Autoliquidazione INAIL: rinviata al 16 maggio 2014

Misuratori fiscali

Differiti tutti i termini per i pagamenti e comunicazioni Inail,  in scadenza il 17 febbraio al 16 maggio  con eccezione del termine per l’invio della comunicazione “Riduzioni presunte” che resta ferma al 17 febbraio.

Il 23 gennaio 2014 l’Inail ha diramato una circolare contenente le istruzioni operative relative al rinvio dei termini per le procedure di autoliquidazione e regolamenti dei premi per le annualità 2013 e 2014.

L’intervento dell’Istituto si è reso necessario per dare attuazione a quanto previsto dalla legge di Stabilità per il 2014, articolo 1 comma 128.

La norma, in particolare, ha stabilito che con decorrenza 01 gennaio 2014, dovranno essere ridotti i premi e i contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Destinatari dell’agevolazione sono i datori di lavoro e le imprese artigiane con dipendenti, nonché le imprese artigiane senza dipendenti.

Al fine di consentire a tutti i soggetti che possono beneficiare dell’agevolazione, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il Ministero delle Politiche sociali hanno stabilito di rinviare al 16 maggio 2014 il termine per l’autoliquidazione dei premi dovuti quale saldo per il 2013 e acconto per il 2014. Inoltre è stato deciso di rinviare, sempre al 16 maggio 2014, il termine per il pagamento dei premi e contributi speciali per i quali non è prevista la procedura di autoliquidazione.

Il differimento dei termini si è reso necessario per consentire all’Inail di provvedere alle elaborazioni statistiche sugli andamenti degli infortuni e sul regolamento dei premi, cosicché da fornire al Ministero i dati utili per la determinazione della riduzione percentuale dei premi.

Inoltre il differimento dei termini è necessario per consentire all’Inail di adeguare le proprie strutture organizzative, ed in particolar modo le strutture informatiche utilizzate non solo dall’Istituto ma anche dagli utenti (contribuenti ed intermediari).

In particolare, il differimento del termine al 16 maggio 2014 riguarda i seguenti casi:

pagamento dei premi artigiani, sia in unica soluzione che in quattro rate (termine originario 17/02);

pagamento dei premi speciali relativi alle polizze scuole, apparecchi RX, sostanze radioattive, pescatori, facchini (scadenza originaria compresa tra il 16/02 e il 16/04);

invio telematico degli elenchi relativi alla regolazione del primo trimestre 2014 delle polizze speciali facchini (termine originario 30/04).

In virtù del detto differimento, i contribuenti che optano per il pagamento rateale del premio Inail, dovranno adempiere al versamento di quanto dovuto con le seguenti scadenze:

16 maggio 2014 = prima rata pari al 50% del premio dovuto, senza interessi;

16 agosto 2014 = seconda rata pari al 25% del premio dovuto, con interessi;

16 novembre 2014 = terza rata pari al 25% del premio dovuto, con interessi.

Il tasso di interesse da applicare alla seconda e terza rata è pari al 2,08%.

Importante da ricordare è che il differimento dei termini al 16 maggio riguarda anche la comunicazione telematica “Alpi on line”, ossia l’autoliquidazione dei premi e dei contributi dovuti dai datori di lavoro e dalle imprese artigiane con dipendenti.

Resta invece invariato il termine del 17 febbraio 2014 entro cui devono essere inviate le comunicazioni motivate di riduzione delle retribuzioni presunte, tramite l’apposito modello “Riduzioni presunte” da compilare telematicamente mediante i servizi informatici offerti dall’Istituto, direttamente dal contribuente oppure da un suo intermediario.


Articolo pubblicato il 3/02/2014 in Lavoro, Rassegna Lavoro
Tags ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>




Dottore Commercialista e Revisore Legale dei conti, è iscritto all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Catania. Specializzato in economia aziendale, contabilità e bilancio, opera nell’ambito della consulenza amministrativa, contabile, fiscale e del lavoro. Ha maturato una notevole esperienza nell’ambito della revisione contabile, soprattutto in aziende di credito, finanziarie, assicurazioni, industriali e commerciali. Si occupa anche di contenzioso tributario ed è consulente tecnico del giudice. Dal 2013 collabora con l’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Catania sulle tematiche relative alla legislazione e alle politiche fiscali del territorio. Impegnato in parrocchia e nel volontariato, è attento conoscitore dei riti liturgici. Amante della musica classica, svolge anche il servizio di organista nella propria parrocchia”.

Archivio

Ultimi Articoli

Speciale IMU

Ultimi commenti

  • User AvatarDott. Andrea Mannarà
    La norma relativa al regime di vantaggio per l'imprenditoria giovanile (cd regime dei minimi), prevede espressamente che l'attività che si comincia non deve in alcun...
    30/09/2014, 10:35 AM
  • User AvatarMauro
    buonasera Dott. Bertolaso, sono socio al 50% di una S.a.s. il cui capitale sociale è composto da immobili di valore. Cosa succederebbe se dovessi uscire...
    29/09/2014, 6:42 PM
  • User AvatarANTONIO BISCARO
    Mi piacerebbe vedere in faccia le persone che "partoriscono" simili nefandezze. Renzi Matteo, se ci sei, svegliati!
    28/09/2014, 6:12 PM
  • User AvatarFABIO DE SIMONE SORRENTINO
    NEL CASO DI TRASFORMAZIONE DA SNC IN IMPRESA INDIVIDUALE PER MANCANZA DI PLURALITA' DEI SOCI PER PIU' DI SEI MESI E' POSSIBILE PER L'IMPRESA INDIVIDUALE...
    28/09/2014, 2:50 PM
  • User AvatarRosa
    salve, sono un'estetista dipendente di un centro estetico da circa 2 anni, finalmente ho deciso di aprire un centro estetico tutto mio nella parte opposta...
    28/09/2014, 9:17 AM
  • Tutti gli Autori del Blog




    Condizioni e Termini di utilizzoInformativa sulla PrivacyElenco dei Blogger