Pubblicato il 11/02/2010

Quali sono le conseguenze ai fini Iva per le società di comodo?

Utilizzo a rischio del credito Iva se la società è di comodo

Le società che non hanno superato il test di operatività ai fini IVA vengono penalizzate in merito all’utilizzo dell’eventuale credito Iva.
Piu’ precisamente l'eccedenza di credito - risultante dalla dichiarazione annuale del periodo d'imposta relativamente al quale non è superato il test di operatività - non può essere:

- chiesta a rimborso;

- utilizzata in compensazione ;

- ceduta ai sensi dell'articolo 5, comma 4-ter, del D.L.. 70/98;


Inoltre, nel caso in cui per tre periodi d'imposta consecutivi l'importo delle operazioni rilevanti ai fini IVA risulti inferiore a quello derivante dall'applicazione delle percentuali di cui al comma 1 dell'articolo 30, la società non operativa (che per ciascuno dei tre periodi d'imposta non abbia superato il test) perde definitivamente la possibilità di utilizzare il relativo credito IVA, anche a scomputo dell'IVA a debito riferita ai periodi d'imposta successivi;

Su questo argomento ti possono interessare anche questi prodotti:
Scaricalo in PROMOZIONE a 36,90 € invece di 53,80 € fino al 30/11/2014
Pacchetto contentente due utili Check list in excel per la predisposizione dei controlli minimi richiesti + una circolare che approfondisce i dubbi.
Scaricalo in PROMOZIONE a 16,90 € invece di 19,90 € fino al 30/11/2014
Foglio di calcolo per eseguire il test di operatività “società di comodo” e test sulle perdite sistematiche aggiornato con novità del decreto semplificazioni
Scrivi un commento
I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)