CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE

Visualizzazione dei risultati da 1 a 6 su 6
  1. #1
    Utente Attivo
    Registrato dal
    May 2007
    residenza
    Avellino
    Messaggi
    272

    Predefinito Busta paga e CUD colf e badanti

    Salve.
    Come posso correttamente compilare la busta paga e il CUD (o una dichiarazione sostitutiva del CUD) per colf e badanti?
    Sapreste indicarmi uno schema o un sito che offre un software gratuito?

    Grazie,
    Antonio

  2. #2
    Utente Junior
    Registrato dal
    Apr 2007
    residenza
    roma
    Messaggi
    53

    Predefinito Riferimento: Busta paga e CUD colf e badanti

    Per le colf e le badanti non è necessario emettere una busta paga ed un Cud se il datore di lavoro è una persona fisica. Per la retribuzione mensile si può fare una semplice ricevuta con l'indicazione del periodo retribuito, le ore pagate, l'importo e la firma del dipendente per la quietanza. Per quanto riguarda il Cud si può fare una semplice dichiarazione in cui si indica quanta è stata la retribuzione totale dell'anno.
    Ciao

  3. #3
    Utente Attivo
    Registrato dal
    May 2007
    residenza
    Avellino
    Messaggi
    272

    Predefinito Riferimento: Busta paga e CUD colf e badanti

    grazie per la cortese risposta.

    Sia la busta paga che la dichiarazione sostitutiva del cud devono contenere i contributi inps versati sia a carico del lavoratore che del datore?

    Grazie,
    Antonio

  4. #4
    Utente Senior L'avatar di Milan
    Registrato dal
    Apr 2007
    residenza
    Napoli
    Messaggi
    567

    Rain Riferimento: Busta paga e CUD colf e badanti

    Solo quelli versati dal lavoratore..........................

    ....
    ....
    saluti
    Milan_

  5. #5
    Nuovo iscritto
    Registrato dal
    Apr 2009
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1

    Predefinito Busta paga e CUD colf e badanti

    Gent.le Gloria,
    ho letto la tua risposta ad underground e
    mi permetto di chiarire che la busta paga o prospetto paga termine esatta nel rapporto di lavoro domestico lo prevede il contratto di lavoro che all'art 32 , cosi recita:

    "....omissis Art. 32 - Retribuzione e prospetto paga

    1. Il datore di lavoro, contestualmente alla corresponsione periodica della retribuzione, deve predisporre un prospetto paga in duplice copia, una per il lavoratore, firmata dal datore di lavoro, e l'altra per il datore di lavoro, firmata dal lavoratore.

    2. La retribuzione del lavoratore è composta dalle seguenti voci:

    retribuzione minima contrattuale di cui all’art. 33, comprensiva per i livelli D e D super di uno specifico elemento denominata indennità di funzione;
    b) eventuali scatti di anzianità di cui all'art. 35;
    c) eventuale compenso sostitutivo di vitto e alloggio;
    d) eventuale superminimo.

    3. Nel prospetto paga dovrà risultare se l'eventuale trattamento retributivo di cui alla lettera d) del comma 2 sia una condizione di miglior favore 'ad personam' non assorbibile; dovranno altresì risultare, oltre alle voci di cui al comma 2, i compensi per le ore straordinarie prestate e per festività nonché le trattenute per oneri previdenziali.

    4. Il datore di lavoro, a richiesta del lavoratore, è tenuto a rilasciare una dichiarazione dalla quale risulti l'ammontare complessivo delle somme erogate nell'anno. "

    Quindi io consiglierei al fine di evitare inutili contenziosi tra Datore di lavoro e collaboratore/trice domestico/a di predisporre il prospetto paga così come recita l'art. del contratto evitando di fare " semplici ricevute" che possono far nascere controversie facilmente evitabili se si usa per la dovuta chiarezza un contratto di lavoro che prevede la giusta retribuzione contrattuale e prediporre il pagamento facendosi firmare come ricevuta un " prospetto " paga dove vengono evidenziate tutte le voci del contratto ed illivello di inquadramento.

    Saluti a presto

    Unsicolf
    UnsiColf



    Quote Originariamente inviata da Gloria82 Visualizza il messaggio
    Per le colf e le badanti non è necessario emettere una busta paga ed un Cud se il datore di lavoro è una persona fisica. Per la retribuzione mensile si può fare una semplice ricevuta con l'indicazione del periodo retribuito, le ore pagate, l'importo e la firma del dipendente per la quietanza. Per quanto riguarda il Cud si può fare una semplice dichiarazione in cui si indica quanta è stata la retribuzione totale dell'anno.
    Ciao
    Ultima modifica di unsicolf; 20th April 2009 a 00:14

  6. #6
    Utente
    Registrato dal
    Apr 2007
    residenza
    MILANO
    Messaggi
    22

    Predefinito Riferimento: Busta paga e CUD colf e badanti

    Quote Originariamente inviata da unsicolf Visualizza il messaggio
    Gent.le Gloria,
    ho letto la tua risposta ad underground e
    mi permetto di chiarire che la busta paga o prospetto paga termine esatta nel rapporto di lavoro domestico lo prevede il contratto di lavoro che all'art 32 , cosi recita:

    "....omissis Art. 32 - Retribuzione e prospetto paga

    1. Il datore di lavoro, contestualmente alla corresponsione periodica della retribuzione, deve predisporre un prospetto paga in duplice copia, una per il lavoratore, firmata dal datore di lavoro, e l'altra per il datore di lavoro, firmata dal lavoratore.

    2. La retribuzione del lavoratore è composta dalle seguenti voci:

    retribuzione minima contrattuale di cui all’art. 33, comprensiva per i livelli D e D super di uno specifico elemento denominata indennità di funzione;
    b) eventuali scatti di anzianità di cui all'art. 35;
    c) eventuale compenso sostitutivo di vitto e alloggio;
    d) eventuale superminimo.

    3. Nel prospetto paga dovrà risultare se l'eventuale trattamento retributivo di cui alla lettera d) del comma 2 sia una condizione di miglior favore 'ad personam' non assorbibile; dovranno altresì risultare, oltre alle voci di cui al comma 2, i compensi per le ore straordinarie prestate e per festività nonché le trattenute per oneri previdenziali.

    4. Il datore di lavoro, a richiesta del lavoratore, è tenuto a rilasciare una dichiarazione dalla quale risulti l'ammontare complessivo delle somme erogate nell'anno. "

    Quindi io consiglierei al fine di evitare inutili contenziosi tra Datore di lavoro e collaboratore/trice domestico/a di predisporre il prospetto paga così come recita l'art. del contratto evitando di fare " semplici ricevute" che possono far nascere controversie facilmente evitabili se si usa per la dovuta chiarezza un contratto di lavoro che prevede la giusta retribuzione contrattuale e prediporre il pagamento facendosi firmare come ricevuta un " prospetto " paga dove vengono evidenziate tutte le voci del contratto ed illivello di inquadramento.

    Saluti a presto

    Unsicolf
    UnsiColf


    Ho una badante che nel 2007-2008 ha preso un reddito superiore a 9500,00 se non sbaglio ha 1 figlio in Bolivia e era andata a CAF gli avevavano detto che non doveva fare nulla .... Ma limite per non dichiarare nulla non era 8000,00? cos hanno conteggiato secondo voi hanno fatto 8000 + detrazione figlio ma facendo conteggio ipotetico mi risulterebbe a debito sugli 80euro

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •