CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE

Visualizzazione dei risultati da 1 a 6 su 6
  1. #1
    Utente
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    15

    Predefinito Bollatura libro giornale ed inventari: Per le stampe 2009 marca ante 31/12/2008?


    Ho sempre pensato che la marca da bollo sul libro giornale ed inventari fosse importante che riportasse una data antecedente al termine ultimo per la stampa degli stessi, stampo il 2009 entro il 31/12/2010 e la marca da bollo deve avere una data antecedente il 31/12/2010. Ora è già su un paio di testi che trovo:
    DA COMMERCIALISTA TELEMATICO
    La dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso, occorrerà fare riferimento non più alla bollatura, ma alla data di pagamento dell’imposta di bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima operazione ivi riportata.
    Eccesso di zelo?

  2. #2
    Utente Senior
    Registrato dal
    Sep 2008
    residenza
    Imperia
    Messaggi
    661

    Predefinito Riferimento: Bollatura libro giornale ed inventari: Per le stampe 2009 marca ante 31/

    Secondo me sì
    Scared? You wish!

    L'unica certezza è che tutti si deve morire. Questo dovrebbe suggerire qualcosa, riguardo alle mie consulenze

  3. #3
    Utente Senior L'avatar di prostaf
    Registrato dal
    Nov 2007
    residenza
    Roma
    Messaggi
    2,170

    Predefinito Riferimento: Bollatura libro giornale ed inventari: Per le stampe 2009 marca ante 31/

    Ma perchè questo, discutiamone, io credo che la marca non determini l'esistenza o meno del libro al momento della prima operazione. Al massimo, a voler tutto concedere, se qualcuno ti contesta il ritardo dell'apposizione della marca (che e me non risulta) ci saranno le sanzioni collegate al ritardo di pagamento dell'imposta di bollo. Qualche tempo fa ad un convegno un relatore riferì che a Pescara la Gdf nei primi giorni dell'anno andava a cercare chi avesse apposto le marche in ritardo di data (primi giorni dell'anno rispetto al termine 31-12) sostenendo che questo ritardo determinasse elemento per accertamento induttivo per mancata regolare tenuta delle scritture obbligatorie. Da quello che è emerso dalla discussione conseguente, ed anche dagli sviluppi di quel caso, è venuto fuori:
    A che le marche al 31-12 erano corrette
    B che le marche datate 10 gennaio seguente determinavano solo un irregolare assolvimento dell'imposta di bollo.
    Io mi trovo in accordo con questa analisi, mi piacerebbe discuterne approfonditamente con voi.

  4. #4
    Utente Senior
    Registrato dal
    Apr 2007
    residenza
    RUVO DI PUGLIA
    Messaggi
    6,440

    Predefinito Riferimento: Bollatura libro giornale ed inventari: Per le stampe 2009 marca ante 31/

    Quote Originariamente inviata da SteBrescia Visualizza il messaggio

    Ho sempre pensato che la marca da bollo sul libro giornale ed inventari fosse importante che riportasse una data antecedente al termine ultimo per la stampa degli stessi, stampo il 2009 entro il 31/12/2010 e la marca da bollo deve avere una data antecedente il 31/12/2010. Ora è già su un paio di testi che trovo:
    DA COMMERCIALISTA TELEMATICO
    La dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso, occorrerà fare riferimento non più alla bollatura, ma alla data di pagamento dell’imposta di bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima operazione ivi riportata.
    Eccesso di zelo?
    Se può essere utile alla discussione in banca dati ho trovato questo quesito con relativa risposta:

    Quesito
    Con riferimento alla stampa delle scritture contabili entro il termine per l'invio delle dichiarazioni fiscali relative al 2008, se la stampa riguarda registri non previsti da norme fiscali (Libro Giornale e Libro degli inventari), quindi soggetti all'applicazione di marca da bollo di Euro 14.62 ogni 100 pagine prima della messa in uso, in caso di apposizione di marche telematiche con data successiva al 1.1.2008 si incorre in una sanzione amministrativa (analogamente a quanto disposto con Risoluzione n. 358/E del 10 dicembre 2007 circa un passaggio di proprietà di veicolo), oppure può essere contestata l'irregolare tenuta del registro e quindi l'inattendibilità della contabilità nel suo complesso? Inoltre, ci sono delle differenze tra il giornale e l'inventario rispetto al fatto che solo alla data di approvazione del bilancio che avviene nel corso 2009 l'inventario e' effettivamente definito e definitivo?


    Risposta
    Secondo quanto stabilito dall'Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 92/E del 22 ottobre 2001, a seguito della soppressione dell'obbligo di bollatura iniziale dei libri e registri contabili, l'apposizione della marca da bollo ogni 100 pagine è necessaria prima della messa in uso del libro o del registro, ovvero prima dell'effettuazione della prima annotazione. Una tale previsione non può non tener conto dei termini effettivi per la stampa dei libri e registri contabili. Di conseguenza si ritiene che non si incorra in alcuna sanzione qualora la marca da bollo apposta sia comunque non successiva al termine per la stampa dei libri o dei registri contabili. La medesima considerazione, evidentemente, vale per il libro degli inventari, per i quali il termine di stampa è di tre mesi dal termine di presentazione della Dichiarazione dei redditi relativa all'anno cui l'inventario si riferisce.

    Buon lavoro.

  5. #5
    Utente
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    15

    Predefinito Riferimento: Bollatura libro giornale ed inventari: Per le stampe 2009 marca ante 31/

    Grazie, grazie grazie se Rocco mi da anche il riferimento della domanda risposta in banca dati sono proprio a posto (sulla BDC del Sole non avevo trovato niente ma probabilmente non usavo le parole di ricerca giuste).
    Proprio per chiudere e visto l'invito a riflettere di prostaf di seguito propongo il ragionamento trovato sul sito dello Studio Righetti che dice:
    "Consiglio:
    In considerazione del fatto che il termine previsto per la registrazione delle scritture contabili è di 60 giorni dalla data dell’operazione, che tale termine rappresenta anche la data ultima per la relativa stampa sul libro giornale (si pensi alla richiesta di stampare da parte di un eventuale verificatore) e che l’imposta di bollo deve essere assolta prima della stampa sul libro giornale delle relative operazioni, è d’obbligo acquistare le marche da bollo necessarie all’adempimento, comunque entro e non oltre il 28 febbraio di ciascun anno (nel caso di esercizio coincidente con l’anno solare)."

    Non capisco perchè non venga presa in considerazione il fatto pratico che se l'accertatore viene ed ho le scritture contabili registrate, esco a prendere la marca da bollo e l'appongo prima della messa in uso. (non verranno mica di Domenica!)

    Saluti

  6. #6
    Utente Senior
    Registrato dal
    Sep 2008
    residenza
    Imperia
    Messaggi
    661

    Predefinito Riferimento: Bollatura libro giornale ed inventari: Per le stampe 2009 marca ante 31/

    Potrebbe essere scomodo farlo... noi consigliamo ai clienti esterni di avere sempre qualche marca disponibile, e ne teniamo anche noi. Male non fa
    E già che ci siamo... "prima della messa in uso", come vorrebbe il legislatore, con l'avvento delle stampanti laser e soprattutto delle nuove marche adesive non è più possibile.
    Una volta che ho voluto essere più realista del re, e ho apposto le marche prima della stampa, mi sono uscite dopo la stampa completamente cotte. Nere. Occhio
    Scared? You wish!

    L'unica certezza è che tutti si deve morire. Questo dovrebbe suggerire qualcosa, riguardo alle mie consulenze

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •