Pubblicato il 13/02/2012

Le spese veterinarie sono detraibili?

Detraibilità delle spese veterianrie sostenute per la cura di animali legalmente detenuti

Danno diritto alla detrazione d'imposta del 19% nel limite massimo di euro 387,34, le spese veterinarie sostenute per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per pratica sportiva
La detrazione spettante sarà calcolata sulla parte che eccede l'importo di euro 129,11.
Quindi, ad esempio, per spese veterinarie sostenute per un ammontare totale di euro 464,81, l’onere su cui calcolare la detrazione spettante è pari a euro 258,23. 

Faq pubblicata il 23/02/2011 e revisionata il 13/02/2012, sostanzialmente rimasta invariata.

 

Su questo argomento ti possono interessare anche questi prodotti:
Scaricalo in PROMOZIONE a 41,88 € invece di 139,60 € fino al 31/12/2014
Utilità e Fogli di calcolo per la valutazione d'azienda e la stesura della perizia per la rivalutazione e affrancamento di partecipazioni e terreni
Scaricalo in PROMOZIONE a 22,28 € invece di 55,70 € fino al 31/12/2014
Utile pacchetto contenente la Guida sulla cedolare secca, il file excel per il calcolo della convenienza e una raccolta di 40 formule in word sulla locazione
Scaricalo in PROMOZIONE a 36,90 € invece di 53,80 € fino al 31/01/2015
Pacchetto contentente due utili Check list in excel per la predisposizione dei controlli minimi richiesti + una circolare che approfondisce i dubbi.
Scaricalo in PROMOZIONE a 24,90 € invece di 33,80 € fino al 31/01/2015
Un interessante foglio di calcolo ed un ebook dedicato a tutte le novità in vigore dal 1° luglio 2014. Obiettivo è analizzare la tassazione delle rendite finanziarie e individuare il corretto regime di tassazione per dividendi e capital gain (realizzo di partecipazioni) evidenziando automaticamente il conteggio imposte.
Scaricalo in PROMOZIONE a 14,95 € invece di 29,90 € fino al 31/12/2014
File excel per la gestione fiscale del nuovo regime Forfetario in vigore dal 2015, dalla verifica dei requisiti di accesso al calcolo della convenienza
Scaricalo subito a 24,90 €
Un file excel per determinare e gestire correttamente negli anni, le detrazioni e i benefici fiscali derivanti da interventi di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico nel rispetto della normativa in essere. Utile per gestire correttamente la fatturazione lavori, sfruttando al meglio le detrazioni e i plafond disponibili.
Scaricalo subito a 24,90 €
Utile check-list in excel che guida il professionista nella predisposizione dei controlli suggeriti dall’Agenzia delle Entrate per il rilascio del visto di conformità per le compensazioni di crediti concernenti le imposte sui redditi per importi superiori a 15.000 Euro. Il tutto può essere stampato come “carta di lavoro” da conservare al fine di attestare la corretta esecuzione dei controlli svolti.
Scaricalo in PROMOZIONE a 9,95 € invece di 19,90 € fino al 31/12/2014
Foglio di calcolo per eseguire il test di operatività “società di comodo” e test sulle perdite sistematiche aggiornato con novità del decreto semplificazioni
Scaricalo subito a 18,90 €
Ebook di 185 pagine - Completo di: casi svolti, risposte a quesiti e suggerimenti pratici. Tutte le detrazioni possibili organizzate per macrosettori, questo E-Book ha l’obiettivo di offrire un quadro di certezze nell’attribuzione delle detrazioni, sulla base dei documenti di prassi che sono stati emanati dall’Agenzia delle entrate nel corso degli anni proprio per fornire l’“interpretazione autentica” delle norme.
Scaricalo subito a 18,90 €
Cosa cambia dopo il Piano Casa (Conversione in Legge del D.L. n. 47/2014), aggiornato con il nuovo Modello di registrazione dei contratti. Questo utile E-book di 135 pagine più la normativa di riferimento, affronta il tema della cedolare anche dal punto di vista della scelta più conveniente, offrendo una panoramica delle diverse tipologie contrattuali previste dalla legge, con l’obbiettivo di facilitare l’individuazione del contratto più conveniente alla luce delle proprie esigenze, presenti e future. Per i contratti già in essere, invece, viene dettagliata la procedura da seguire per effettuare l’opzione anche in presenza di più proprietari con esigenze diverse, o di diverse tipologie di immobili e di contratti.
Scaricalo subito a 18,90 €
Calcolo della convenienza ed eventuale risparmio fiscale ottenibile con il pagamento dell’imposta sostitutiva per l’affrancamento delle partecipazioni
Scaricalo subito a 18,90 €
Calcolo della convenienza fiscale ottenibile con il pagamento dell’imposta sostitutiva per affrancamento del valore dei terreni edificabili e agricoli
Scaricalo subito a 16,90 €
File in excel per il calcolo della convenienza del nuovo meccanismo di tassazione delle locazioni di immobili ad uso abitativo. Il tool consente di modificare l'aliquota della cedolare secca, a seguito della pubblicazione in G.U. del Decreto Legge del 28 marzo 2014, n. 47 che ha previsto la riduzione dell'aliquota della cedolare secca per contratti a canone concordato, dal 15% al 10%.
Scaricalo subito a 14,90 €
Foglio di calcolo che determina il credito di imposta spettante per l'acquisto di macchinari nuovi (Bonus impianti del 15% nel Decreto competitività) effettuati dal 25.06.2014 al 30.06.2015.
Scaricalo subito a 14,90 €
Questo foglio di calcolo permette di individuare il corretto regime di tassazione per dividendi e capital gain (realizzo di partecipazioni) evidenziando automaticamente il conteggio imposte. Il file è aggiornato con le modifiche normative introdotte dal DECRETO-LEGGE 24 aprile 2014, n. 66
Scaricalo subito a 12,90 €
In questo pratico e-book di 82 pagine tutte le regole per pagare le due imposte e una guida alla compilazione dei quadri relativi del Modello Unico. Con il recepimento delle indicazioni comunitarie in materia, infatti, da quest’anno l’obbligo del monitoraggio non prevede più una soglia minima, tranne quella introdotta dal parlamento. E il fatto di dover compilare un modello unico per monitoraggio e pagamento non aiuta. Il rischio di errori, dunque, è sempre in agguato, poiché in alcuni casi gli obblighi di dichiarazione non coincidono con quelli nei quali è richiesto anche il pagamento. Nell’ebook una guida passo passo e tutta la documentazione fornita dall’Agenzia delle entrate in materia. Aggiornato con la Legge 28 marzo 2014, n. 50
Scaricalo subito a 12,90 €
Guida alle agevolazioni 2014.
In dettaglio nell’e-book di 138 pagine si riportano tutte le modalità per usufruire delle detrazioni e del bonus per l’acquisto dei mobili, la lista dei lavori che danno diritto all’agevolazione e le risposte a 200 tra i quesiti più frequenti in materia.
Aggiornato con la Legge 23 maggio 2014, n. 80 (Piano casa) e con la Circolare dell’Agenzia delle entrate n. 11/2014
Scaricalo subito a 8,90 €
Modello di Dichiarazione 730/2012 editabile e relative istruzioni, concernente la dichiarazione semplificata agli effetti dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, da presentare nell’anno 2012 da parte dei soggetti che si avvalgono dell’assistenza fiscale
Scaricalo subito a 8,90 €
Modello Cud 2012 editabile e stampabile con relative istruzioni
Scaricalo subito a 8,90 €
File excel utile per il calcolo delle detrazioni Irpef per familiari a carico e per lavoro per l'anno 2014, inserendo le diverse tipologie di reddito
Scaricalo subito a 7,90 €
Utilità in excel che effettua il calcolo della deducibilità fiscale delle erogazioni liberali a favore di Onlus e altre organizzazioni senza scopo di lucro
Scaricalo subito a 4,90 €
La Circolare del Giorno n. 231 del 03.12.2014
Gratis
Un utile strumento gratuito per il calcolo della deduzione fiscale prevista dal "Decreto Sblocca Italia" per chi acquista un immobile e lo affitta per otto anni a canone concordato.
Questo file excel consente di verificare i requisiti per la spettanza del bonus fiscale e ne consente la determinazione (in termini di risparmio annuo di imposta).

Commenti

Vorrei un chiarimento: gli scontrini rilasciati per acquisto di medicinali per cani che riportano la scritta "farmaco" devono essere presentati con allegata la prescrizione medica oppure basta l'autocertificazione? Il CAF al quale presento il 730 mi obbliga alla consegna delle prescrizioni mediche. Grazie e buona giornata

- Commento di alessandra (08:39 del 14/03/2011)

Documentazione utile per la detrazione delle spese dei medicinali in occasione della presentazione della denuncia dei redditi

Una recente Risoluzione, la n.10/E del 17 Febbraio 2010 dell'Agenzia delle Entrate, è stata diramata in merito alla documentazione necessaria per detrarre le spese relative all'acquisto di medicinali in occasione della presentazione della denuncia dei redditi. Il Ministero ha ribadito che: ".... gli artt. 10, comma 1, lett. b), e 15, comma 1, lett. c), del TUIR, come modificati dall'art. 1, comma 28, lettera a) e lettera b) della legge 27 dicembre 2006, n. 296, dispongono che ai fini, rispettivamente, della deduzione e della detrazione "la spesa sanitaria relativa all'acquisto di medicinali deve essere certificata da fattura o da scontrino fiscale contenente la specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e l'indicazione del codice fiscale del destinatario". L'Agenzia delle Entrate ha dichiarato inoltre che: "... in seguito all'introduzione dei nuovi, e più stringenti, obblighi concernenti la certificazione delle spese sostenute per l'acquisto di medicinali, si deve ritenere che non sia più necessario conservare la prescrizione medica poiché la natura e la qualità del prodotto acquistato si evincono dalla dicitura "farmaco" o "medicinale" e dalla denominazione dello stesso riportate nei documenti di spesa rilasciati dalle farmacie".

In linguaggio meno burocratico ciò significa che come documentazione per farmaci con obbligo di ricetta, tickets, farmaci da banco e omeopatici medicinali è sufficiente ai fini della detrazione/deduzione il cosiddetto"scontrino parlante" in cui siano presenti gli elementi sopra sottolineati. Non è quindi più necessario allegare la fotocopia delle relative ricette. Ricordo infine che gli integratori alimentari non sono considerati farmaci e quindi non possono andare in detrazione.

tor

- Commento di Grilloparlante (22:03 del 29/03/2011)

Devo detrarre le spese veterinarie col 730 ma il CAF non mi ha accettato uno scontrino dove al posto del nome del farmaco acquistato c'è un codice. Come posso fare?

- Commento di Giuliana (18:05 del 05/05/2011)

la circolare n.40/E,recita che: In merito alle indicazioni sulla qualità del prodotto sono pervenute al garante numerose segnalazioni volte ad evidenziare che la menzione in chiaro del nome del farmaco comporta una lesione della riservatezza e della dignità dei contribuenti. quindi, è sufficiente che , il documento di spesa rechi la dizione generica di "farmaco" o "medicinale". ai fini della detrazione d' imposta e della deduzione dal reddito, lo scontrino non dovrà più indicare in modo specifico la denominazione commerciale dei medicinali acquistati in quanto ,sarà necessario indicare il numero di autorizzazione all ' immissione in commercio.

- Risposta di Jengo (17:05 del 06/05/2011) al commento di Giuliana

Buonasera, Vorrei sapere una cosa... In un Unico con soli redditi derivanti da fabbricati, quanto è l'importo deducibile del ssn auto e delle erogazioni liberali? Vi domando questo perchè stampando il cartaceo mi riporta un importo inferiore a quello che ho inserito... Come mai??? Grazie!!!

- Commento di Valentina (17:53 del 27/07/2011)

nell'anno 2011 ho sostenuto x spese veterinarie (interventi + farmaci )750.00 euro. da questa cifra quanto posso detrarre dal mio 730 e quanto mi è rimborsabile ? grazie

- Commento di maria (20:25 del 18/12/2011)

La detrazione del 19% prevista per le spese veterinarie spetta sulla parte che eccede l’importo di euro 129,11 e nel limite massimo di euro 387,34.

Nel suo caso, avendo sostenuto spese per un importo superiore al limite massimo la detrazione sarà pari 49,07 (pari al 19% su 258,23 dato dalla differenza tra il limite massimo di spesa di 387,34 e la franchigia di 129,11.

Un saluto Claudia

- Risposta di Claudia (18:28 del 19/12/2011) al commento di maria

Buongiorno. Avrei bisogno di un chiarimento: nel 730 vanno indicate le spese veterinarie già al netto della franchigia di EUR 129,11 oppure la spesa lorda (e poi sarà il CAF ad operare la franchigia)? Sulle istruzioni leggo: "L'importo da indicare nel rigo non può essere superiore a 387,34 euro" e questo (visto l'esempio) sembrerebbe essere l'importo al netto della franchigia.... Non vorrei inserire l'importo già netto e poi vedermi decurtare ulteriormente dal CAF altri 129,11 euro. Grazie. Pietro.

- Commento di Pietro (16:22 del 23/02/2012)

L'anno scorso ho portato in detrazione d'imposta delle spese mediche per le quali solo successivamente ho ottenuto un rimborso parziale (tardivo) da una assistenza integrativa. La cifra e' irrisoria, ma vorrei sapere come posso fare per regolarizzare la situazione. Grazie, Luca.

- Commento di Luca (20:25 del 02/04/2012)

Devo portare a sterilizzare il mio coniglio nano, posso usufruire della detrazione? La mia veterinaria non rilascia scontrino e non mi ha mai chiesto se volevo scaricare le spese. Grazie

- Commento di serena (20:22 del 30/04/2012)

Serena, se non rilascia fattura/scontrino evade le tasse e tu non puoi scaricare l'iva. Fagli emettere fattura anche se, probabilmente, ti farà pagare di più.

Faccio io ora una domanda: Spese veterinarie con Codice Fiscale di mia moglie. Posso detrarle nel MIO 730? Mia moglie non fa 730 in quanto nel 2011 percepiva una borsa di studio da specializzanda tassata alla fonte. GRAZIE

- Commento di Daniele (11:39 del 02/05/2012)

I consumatori finali non "scaricano" in ogni caso l'IVA.

- Commento di MD (16:15 del 10/05/2012)

Posto che il fisco può distinguere dal codice se un medicinale è per umani, i medicinali per animali vanno cumulati agli interventi veterinari? e come poter distinguere noi dal codice visto che qualche volta per carenze farmaceutiche vengono prescritti anche quelli per umani?

- Commento di ADRIANO SIDDI (13:23 del 15/05/2012)

Perchè non si possono detrarre tutte le spese veterinarie?????Io sto spendendo 2000 e passa euro per salvare il mio gatto....a questo punto chiederò che non mi facciano piu' fattura.Oltretutto l'IVA sulle cure veterinaria è del 21%....quanti animali faranno una brutta fine con questi costi!!!!

- Commento di adelaide (17:35 del 25/05/2012)

Salve, il mio consulente ha considerato il totale delle spese veterinarie escludendo l'Iva indicata nelle fatture. E' corretto? Grazie

- Commento di Monica (14:04 del 26/05/2012)

vorrei sapere se posso scaricare e quale deve essere la misura massima del mio reddito , le spese veterinarie che sono alte per un cane , io possiedo una casa dove abito e un altra in un paese piccolo che divido per metà la proprietà con un altra persona di famiglia. vorrei sapere se posso dedurle anche se non faccio il 730 modello.

- Commento di alfonsina fusco (23:37 del 06/03/2013)

Salve. sono pensionato, non vorrei presentare la dichiarazione dei redditi, spiego: io e mia moglie casalinga (non ha reddito da lavoro) viviamo nella casa che ci appartiene al 50%, nel 2012 abbiamo venduto un'appartamento ereditato dalla madre di mia moglie con quota del 50%, c'erano altri eredi che avevano il 50%l'appartamento è stato venduto a giugno 2012, devo presentare la dichiarazione dei redditi?. Grazie.

- Commento di Luigi (12:32 del 18/03/2013)

Buonasera, desidero sapere se le spese veterinarie e quelle per gli umani possono essere sommate tutte e detrarre 129,11, oppure bisogna separare le due cifre? grazie

- Commento di carmen (19:06 del 08/04/2013)
Scrivi un commento
I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE