CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE

Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2
  1. #1
    Utente
    Registrato dal
    Sep 2008
    residenza
    venezia
    Messaggi
    12

    Predefinito Bonus rottamazione per sostituzione frigorifero

    ciao,

    ho acquistato un frigorifero di classe A+ e ora devo rottamare il mio vecchio frigo.

    l'ente che si occupa dello smaltimento dice che non puo' farlo prima del 13 gennaio, perche' sono pieni di richieste: perdo l'incentivo se lo smaltimento del vecchio frigo avviene dopo il 31/12/09?

    Grazie!

  2. #2
    Utente Senior L'avatar di MrDike
    Registrato dal
    Aug 2009
    residenza
    Kuala Lumpur
    Messaggi
    730

    Predefinito Riferimento: Bonus rottamazione per sostituzione frigorifero

    L'Agenzia delle Entrate, con la circolare del 27 Aprile 2007 n. 24/E, ha precisato che "ai fini del riconoscimento della detrazione in esame si rende necessaria, oltre alla documentazione attestante l'acquisto dell'apparecchio – che deve essere costituita da fattura o da scontrino (c.d. parlante) recante i dati identificativi dell'acquirente, la classe energetica non inferiore ad A+ dell'elettrodomestico acquistato e la data di acquisto – una ulteriore documentazione da cui si possa evincere l'avvenuta sostituzione dell'elettrodomestico. A tal fine, il contribuente è tenuto a redigere apposita autodichiarazione, da conservare ed esibire agli uffici dell'Agenzia delle Entrate in caso di eventuali richieste, dalla quale risulti la tipologia dell'apparecchio sostituito (frigorifero, congelatore, ecc…) e le modalità utilizzate per la dismissione dello stesso.
    La certificazione dovrà recare l'indicazione dell'impresa o dell'ente cui è stato conferito l'apparecchio o che abbia provveduto al ritiro o allo smaltimento dello stesso.... [OMISSIS] Si fa presente, infine, che, poiché la norma in commento fa riferimento alle spese sostenute «per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni…» possono essere considerati, ai fini delle determinazione dell’importo concretamente detraibile, anche i costi di trasporto e le eventuali spese connesse allo smaltimento dell’apparecchiatura dismessa, purché debitamente documentati dal percettore dei corrispettivi.


    Alla luce di quanto sueposto, ai fini dell'an debeatur, ovvero della possibilità di accedere a tale detrazione, non rileva, a parere di chi scrive, l'avvenuta dismissione in un periodo d'imposta successivo.

    Tale fattispecie rileverebbe solo ai fini del quantum, considerata l'impossibilità in tal senso di indicare nella medesima dichiarazione dei redditi le spese relative alla dismissione del vecchio elettrodomestico.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •