Domanda e Risposta Pubblicato il 10/02/2015

Quali sono le sanzioni per l'errata comunicazione dati Iva?

Sanzione amministrativa compresa tra un minimo di Euro 258 ad un massimo di Euro 2.065

La natura non dichiarativa della comunicazione, evidenziata dalla stessa denominazione attribuita dal legislatore a tale adempimento, comporta l'inapplicabilità delle sanzioni previste in caso di omessa o infedele dichiarazione nonché delle disposizioni di cui all'articolo 13 del decreto legislativo n. 472 del 1997 in materia di ravvedimento in caso di violazione degli obblighi di dichiarazione.

 L'omissione della comunicazione o l'invio della stessa con dati incompleti o inesatti comporta l'applicazione delle sanzioni previste dall'articolo 11 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471,- da Euro 258 a Euro 2.065 - per la omessa o inesatta comunicazione di dati, richiamato dal comma 6 dell'articolo 8-bis del DPR n. 322. Non essendo prevista la possibilità di rettificare o integrare una comunicazione già presentata, eventuali errori nella compilazione devono essere corretti in sede di dichiarazione annuale.

Per il calcolo del Ravvedimento utilizza il nostro foglio di calcolo oppure per approfondire tutte le ipotesi di ravvedimento scarica l'ebook sul Ravvedimento operoso 2015

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)