CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE

Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 10
  1. #1
    MONIC69
    Guest

    Predefinito Fattura guardia medica - aiutatemi -

    UM MIO CLIENTE GUARDIA MEDICA EMETTE FATTURA IN QUESTO MODO IN BASE AL CEDOLINO CHE RILASCIA LA ASL

    Compenso 1250,40

    - cont. enpam 70,34
    _________
    Sub totale 1180,06

    - Rit 20% su 1180,06 236,01
    ________
    Netto incasso 944,05

    Come devo registrarla in contabilità? Come devo considerare quel contributo enpam ? Per noi professionisti il contributo si somma e non si detrae. Grazie a tutti.

  2. #2
    Monica69
    Guest

    Predefinito Re: Fattura guardia medica - aiutatemi -X IL RAGIONIERI E PER TUTTI COLORO CHE M

    AIUTATEMI SONO DISPERATA

  3. #3
    Frenko
    Guest

    Predefinito Re: Fattura guardia medica - aiutatemi -X IL RAGIONIERI E PER TUTTI COLORO CHE M

    Il compenso lo registri al lordo tra i ricavi. L'Enpam tra i costi ma in sede di Unico lo si tratta come un costo indeducibile in quanto deve essere riportato nel quadro RP come onere deducibile. Il cedolino dell'Asl applica la ritenuta al netto del contributo Enpam proprio perchè trattasi di onere deducibile.

    Saluti.

    Francesco

  4. #4
    monica69
    Guest

    Predefinito Re: Fattura guardia medica - aiutatemi -X IL RAGIONIERI E PER TUTTI COLORO CHE M

    Grazie mille.

  5. #5
    Monica69
    Guest

    Predefinito Re: x ALBERTO.

    Cosa ne pensi della risposta? Ciao e grazie.

  6. #6
    Frenko
    Guest

    Predefinito Re: Fattura guardia medica - aiutatemi -X IL RAGIONIERI E PER TUTTI COLORO CHE M

    Il compenso lo registri al lordo tra i ricavi. L'Enpam tra i costi ma in sede di Unico lo si tratta come un costo indeducibile in quanto deve essere riportato nel quadro RP come onere deducibile. Il cedolino dell'Asl applica la ritenuta al netto del contributo Enpam proprio perchè trattasi di onere deducibile.

    Saluti.

    Francesco

  7. #7
    Il Ragioniere
    Guest

    Predefinito Re: Fattura guardia medica - aiutatemi -X IL RAGIONIERI E PER TUTTI COLORO CHE M

    Anche a me risulta così.
    I contributi Enpam:
    - sono oneri deducibili ai fini Irpef nel quadro RP (vedi FAQ AE
    26/7/2006)
    - sono di conseguenza costi indeducibili dal reddito professionale
    anche ai fini Irap (vedi RM 79/2002).
    In senso contrario vedi Cassazione 2.781 del 26 febbraio2001 .

  8. #8
    Nuovo iscritto
    Registrato dal
    May 2007
    residenza
    Teramo
    Messaggi
    1

    Predefinito Riferimento: Re: x ALBERTO.

    Scusatemi, ma avrei bisogno di una informazione. lavoro in una PP. AA. edevo stipulare un contratto di consulenza professionale con un iscritto alla cassa medici (ENPAM). Il problema è che non so come trattare la sua cassa previdenza, vale a dire... quale percentuale devo applicare(il classico 2% come per gli avvocati oppure il 4%)? e come devo trattare fiscalmente questo contributo? Aiuto, sono disperato

  9. #9
    Utente Senior
    Registrato dal
    Apr 2007
    residenza
    RUVO DI PUGLIA
    Messaggi
    6,277

    Predefinito Riferimento: Re: x ALBERTO.

    Quote Originariamente inviata da marididda Visualizza il messaggio
    Scusatemi, ma avrei bisogno di una informazione. lavoro in una PP. AA. edevo stipulare un contratto di consulenza professionale con un iscritto alla cassa medici (ENPAM). Il problema è che non so come trattare la sua cassa previdenza, vale a dire... quale percentuale devo applicare(il classico 2% come per gli avvocati oppure il 4%)? e come devo trattare fiscalmente questo contributo? Aiuto, sono disperato
    Se è iscritto all'ENPAM deve applicare l'aliquota contributiva prevista da tale ente. Fiscalmente sono oneri deducibili (quadro RP Mod. UNICO).

  10. #10
    Utente
    Registrato dal
    May 2007
    residenza
    senigallia
    Messaggi
    7

    Predefinito Riferimento: Re: x ALBERTO.

    Quote Originariamente inviata da marididda Visualizza il messaggio
    Scusatemi, ma avrei bisogno di una informazione. lavoro in una PP. AA. edevo stipulare un contratto di consulenza professionale con un iscritto alla cassa medici (ENPAM). Il problema è che non so come trattare la sua cassa previdenza, vale a dire... quale percentuale devo applicare(il classico 2% come per gli avvocati oppure il 4%)? e come devo trattare fiscalmente questo contributo? Aiuto, sono disperato
    L'enpam non prevede contributi integrativi come per le altre casse, pertanto il medico se il contratto è una collaborazione professionale ti farà una semplice fattura assoggettata a ritenuta d'acconto. (esente da iva se prestazione sanitaria).Diverso è il caso di contratti derivanti da convenzioni (sostit. specialista ambulatoriale etc.) per il quale sono previste forme di contribuzione disciplinate da regolamenti appositi.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •