sono andata con questi bolettini pagati alla posta dove sono estati versati ho parlato con il diretore per fare una verifica .i dopo un mese di tempo mi chiamo per dirme che quel timbri sulle bolletini eranno falsi!!!!!, ..io avevo un contrato di 30 ore a settimana con un stipendio di 1o93 e per circa 1 anno i tre mesi mi ha pagato puntualmente dopo di che a cominciato a dirme di avere problemi economici .io li sono andata incontro ad aspetare che lui mi pagase cuando ce la avvreve avuto ,percipendo cosi solo meta stipendio.. cuando ho cesato la mia colavoracione come badante il figlio mi a detto che lui no mi avreve pagato ni un euro perche lui avveva il modo di non pagarmi ..io mi sono tutelata con il avvocati del patronato de la cisl pero a passato piu di un anno i mi sembra che veramente questo signore abbia trovato il modo di non pagarmi ...io mi domando i dico ..noi badante stiamo vicini ai poveri anziani ad acudirli,pulirli, sodisfare suoi bisogni. farli compagnia nei momenti de solitudine dandoli afetto comprencione y amore VENIAMO TRATATI SFRUTATI in questo modo? per noi non ce giusticia vera!..non ce una entita che ci tutteli veramente quando ho chiamato al ufficio del inspettorato di lavoro mi anno detto che loro si ocupanno solo delle aziende. i che io come badante straniera dovevo prendermi un avvocato.io vorrei sapere quale la entita che mi tutela veramente...grazie mille a tutti che mi aiutati a trovare la via giusta .

- Commento di rosa (23:13 del 10/09/2014)

Salve sono un'infermiera e lavoro con la partita iva...l'anno scorso ho lavorato tutte le festività. ..volevo sapere quanti feste devo lavorare su una turnazione de 16 turni x 12 h ogni uno ,il lovoro si svolge sia di notte che di gg ...grazie!!

- Commento di valentina (13:24 del 25/11/2014)
Scrivi un commento
I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE