CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE

Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 21
  1. #1
    Utente
    Registrato dal
    Apr 2009
    residenza
    italia
    Messaggi
    14

    Predefinito Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    Buongiorno a tutti,

    Io sono dipendente nel commercio (4° livello). Faccio il programmatore in una piccola azienda dove gestiamo nostri siti turistici. Come secondo lavoro faccio qualche sito web e grafica cartacea (brochure, biglietti da visita), per adesso rilascio una ricevuta di prestazione occasionale.

    Mi interesserebbe aprire partita iva per questo secondo lavoro (ovviamente, previa "autorizzazione" del mio datore di lavoro). Dovrei aprire la p.iva come ditta individuale? Libero professionista? Come artigiano?

    Il dubbio più grande che ho è: esiste un codice, una tipologia di attività con la quale non devo pagare l'inps? Considerando che già lo pago col primo lavoro... oppure l'inps devo pagarlo sempre, a prescindere?

    In altri forum mi hanno già risposto cosi, in diverse persone

    Non dovresti pagare i contributi due volte. Vale il criterio di prevalenza, e il riferimento a supporto è la Legge 23 dicembre 1996, n. 662, art. 203 punto c, camera.it/parlam/leggi/96662l05.htm#1.203, dove dice "partecipino personalmente al lavoro aziendale con carattere di abitualita' e prevalenza".
    Non sarai artigiano, perché non è compatibile col tuo lavoro dipendente, ma imprenditore.
    poi, non contento stamani vado all'inps

    non vi è possibilità di essere esonerati dal pagamento dell'inps nel mio caso, in quanto aprire p.iva come imprenditore, avrei solo l'aliquota agevolata del 17% (invece che del 25).
    Non mi ha detto se vi fossero alternative. Il criterio di prevalenza non vale se apri come imprenditore, mi ha detto cosi

    Riassunto rapido: 17% su quello che dichiaro, altrimenti snc o sas e uno dei due soci deve iscriversi e pagare la quota fissa annua di €2.000, a prescindere da quanto fatturi.

    Ora, la signora è stata molto disponibile, veramente cortese. Però mi ha dato l'idea che non volesse cercare di aiutarmi per vedere se vi fosse la possibilità di essere esonerati dall'inps, perchè una possibilità vi è, conosco una persona che è in un caso simile ed è esonerato dal pagare l'inps .
    Sembrava quasi che mi dicesse che non avevo scappatoie, forse davvero non ne ho, questo non lo so. Però non mi ha dato alternative all'imprenditore che paga il 17%
    io devo sempre pagare in qualche % l'inps, PER FORZA?
    Cerco qualche parere qua dentro, grazie per la pazienza e per l'aiuto

  2. #2
    Utente Attivo L'avatar di briomax
    Registrato dal
    Mar 2008
    residenza
    bergamo
    Messaggi
    132

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    io concordo con soluzione prospettata dall'inps
    ciao
    max

  3. #3
    Utente
    Registrato dal
    Apr 2009
    residenza
    italia
    Messaggi
    14

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    spero arrivi qualcuno a contraddirti presto :-)

    e allora come spieghi il mio conoscente, una snc dove sono in due, che sono esonerati dall'inps?

  4. #4
    Utente Senior
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    Lombardia
    Messaggi
    429

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    Ciao, per me se ti fai iscrivere in gestione separata dovrai iscriverti proprio perché danno una pensione aggiuntiva.

    Invece se ti fai iscrivere negli artigiani forse no; ho trovato infatti questa risposta su altro forum; dipende in pratica dalla prevalenza efettiva della prima attività.

    Ciao
    Roberto

    Gentile utente,

    con riferimento alla Sua richiesta con numero di protocollo
    (omissis), Le comunichiamo
    quanto segue:

    Se uno stesso soggetto esercita contemporaneamente due o più attività, è
    necessario valutare la compatibilità di un doppio versamento contributivo in
    relazione ai tipi di attività svolta.

    L'esercizio di attività diverse può emergere:

    da accertamento ispettivo;

    in fase di liquidazione di pensione (in presenza di Estratto Conto con
    sovrapposizione di periodi contributivi); da contestazione di cartella
    esattoriale o avviso di pagamento; in fase di inizio nuova attività.

    I criteri utilizzati sono quelli del tempo impiegato e del reddito
    percepito, ma è sicuramente necessaria, una valutazione caso per caso sulla
    peculiarità delle tipologie di lavoro svolto poiché, specie alla luce delle
    recenti riforme del Mercato del Lavoro, è sempre più frequente lo
    svolgimento contemporaneo di più attività.

    N.B. La decisione sulla compatibilità di un doppio versamento contributivo
    in relazione ai tipi di attività svolta spetta all'Inps, a meno che una
    delle attività esercitate non sia artigiana. In questo caso deve essere
    sentita la Commissione Provinciale dell'Artigianato (in seno alla Camera di
    Commercio competente territorialmente) su segnalazione dell'Inps stesso.

    La ringraziamo per aver utilizzato il servizio INPSRisponde, non esiti a
    contattarci per ulteriori richieste.

  5. #5
    Utente Attivo L'avatar di Dani67
    Registrato dal
    Apr 2007
    residenza
    chivasso
    Messaggi
    252

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    Il principio della prevalenza non si applica quando una delle due attività è soggetta a contributo per lavoro subordinato. Quindi dovresti iscriverti anche alla gestione separata se la tua attività è di tipo "professionale". Se invece tu, oltre ad essere dipendente a tempo pieno, aprissi la piva per un'attività commerciali, non dovresti iscriverti anche alla gestione commercianti, in quanto già iscritto a tempo pieno alla gestione dipendenti.
    Attenzione che l'attività artigiana è esclusiva, cioè non puoi fare l'artigiano se sei già dipendente.
    ciao
    Ultima modifica di Dani67; 3rd April 2009 a 10:04

  6. #6
    Utente
    Registrato dal
    Apr 2009
    residenza
    italia
    Messaggi
    14

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    Quote Originariamente inviata da Dani67 Visualizza il messaggio
    Il principio della prevalenza non si applica quando una delle due attività è soggetta a contributo per lavoro subordinato.
    quindi il mio caso, giusto?

    Quote Originariamente inviata da Dani67 Visualizza il messaggio
    Quindi dovresti iscriverti anche alla gestione separata se la tua attività è di tipo "professionale". Se invece tu, oltre ad essere dipendente a tempo pieno, aprissi la piva per un'attività commerciali, non dovresti iscriverti anche alla gestione commercianti, in quanto già iscritto a tempo pieno alla gestione dipendenti.
    cosa si intende per

    attività di tipo professionale

    e

    attività commerciale

    ?

    Quote Originariamente inviata da Dani67 Visualizza il messaggio
    Attenzione che l'attività artigiana è esclusiva, cioè non puoi fare l'artigiano se sei già dipendente.
    questo lo sapevo, non posso avere la p.iva come artigiano perchè sono al comemrcio come primo lavoro

  7. #7
    Utente Attivo L'avatar di Dani67
    Registrato dal
    Apr 2007
    residenza
    chivasso
    Messaggi
    252

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    E' il tuo caso se l'attività per la quale intendi aprire la piva è di tipo professionale e non commerciale.
    Per attività professionale si intende l'esercizio di arti e professioni, ad esempio avvocato, architetto, psicologo, consulente, e simili. l’attività di lavoro autonomo si svincola da qualsiasi tipo di organizzazione, fondandosi sul lavoro personale del prestatore d’opera (art.2082 C.C.).

    L'attività commerciale è definita dall'art. 2195 del codice civile,
    - "industriale diretta alla produzione di beni o di servizi;
     intermediaria nella circolazione dei beni;
     di trasporto per terra, per acqua o per aria;
     bancaria o assicurativa;
     altre attività ausiliarie delle precedenti
    Sul piano fiscale queste attività sono oggettivamente commerciali, anche se svolte da persone fisiche, in dipendenza di un contratto d’opera, e non organizzate in forma di impresa.
    Ti dicevo attenzione per l'attività artigiana perché ho letto in qualche altro post che per qualcuno l'attività di creazione siti web è considerata artigiana!! Forse dipende dalle camere di commercio.
    ad esempi, dalla cciaa di Torino
    ARTI GRAFICHE
    "TIPOGRAFIA, ELIOGRAFIA, LITOGRAFIA, SERIGRAFIA, FOTOCOPIE, RIPRODUZIONE A CICLOSTILE,
    FOTOCOMPOSIZIONI, COPISTERIA
    PRODUZIONE MATRICI PER SERIGRAFIE, TIPOGRAFIE, ECC. IN UNICO ESEMPLARE
    Attività non soggette ad adempimenti preventivi.
    Non occorre alcuna documentazione.
    Attività artigiana
    PRODUZIONE, DUPLICAZIONE E RIPRODUZIONE DI NASTRI, DISCHI, VIDEOCASSETTE,
    MUSICASSETTE O ALTRO SUPPORTO CONTENENTE SUONI, VOCI O IMMAGINI IN MOVIMENTO
    Vedere Dischi, videocassette, musicassette, videogiochi"

    Audiovisivi
    SERVIZI DI MONTAGGIO
    Attività artigiana
    REALIZZAZIONE SERVIZI DI...
    Attività artigiana

    CREAZIONE DI PAGINE WEB
    Attività assimilabile alla produzione di bozzetti pubblicitari
    Non occorre nessuna documentazione
    Attività artigiana
    Ultima modifica di Dani67; 2nd April 2009 a 19:17

  8. #8
    Utente Senior L'avatar di Jo-Vinco
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    .
    Messaggi
    1,624

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    dipendente agenzia assicurazioni e iscrittosi, poi, anche come promotore finanziario (qui la prevalenza era cmq data dal lavoro dipendente), è stato prima iscritto alla gestione commercianti e poi, su istanza e documentazione allegata, cancellato mesi dopo, con decorrenza data iscrizione.

    saluti.

  9. #9
    Utente Attivo L'avatar di Dani67
    Registrato dal
    Apr 2007
    residenza
    chivasso
    Messaggi
    252

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    [QUOTE=Dani67;212766]Il principio della prevalenza non si applica quando una delle due attività è soggetta a contributo per lavoro subordinato.=QUOTE]

    Scusate, intendevo parasubordinato!!!

    Il promotore finanziario non andava iscritto alla gestione commercianti perché viene considerato lavoro professionale? Ma alla gestione separata direi di sì.

    Comunque il vero problema si pone per il tipo di attività che intende svolgere che, almeno per la cciaa di Torino, è attività artigiana.
    Ultima modifica di Dani67; 3rd April 2009 a 10:08

  10. #10
    Utente
    Registrato dal
    Apr 2009
    residenza
    italia
    Messaggi
    14

    Predefinito Riferimento: Dipendente + partita iva: devo per forza pagare l'INPS?

    il "web design" (con un codice che non ricordo) dovrebbe essere artigiano , però non posso iscrivermi come artigiano perchè il lavoro primario è al commercio.

Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •