CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE

Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3

Discussione: memoria difensiva

  1. #1
    cris
    Guest

    Predefinito memoria difensiva

    qualcuno può dirmi dove posso trovare un fac-simile di memoria difensiva avverso accertamento della finanza? se avete qualcosa da mandarmi di simile ringrazio anticipatamente!

  2. #2
    gnomogi
    Guest

    Predefinito Re: memoria difensiva

    ne ho fatta una giusto per me... sigh
    te la passo... fammi sapere

    e in c... alla balena!

















    Nome di chi fa la memoria








    Spett. le
    AGENZIA DELLE ENTRATE
    Ufficio di ………

    * * * * * * * * *

    La sottoscritta -------------------------------codice fiscale………………….., in qualità di socio e legale rappresentante della ……………………….al fine di addivenire ad una conclusione amichevole della procedura in corso e ad una riduzione del maggiore imponibile IRPEF e IRAP accertato dall’Ufficio, rassegna la seguente


    MEMORIA ILLUSTRATIVA (o difensiva..)



     In sede di stesura del processo verbale di constatazione il Verbalizzante ha inventariato e rilevato i prezzi di vendita dal listino dell’anno 2004 mentre le merci e i ricavi sono da imputarsi all’anno 2002 per la verifica con evidente differenza di valore. Gli elementi utilizzati sono pertanto misti: i dati per gli acquisti sono relativi agli anni 2001, 2002, 2003 e 2004 mentre per le vendite solo quelli del 2004 e quindi i parametri risultanti non sono proporzionali.

     Il campione considerato, di 199 articoli per un valore di circa 10.000,00 € su un volume di affari dichiarato di …………… € + 50.039,00 € attribuiti dalla verifica, tenendo conto che la differenza tra magazzino iniziale e inventario finale risulta essere di circa 36.000,00 €, non è sufficientemente adeguato al valore in esame e non rispecchia la reale situazione.


     Il Verbalizzante non ha ritenuto opportuno concedere gli sconti praticati effettivamente dalla società in quanto non sufficientemente documentati: tuttavia è prassi comune nel settore di commercio considerato quella di praticare sconti, per di più differenziati a seconda che il cliente sia un privato, un artigiano installatore, un cliente abituale oppure occasionale o un’impresa di costruzione. Gli sconti vengono per di più calcolati non solamente sui listini delle case produttrici ma anche su quelli dei grossisti, con margini di conseguenza più ristretti, in quanto non sempre è possibile acquistare direttamente dalle case produttrice per il quantitativo di articoli minimo imposto e/o il minimo fatturabile, spesso entrambi troppo elevati per le nostre esigenze. Questi sconti sono calcolati manualmente al momento della vendita in quanto una stesura documentale completa dei listini di vendita differenziati, considerato l’elevato numero di articoli a magazzino e la trattativa spesso verbale e al momento della vendita, risulta impossibile per una struttura composta da 2 persone.

     Occorre considerare l’esistenza di un fattore di concorrenza nel settore e nello specifico la concentrazione nella stessa zona, divenuta negli anni assai poco commerciale, di altri esercizi della stessa tipologia di prodotti e non ultimo la grande distribuzione che vende articoli del nostro settore a prezzi decisamente inferiori a quelli che paghiamo noi e che costringono la nostra azienda a praticare prezzi di vendita con lievissimi margini di ricarico.


     Il meccanismo della ricostruzione indiretta dei ricavi risulta in questo caso poco preciso in quanto a merce fatturata in entrata, corrisponde una ricostruzione basata su un totale di corrispettivi comprendente sia vendite con fattura sia vendite con scontrino fiscale, con sconti e margini differenti in quanto sulle merci vendute a scontrino fiscale ci sono spesso più articoli venduti a margine più basso e quindi con medie di ricavo, ottenute in sede di verifica, maggiorate rispetto a quelle reali.

    Alla luce di quanto sopra esposto chiedo pertanto che venga concessa una riduzione dei maggiori ricavi determinati in sede di accertamento, nella massima misura possibile, riduzione che consenta alla società una definizione in unica soluzione, senza depauperare la cassa sociale tanto da costringere la società stessa alla liquidazione ed allo stesso tempo che consenta all’Amministrazione finanziaria un introito immediato.

    Fiduciosa nel buon esito della presente, ringrazio e porgo distinti saluti.




    Firma e data

  3. #3
    cris
    Guest

    Predefinito Re: memoria difensiva

    ti ringrazio. è vero,in questi casi ci vuole una buona dose di fortuna......
    ciao

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •