CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE

Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 10
  1. #1
    Utente
    Registrato dal
    Jun 2007
    residenza
    milano
    Messaggi
    16

    Predefinito contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    Buongiorno a tutti.
    Un mio cliente ha ricevuto una fattura da un artigiano in regime dei minimi. Questi ha emesso una fattura senza iva ma con ritenuta d'acconto e il suo commercialista continua ad insistere che è giusto così e di pagare la ritenuta con il codice 1040. ma le fatture con ritenute d'acconto non le devono emettere solo i lavoratori autonomi?
    Grazie mille

  2. #2
    Utente Senior
    Registrato dal
    Nov 2008
    residenza
    Milano
    Messaggi
    432

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    E' corretto in quanto i contribuenti minimi funzionano come "professionisti" e devono applicare ra del 20%. Ciao.

  3. #3
    Utente
    Registrato dal
    Jun 2007
    residenza
    milano
    Messaggi
    16

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    Quote Originariamente inviata da kimal Visualizza il messaggio
    E' corretto in quanto i contribuenti minimi funzionano come "professionisti" e devono applicare ra del 20%. Ciao.
    Grazie Kimal, ma mi potresti dire dove è scritto? Perchè ho letto i vari opuscoli dell'agenzia delle entrate e non c'è alcun riferimento a questo

  4. #4
    Utente
    Registrato dal
    Jun 2007
    residenza
    milano
    Messaggi
    16

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    Ho telefonato adesso al call center dell'agenzia delle entrate e mi hanno risposto che la ritenuta d'acconto è applicata in funzione del tipo di reddito e quindi un artigiano con reddito d'impresa non deve applicarla. Secondo voi?

  5. #5
    Utente Senior
    Registrato dal
    Nov 2008
    residenza
    Milano
    Messaggi
    432

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    Hum.. mi crea qualche perplessità questa cosa.. Non ho casistiche specifiche, ma l'info che ho è che tutti sono soggetti alla ra del 20% visto che poi anche ai fini del calcolo del reddito vengono considerati "per cassa" come professionisti. Però magari l'info che mi è stata passata non è del tutto corretta.. Verifico un attimo allora.

  6. #6
    Utente Senior
    Registrato dal
    Nov 2008
    residenza
    Milano
    Messaggi
    432

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    Sì è così Il reddito va conteggiato "per cassa" anche per le imprese, ma x la ra resta applicazione precedente (in base al tipo di reddito), quindi se prima non applicavano ra neanche ora devono farlo!

  7. #7
    Utente
    Registrato dal
    Jun 2007
    residenza
    domodossola
    Messaggi
    6

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    ritenuta solo nei casi previsti dal titolo III del DPR 600/72 e quello previsti nel caso di forniture ai condomini. pertanto il contribuente minimo non professionista applicherà ritenuta del 4% solo in caso di fatturazione ai condomini.
    saluti

  8. #8
    Utente
    Registrato dal
    Jun 2007
    residenza
    milano
    Messaggi
    16

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    ok, grazie a tutti!!!!
    Buona giornata!

  9. #9
    Utente Senior
    Registrato dal
    Nov 2008
    residenza
    Milano
    Messaggi
    432

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    Altrettanto a te, buona giornata-serata, ciao.

  10. #10
    Nuovo iscritto
    Registrato dal
    Jul 2010
    residenza
    PR
    Messaggi
    2

    Predefinito Riferimento: contribuente minimo artigiano e ritenuta d'acconto

    Questa discussione non mi chiarisce il dubbio se posso applicare la ritenuta o no...
    lavoro da quattro mesi 20 ore a settimana perche studio, quindi guadagno poco.
    insomma ho già emesso 3 fatture con ritenuta del 20 pensando che non centrasse niente con il fatto di essere artigiano, da nessuna parte c'era scritto qualcosa a proposito e adesso vengo a sapere stà cosa.
    Ora dovrei chiedere altri soldi al mio cliente (che andrebbe in credito con l'agenzia delle entrate) e io dovrei pagare... cosa? a chi?

    Ma a questo punto, tanto per sapere, dovrei/potrei applicare pure l'iva?

    altro che regime semplice per cui non servirebbe il commercialista, questo mi sembra una vera fregatura mal studiata e che non ti fa risparmiare, se non qualche euro di commercilista, ma che ti fa pagare su quello che non puoi scaricare (tipo l'auto che io uso all'80% per lavoro e posso scaricarla solo del 50%, oppure pc e attrezzature varie), inoltre non posso scaricare università e spese mediche.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •