CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE

Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2
  1. #1
    Utente
    Registrato dal
    Apr 2008
    residenza
    Pincopallo
    Messaggi
    12

    Predefinito Agevolazione IVA 10% Impianto di allarme

    Ciao a tutti...volevo sapere per usufruire dell'agevolazione IVA 10% sull'istallazione di un impianto di allarme, cosa devo fare?Bisogna compilare qualche modulo?Qualche autocertificazione?Bisogna fare qualche richiesta da trasmettere?

    Grazie mille!!!!!!!!!!

  2. #2
    Utente Senior L'avatar di MrDike
    Registrato dal
    Aug 2009
    residenza
    Kuala Lumpur
    Messaggi
    742

    Predefinito Riferimento: Agevolazione IVA 10% Impianto di allarme

    Quote Originariamente inviata da fede&giusy Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti...volevo sapere per usufruire dell'agevolazione IVA 10% sull'istallazione di un impianto di allarme, cosa devo fare?Bisogna compilare qualche modulo?Qualche autocertificazione?Bisogna fare qualche richiesta da trasmettere?

    Grazie mille!!!!!!!!!!
    Devi consegnare alla ditta che esegue i lavori una dichiarazione sostitutiva di certificazione del tipo:

    Il/la sottoscritto/a....

    consapevole delle sanzioni previste dall’art. 76 del Testo Unico, D.P.R. 28/12/2000 n. 445, e della decadenza dei benefici prevista dall’art. 75 del medesimo T.U. in caso di dichiarazioni false o mendaci, sotto la propria personale responsabilità,

    DICHIARA

    di aver diritto all'aliquota agevolata del 10%, con le limitazioni relative ai c.d. “beni significativi” di cui al Decreto del Ministero delle Finanze 29 Dicembre 1999 (circolare del 29 Dicembre 1999 n. 247/E), per lavori di manutenzione straordinaria definiti dall’art. 31, lett. b), della Legge 5 Agosto 1978 n. 457 e realizzati sull'immobile con destinazione prevalente di abitazione (indicando i dati dell'immobile) ai sensi dell’art. 7, comma 1, lett. b) della Legge 23 Dicembre 1999 n. 488, come modificato dagli artt. 1, comma 18, della Legge 24 Dicembre 2007 n. 244 e 2, comma 15, della Legge 22 Dicembre 2008 n. 203.
    Il/la sottoscritto/a si impegna a comunicare tempestivamente ogni eventuale fatto o circostanza che faccia venir meno il diritto alla sopra indicata agevolazione, al fine di consentire l’emissione della fattura integrativa per la differenza di aliquota, secondo quanto previsto dall’art. 26, comma 1, del D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 633 e successive modifiche ed integrazioni.

    Ricorda di allegare un documento di riconoscimento e che su tali beni l'aliquota agevolata del 10% si applica solo fino alla concorrenza della differenza tra il valore complessivo della prestazione e quello dei beni significativi.

    ESEMPIO:

    Costo totale dell’intervento 10.000 euro, di cui:

    a) per prestazione lavorativa 4.000 euro (manodopera);
    b) costo dei beni significativi (ad esempio componenti dell'impianto d'allarme) 6.000 euro.

    Su questi 6.000 euro di beni significativi l'IVA al 10% si applica solo su 4.000 euro, cioè sulla differenza tra l'importo complessivo dell'intervento e quello dei beni significativi (10.000 - 6.000 = 4.000).
    Sul valore residuo (2.000 euro) l'IVA si applica nella misura ordinaria del 20%.

    Non si può applicare l'IVA agevolata al 10 per cento:
    • ai materiali o ai beni forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori;
    • ai materiali o ai beni acquistati direttamente dal committente;
    • alle prestazioni professionali, anche se effettuate nell’ambito degli interventi finalizzati al recupero edilizio.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •