Pubblicato il 07/12/2011
HOME > DOSSIER > I dossier di Fiscoetasse > Risparmio energetico >

Manovra Monti: detrazione 36% "a regime" e proroga del 55% fino al 31.12.2012

Erario Anna Eleonora

La Manovra Monti mette a regime la detrazione Irpef del 36% per le ristrutturazioni edilizie e conferma la detrazione Irpef del 55% per gli interventi di risparmio energetico ma solo fino al 2012.

Immagine FiscoeTasse

La Manovra Monti, c.d. “Decreto Salva-Italia (D.L. n. 201 del 06.12.2011), entrato in vigore il 7 dicembre 2011, contiene, tra le varie disposizioni, l’introduzione a regime della detrazione Irpef del 36% per i lavori di ristrutturazione a partire dal 1° gennaio 2012, grazie all’inserimento della relativa disciplina nel Tuir. E’ ampliata anche la casistica degli interventi agevolabili. Confermata “in-extremis”, inoltre, la proroga della detrazione Irpef del 55% per gli interventi volti al risparmio energetico, ma solo fino al 31 dicembre 2012; successivamente, sembrerebbe che il 55% verrà assorbito dalla normativa sul 36%.

La messa “a regime” e le altre novità sulla detrazione del 36% per le ristrutturazioni

L’art. 4 del Decreto Salva-Italia è dedicato alle detrazioni per interventi di ristrutturazione edilizia e per il risparmio energetico.

La normativa sulla detrazione Irpef del 36% per le spese di ristrutturazione edilizia, inizialmente introdotta con la Legge n. 449/1997, è stata poi negli anni integrata (anche con documenti di prassi) e prorogata di volta in volta da varie leggi, fino ad oggi.

Ora, il legislatore ha ritenuto opportuno dare a tale disciplina una certa organicità di contenuti e, soprattutto, renderla “a regime” dal 2012. Per tale motivo, è stata inserita nel Tuir, dove è stato introdotto un nuovo articolo, l’art. 16-bis, contenente tutta la disciplina inerente la detrazione in parola.
Con l’occasione, sono stati inseriti tra gli interventi agevolabili anche i lavori di:
ricostruzione o ripristino dell’immobile (anche non residenziale) danneggiato a seguito di calamità naturali (es.: alluvioni, terremoti), previa dichiarazione dello stato di emergenza;
bonifica dell’amianto.

Si ricorda che la detrazione del 36% si applica all’imposta lorda e fino ad un ammontare complessivo delle spese documentate non superiore a € 48.000 per unità immobiliare (e non per persona), sostenute ed effettivamente rimaste a carico dei contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile sul quale sono effettuati gli interventi.

In caso di decesso del contribuente che ha chiesto la detrazione, gli eredi conservano la detrazione per le rate non beneficiate dal defunto, a condizione che continuino a detenere materialmente e direttamente il bene.
Nell’ipotesi, poi, di compravendita dell’immobile per il quale era stata chiesta la detrazione, l’agevolazione si trasferisce direttamente sull’acquirente persona fisica per le quote di detrazione residuesalvo diverso accordo delle parti”.

La proroga al 2012 della detrazione del 55% per il risparmio energetico

Nella bozza del decreto non compariva la proroga della detrazione Irpef del 55% relativa alle spese per il risparmio energetico, in vigore dal 2007 e prorogata finora fino al 2011.
Nella versione definitiva del decreto stesso, invece, è stato inserito il nuovo comma 4 nell’art. 4, dove si stabilisce che tale detrazione è prorogata di un altro anno, fino al 31 dicembre 2012, senza i cambiamenti di aliquote di cui si era parlato nei giorni precedenti all'approvazione definitiva del Decreto. E’ confermata la ripartizione della detrazione in 10 anni, come era stato da ultimo stabilito per il 2011 dalla Legge di Stabilità 2011 (Legge n. 220/2010).

La norma di cui al nuova comma 4 dispone, inoltre, che la detrazione prevista dal nuovo art. 16-bis del Tuir alla lettera h) del comma 1, ovvero la detrazione del 36% per la realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici si applica alle spese effettuate a decorrere dal 1° gennaio 2013.
A tal riguardo, si precisa che la normativa sulla detrazione del 36% già comprendeva gli interventi relativi alla “realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia”. Ora, però, essa è ampliata con l’aggiunta del seguente periodo:
Le predette opere possono essere realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette, acquisendo idonea documentazione attestante il conseguimento di risparmi energetici in applicazione della normativa vigente in materia”.
Sembrerebbe, pertanto, che la detrazione del 55% rimanga in vigore fino a tutto il 2012 e, successivamente, a partire dal 2013, gli interventi agevolabili in base alla normativa sul risparmio energetico, anche se non realizzate in occasione di opere di ristrutturazione, verranno “inglobati” nella normativa sulla detrazione del 36% già applicabile agli analoghi interventi realizzati però nell’ambito di una ristrutturazione edilizia,
Si auspica che il legislatore chiarisca meglio questo punto.

La possibile rilevanza dell’ISEE dal 2013

E’ da evidenziare la norma contenuta nell’art. 5 del Decreto “Salva-Italia”, inerente l’introduzione dal 2013 dell’ISEE per la concessione di agevolazioni fiscali e benefici assistenziali.

L’ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) è un indicatore che misura la situazione economica delle famiglie italiane tenendo conto di reddito, patrimonio (mobiliare e immobiliare) e delle caratteristiche di un nucleo familiare (per numerosità e tipologia). Tale indicatore viene calcolato dietro presentazione di autocertificazione da parte della famiglia ed è stato usato finora generalmente per richiedere le prestazioni sociali dei Comuni (es: asili nido, mense scolastiche).

Ora, in base alla Manovra Monti, l’ISEE diventerà dal 1° gennaio 2013 la chiave d’accesso per ottenere anche determinate agevolazioni fiscali ed assistenziali: al superamento di una certa soglia di ISEE, determinate agevolazioni fiscali e tariffarie e taluni benefici assistenziali non saranno più riconosciuti.
Sarà un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri a fissare, entro il 31 maggio 2012:
• le nuove modalità di determinazione dell’ISEE;
le agevolazioni che non saranno più concesse dal 2013 se si supera una certa soglia di ISEE, anch’essa stabilita con lo stesso decreto.
Entro tale data si saprà, quindi, se la detrazione del 36% rientrerà tra quelle soggette ad ISEE dal 2013.

Dossier Manovra Monti

Su questo argomento ti possono interessare anche questi prodotti:
Scaricalo in PROMOZIONE a 34,90 € invece di 55,70 € fino al 30/11/2014
Utile pacchetto contenente la Guida sulla cedolare secca, il file excel per il calcolo della convenienza e una raccolta di 40 formule in word sulla locazione
Scaricalo in PROMOZIONE a 34,90 € invece di 52,60 € fino al 30/11/2014
3 E-book in pdf su Imu, Iuc, Tasi, Ivie e Ivafe e foglio di calcolo in excel del saldo IMU 2014 in vista dell'imminente scadenza del 16 dicembre 2014
Scaricalo subito a 24,90 €
Un file excel per determinare e gestire correttamente negli anni, le detrazioni e i benefici fiscali derivanti da interventi di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico nel rispetto della normativa in essere. Utile per gestire correttamente la fatturazione lavori, sfruttando al meglio le detrazioni e i plafond disponibili.
Scaricalo in PROMOZIONE a 17,90 € invece di 19,90 € fino al 30/11/2014
40 Formule utili nella locazione di immobili. Puoi trovare formule per la locazione di immobili civili e commerciali, con canone ordinario o agevolato, modelli per la comunicazione anagrafe condominiale,comunicazione di cessione fabbricato, comunicazione vendita immobile ai fini della prelazione, comunicazione ingresso nuovo inquilino, comunicazione subentro locatore e tante altre utilità pronte per essere utilizzate. Vedi l'indice completo.
Scaricalo in PROMOZIONE a 16,90 € invece di 18,90 € fino al 30/11/2014
Cosa cambia dopo il Piano Casa (Conversione in Legge del D.L. n. 47/2014), aggiornato con il nuovo Modello di registrazione dei contratti. Questo utile E-book di 135 pagine più la normativa di riferimento, affronta il tema della cedolare anche dal punto di vista della scelta più conveniente, offrendo una panoramica delle diverse tipologie contrattuali previste dalla legge, con l’obbiettivo di facilitare l’individuazione del contratto più conveniente alla luce delle proprie esigenze, presenti e future. Per i contratti già in essere, invece, viene dettagliata la procedura da seguire per effettuare l’opzione anche in presenza di più proprietari con esigenze diverse, o di diverse tipologie di immobili e di contratti.
Scaricalo subito a 18,00 €
Scopri la convenienza del pacchetto: 14,75 + Iva invece di 21,20 + Iva!
Il pacchetto contiene:
Scaricalo in PROMOZIONE a 14,90 € invece di 16,90 € fino al 30/11/2014
File in excel per il calcolo della convenienza del nuovo meccanismo di tassazione delle locazioni di immobili ad uso abitativo. Il tool consente di modificare l'aliquota della cedolare secca, a seguito della pubblicazione in G.U. del Decreto Legge del 28 marzo 2014, n. 47 che ha previsto la riduzione dell'aliquota della cedolare secca per contratti a canone concordato, dal 15% al 10%.
Scaricalo in PROMOZIONE a 12,90 € invece di 14,90 € fino al 30/11/2014
File excel per il calcolo del saldo IMU 2014 da versare entro il 16.12.2014
Scaricalo subito a 13,90 €
In questo E-book una guida passo per passo ai controlli che occorre effettuare per evitare cattive sorprese, come leggere l’ordinanza di vendita e le perizie e come compilare la domanda di partecipazione. Questo perché tra le peculiarità della vendita all’asta c’è anche l’impossibilità di recedere dall’acquisto in caso di vizi o della presenza di altri fattori destinati a deprezzare l’immobile o a introdurre oneri non preventivamente considerati.
Scaricalo in PROMOZIONE a 10,90 € invece di 12,90 € fino al 30/11/2014
L’Imposta municipale unica è stata definitivamente cancellata sulla prima casa dopo la coda della mini-IMU introdotta dal decreto che ha abolito la seconda rata dell’imposta per il 2013. Cosa, come e quando pagare dopo l'abolizione sulla prima casa; Aggiornato con la conversione del D.L. 30 novembre 2013, n. 133 e la Legge di stabilità 2014
Scaricalo subito a 12,90 €
Guida alle agevolazioni 2014.
In dettaglio nell’e-book di 138 pagine si riportano tutte le modalità per usufruire delle detrazioni e del bonus per l’acquisto dei mobili, la lista dei lavori che danno diritto all’agevolazione e le risposte a 200 tra i quesiti più frequenti in materia.
Aggiornato con la Legge 23 maggio 2014, n. 80 (Piano casa) e con la Circolare dell’Agenzia delle entrate n. 11/2014
Scaricalo in PROMOZIONE a 10,90 € invece di 11,90 € fino al 30/11/2014
Adempimenti e scadenze dopo la Legge n. 89/2014.
Aliquote, scadenze, adempimenti e modalità di calcolo dell'imposta unica comunale. Nel presente e-book vengono analizzate tutte e tre le componenti della IUC (TASI - IMU - TARI) per poi spiegare al lettore, avvalendoci di tabelle esemplificative, le modalità di funzionamento della IUC, l’ambito soggettivo ed oggettivo.
Scaricalo in PROMOZIONE a 9,90 € invece di 10,90 € fino al 30/11/2014
Nell’ebook le novità sulle misure a sostegno del mercato immobiliare dopo la conversione del Decreto Sblocca Italia (Legge 11 novembre 2014, n. 164)
Scaricalo subito a 8,90 €
File excel utile per il calcolo delle detrazioni Irpef per familiari a carico e per lavoro per l'anno 2014, inserendo le diverse tipologie di reddito
Scaricalo in PROMOZIONE a 6,90 € invece di 7,90 € fino al 30/11/2014
Utilità in excel che effettua il calcolo della deducibilità fiscale delle erogazioni liberali a favore di Onlus e altre organizzazioni senza scopo di lucro
Gratis
Un utile strumento gratuito per il calcolo della deduzione fiscale prevista dal "Decreto Sblocca Italia" per chi acquista un immobile e lo affitta per otto anni a canone concordato.
Questo file excel consente di verificare i requisiti per la spettanza del bonus fiscale e ne consente la determinazione (in termini di risparmio annuo di imposta).
Gratis
Ecco il Vademecum "Il condominio e la privacy" del Garante per la protezione dei dati personali, per conciliare trasparenza e riservatezza nel condominio

Commenti

Buongiorno, mi sembra di capire che con l'art 16-bis, un acquisto di stufa pellet effettuata nel 2012 non comporta una detrazione del 36% ma solo se l'acquisto avviene nel 2013?

E' corretto?

Grazie, Mario F.

- Commento di Mario F. (13:11 del 14/06/2012)

Mi sono visto rifiutare dal caf una fattura regolarmente pagata con bonifico bancario RST ART.16 T.U.I.R ove trattasi di montaggio di ringhiere per finestre e tettoia porta d'ingresso in ferro verniciato nell'anbito di una ristrutturazione.Devo far notare che le ringhierine hanno scopo di sicurezza in qunanto le finestre sono basse però questo non è stato specificato in fattura.L ragioni addotte dal caf sono che non sono previste detrazioni per ringhiere ex novo. Grazie

- Commento di ivo (15:48 del 26/05/2013)
Scrivi un commento
I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE